10.08.2013 Il Degrado o l'inciviltà - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

10.08.2013 Il Degrado o l'inciviltà

Rubrica a TuttoTondo > Venti13 TuttoTondo

Jesolo 10 Agosto 2013

A " TuttoTondo " di Claudio

QUANDO SI CEDE AL DEGRADO, IL RAZIOCINIO NON ESISTE PIU’.

Io come altri 25 mila circa, faccio parte della  popolazione residente a Jesolo; l’unica differenza rispetto a molti altri è che io, sono nato e cresciuto a Jesolo Lido, tra Piazza Brescia e Piazza Marconi e la Jesolo l’ho vista crescere fino ad oggi: quindi  amo Jesolo con il cuore, fa parte di me e della mia vita, rispetto ad altri che la sfruttano e basta.
Molte volte mi son chiesto, come mai risiedo ancora in questa cittadina? La ragione: sono innamorato visceralmente e quindi, lungi da me la volontà di abbandonarla, magari  per andarmene all’estero, come a volte ho pensato di fare, e come molti giovani stanno, purtroppo, facendo.
E’ vero in Italia ci sono moltissimi problemi e troppe, molte tasse e gabelle ed una persona che ha un’attività come quella che ho io, se ne potrebbe andare e sicuramente guadagnerebbe molto di più, come tornaconto economico.
Proprio per questo non ho mai tentato e tantomeno provato di mettere le mani sulla città, sulla mia città, per un mero tornaconto personale, io ho sempre messo solo  l’interesse verso la comunità…
Ho molti amici e tra le tante passioni che ho, pratico da 12 anni l’attività sportiva della corsa, ovvero partecipo insieme ad un gruppo di amici di Jesolo con la stessa mia passione per la corsa, conosciuti lungo le strade di Jesolo,  alle maratone in giro per il mondo con uno spirito Decoubertiano,  portando orgogliosi il nome della nostra città appiccicato sul petto.
Premesso tutto ciò, non cerco un ritorno economico e tantomeno un grazie e solo per significarvi, il mio ed il nostro amore per la  Città di Jesolo che ci ha dato i natali.
Ora vorrei tentare di raccontarvi il perché io, Claudio, riesco a vedere quello che gli altri tra cui l’intera amministrazione comunale non vede quotidianamente per le strade della città,  tutte quelle brutture sono lì lungo le strade in bellavista: non servono arguzie particolari per osservarle,  si vedono semplicemente, bisogna non girare la testa dall’altra parte,  sono talmente evidenti da non potersi non vedere.
Durante gli allenamenti di preparazione ad una maratona percorro le strade della mia città in lungo ed in largo, da casa mia dove abito vicino a Piazza Marconi fino a Cortellazzo, passando alle volte attraverso  Via Cristoforo Colombo e/o Cavetta Marina per poi ritornare da dove sono partito, altre volte invece fino al ponte del Cavallino passando attraverso il lungomare per poi, ritornare al punto di partenza e/o per Viale Padania e/o per le vie principali di Jesolo Lido, percorrendo settimanalmente lunghezze che possono variare dai 60 agli 90 Km.
Ecco svelato il perché mi accorgo del degrado in molte zone della città, se poi ci aggiungo anche l’amore, ribadisco, per la mia Jesolo, allora questo connubio dà la differenza, ecco così, che non sono capace di far finta di non vedere il degrado e le brutture lungo le strade…
Chi invece è occupato con le attività estive queste cose non le vede e non le può osservare , o perché è troppo impegnato e/o viceversa non gli interessa perché la città la vede sotto un’altra ottica, quella dello sfruttamento e basta.
Tutto qui e così dal mio Blog di volta in volta pubblico il degrado e le brutture in città, sperando che l’amministrazione comunale se ne possa accorgere… e, di conseguenza, riparare e intervenire.
Claudio Vianello






 
Torna ai contenuti | Torna al menu