10 Maggio 2014 Tutta la storia scritta di pugno da Luca Moretto - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

10 Maggio 2014 Tutta la storia scritta di pugno da Luca Moretto

Arte > Arte in Jesolo

Jesolo 10 Maggio 2014

IN ESCLUSIVA
LUCA MORETTO, L'ARTISTA JESOLANO
NOTO PER AVER DIPINTO UNA "VESPA" E AVERLA ESPOSTA ALLA BIENNALE D'ARTE DI VENEZIA SI RACCONTA....




Ieri pomeriggio Luca Moretto, noto artista jesolano per aver dipinto una" Vespa" ed averla esposta alla Biennale d'arte di Venezia, con quella grande  umiltà  e forza di  coraggio dimostrata,  si racconta. Ho ricevuto una lettera aperta che pubblico volentieri,integralmente. Luca mi scrive dicendo che quanto capitato a lui non debba succedere ad altri. Sul suo scritto autografo si capisce tutta la sofferenza che ha dovuto patire nella sua vita e non poco nell'ultima vicenza accadutogli, benchè di soli 38 anni ha la maturità nell'affrontare un problema che per qualcun altro avrebbe potuto diventar drammatico. Bravo Luca, e adesso spazio alle sua lettera.

Erano i soldi del risarcimento avuto dopo 8 anni di causa per un caso di malasanità che mi vide perdere l'arto inferiore sinistro.

Caro Claudio,
ti scrivo per raccontarti brevemente la mia storia e riguardante una brutta truffa che ho subito negli anni da colui che credevo e soprattutto si identificava come un "amico".
Farò un breve sunto dell'antefatto: a gennaio del 1999 mio padre, subisce l'amputazione della gamba che gli era rimasta (una era stata amputata pochi anni prima); il 31 agosto dello stesso anno, un incidente stradale è il fulcro che cambierà radicalmente la mia vita a seguito di un episodio di malasanità.  Subisco io stesso l'amputazione di una gamba, cui succede la sindrome dolorosa che da allora mi affligge, e che, nonostante innumerevoli tentativi di soluzione (più di 25 interventi e un’infinità di cure e prove di ogni genere senza mai avere un beneficio) ha accompagnato ogni attimo della mia esistenza fino ad oggi.

Una sentenza del 2009, a soli dieci giorni dalla perdita di mio padre, delibera un risarcimento a mio favore di circa 370.000 euro.
Data la mia poca esperienza e la volontà di far fruttare del denaro che servirà per il mio domani, mi affido al cognato di un caro amico, sedicente immobiliarista, ma che dichiara sempre appartenere al mondo della musica, che l’immobiliare non gli piace.

(...) tutta la sua storia raccontata da Luca continua a leggere

Alcune opere di Luca Moretto


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu