04.07.2013 Jesolo una città sempre in disordine - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

04.07.2013 Jesolo una città sempre in disordine

Rubrica a TuttoTondo > Venti13 TuttoTondo

Jesolo 4 Luglio 2013

A " Tuttotondo " di Claudio
JESOLO - UNA CITTA' SEMPRE IN DISORDINE
il logo della manifestazione

Parlare di ordine a Jesolo mi diventa difficile, perchè ogni amministrazione pubblica in una società civile che si rispetti, dovrebbe avere come primo biglietto da visita per la propria comunità, l'ordine e la sicurezza.
C'è da fare una premessa,  in tutte le competizioni elettorali di Jesolo negli ultimi 25 anni
ho sempre sentito come punto cardine in campagna elettorale, il parlare di sicurezza e di ordine quotidiano poi, come sempre in Italia và  a finire davanti ad un bicchiere di vino e tarallucci ed il vincitore eletto,  si dimentica della città e/o delle promesse fatte pochi giorni prima.
C'è da dire che chi vince, si trova di fronte e/a troppi problemi ed a quel punto tutto passa in un secondo piano, visto che, dove doveva arrivare è arrivato: lo scranno del potere
.
Disordine faccio degli esempi: potremmo iniziare parlando del commercio abusivo in spiaggia, per poi andare in Piazza Mazzini nei fine settimana, poi, ci trasferiamo lungo le vie di comunicazione che portano a Jesolo e, tanto per cambiare, parlare della Via Adriatico dove oltre alle code infinite c'è una vegetazione ai lati della strada che fa da padrona and we return on down town,
e ci accorgiamo che lungo la  nostra amata Jesolo Lido le spazzature le possono scaricare chiunque e dappertutto , i bidoni che dovrebbero servire ai residenti,  vengono presi d'assalto da tutti e dalla mattina alla sera molte attività e molti  turisti arrivando a Jesolo Lido scaricano i furgoni e le autovetture da immondizie prodotte in altre zone, qui apro una parentesi ( a Jesolo Lido non c'è la raccolta porta a porta perchè ?),  e non mi voglio dilungare ancor di più e chiudiamo parlando delle strade comunali centralissime e non, queste sono dei veri percorsi di guerra, disastrate dove chi va in bicicletta ed in moto rischia la vita quotidianamente, potrebbero essere benissimo delle carrettiere per carri trainati da muli o buoi.
Però la ciliegina spetta: alle manifestazioni in città, dove per fare un esempio, nelle ultime notti gialle, sembrava tanto  la pubblicità delle pagine gialle
, ( poca fantasia di chi produce queste " interessanti manifestazioni "), forse era più bello, visto la cittadina balneare, averle chiamate: notti dorate, notti marine, notti solari, notti di sole, notti sotto le stelle ecc........
In questa nostra ridente città balneare, Jesolo Lido è di uso  una volta finite le manifestazioni, dimenticarsi di tutto quello che riguarda l'immagine della manifestazione, festoni, bandiere ecc rimangono ancora appiccicati per settimane , ricordo l'anno scorso, la festa dei carabinieri  dove i teloni della pubblicità  della manifestazione rimasero esposti in pubblica piazza per mesi, dopo la fine della manifestazione..
Oggi, 4 Luglio a distanza di 2 settimane dalla conclusione le bandiere delle " notti gialle ", continuano a sventolare in Piazza Trieste.  In piazza Trieste ? che sbadato, è vero !, nelle ultime settimane sono stati aperti 2 locali a conduzione cinese !

Rimango della mia idea che, una città in ordine la si riconosce dal suo biglietto da visita e questo per me è: l'ordine e la sicurezza.
Claudio Vianello


 
Torna ai contenuti | Torna al menu