12.08.2013 La Lega Nord e le epurazioni - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

12.08.2013 La Lega Nord e le epurazioni

Lettere e Opinioni di Claudio > Le mie lettere ed opinioni 2012 > Sotto l'ombrellone Estate 2013

Sotto l'ombrellone " Pour Parler " di Claudio

LA LEGA E LE SUE EPURAZIONI: CI SON SEMPRE STATE ED IO SONO UNO DI QUELLI !!!


Parlare della Lega Nord mi viene sempre difficile: ho dato 10 lunghi anni della mia vita, tra il1992 e il  2001. In quegli anni posso solo dire che, con il progetto politico nuovo per l’Italia, che la Lega Nord portava avanti, racimolava sempre più consensi tra la popolazione del Nord e non, e immagazzinava mese dopo mese centinaia di migliaia di voti.
Senza dare altre spiegazioni, che in questo momento non servono più, mi vorrei intromettere sul dialogo fratricida che la Lega-Liga sta portando avanti da un bel po’ e  dopo mesi,  cioè da quando la segreteria della Lega Nord non è più in mano ad Umberto  Bossi per le noti vicende scandali-familiari e la Segreteria del partito è  stata presa in mano da Roberto Maroni, si sta rompendo tutto quanto, giorno dopo giorno.
Io non milito più dal 2001, anno che ho abbandonato la politica attiva di Jesolo, ma posso dire una cosa, con certezza sperimentata sulla mia pelle,  nella Lega le baruffe ci son sempre state, visto che il partito è sempre stato una struttura piramidale.
Il  primo progetto politico sulla secessione, fu abbattuto non da lotte intestine, ma dal Pm di Verona, Antonio Papalia il 12 agosto 1996, con una semplice apertura d’ inchiesta, ipotizzando contro i leghisti, reati da ergastolo: attentato all’integrità dello Stato, attentato alla Costituzione, violazioni ai divieti di associazioni militari e di associazioni segrete.
Invece,  il secondo progetto politico, quello del Federalismo fu portato avanti senza tanta convinzione in parlamento, per 20 anni,  con il governo filo Berlusconiano, ma di tale progetto, in realtà, non si è mai visto nulla, un progetto inesistente, tantissimi  proclami… e basta!
Oggi la Lega Nord è segregata in un angolino ed è destinata solo all’oblio: tutte queste diatribe sanguinarie degli ultimi tempi fanno sì che… scomparirà… in questi ultimi mesi poi , la Lega Nord ha parlato solo di epurazioni, reintegri, declassamenti di ogni sorta ecc. di politica nemmeno l’ombra, tutti meri  individualismi da parte di chi ha tenuto per molti anni la" cadrega sotto il culo " , e che non ci sta a perderla per sempre.
La stampa e le tivù in questi giorni ne vanno a nozze, però, le facce dei leghisti della prima ora che non ci stanno ad  essere estromessi  sono sempre li,  le solite facce note, sempre le stesse da 20 anni a questa parte.
Anzi si stanno coniando nuove ipotesi politiche, movimenti, partiti, collegi… di tutto e di più. In pochissime sillabe, il moribondo non vuole lasciare, perderebbe la " carèga " quella della casta ed è questa l’unica fine che si prospetta, ovvia !

Ecco che allora sono andato a rivedermi tutti gli articoli che il veleno di quei pseudo ex-padani di partito emettevano allora su di me, pur di preservare fin da allora le loro posizioni di partito.
D’altronde ero allora una persona scomoda, che non voleva inciucciarsi e fare gli affari dei singoli, poichè mi interessava unicamente il bene di tutti.
Dispiace che tutto questo sia arrivato ormai al capolinea, non c’era alternativa: dopo l’uscita del padre-padrone Umberto Bossi, il quale poteva tutto, e gli altri si accodavano, oggi sembra di stare in un pollaio con tantissimi galli e poche galline. Tutti indistintamente non vogliono perdere e mollare il potere.
Ecco perché ho voluto dire la mia con una riflessione che tocca anche il personale, questa oggigiorno  è la politica Italiana e la si vede quotidianamente in tutti gli schieramenti, nessuno escluso e poi ci si meraviglia che Beppe Grillo faccia lo stesso.
Mera Ipocrisia, vizio della persona umana che pretende di possedere e di far suo... e  tutti gli altri non contano nulla.
Claudio Vianello


Le locandine di quei giorni
 

Alcuni articoli del 2001 sui giornali locali
Da allora ad oggi , sono sempre gli stessi a baruffare e nessuno vuole mollare
 
 
Questi i titoli che occupavano molto spazio allora

 
Torna ai contenuti | Torna al menu