13.03.2015 l’σκατά, fiorisce durante il periodo autunno-inverno in spiaggia - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

13.03.2015 l’σκατά, fiorisce durante il periodo autunno-inverno in spiaggia

Rubrica a TuttoTondo > Venti15 Tutto Tondo




Sacchettini abbandonati con i cadeaux in "bellavista"

Jesolo 13 Marzo 2015
TuttoTondo di Claudio Vianello 2015


Le ultime fioriture cittadine, a Jesolo

Il Galanthus nivalis, è un fiore conosciuto da tutti come il bucaneve e ha l’abitudine di fiorire con la neve. A Jesolo invece, abbiamo l’σκατά,termine greco per dire “merda” o meglio chiamiamole deiezioni canine, sono quelle che spuntano, pardon fioriscono, durante il periodo autunno-inverno in spiaggia e specialmente durante i fine settimana, compresa la domenica, giorno di massima fioritura. Qualcuno ne sa qualcosa? Prova a chiederlo a uno che "ama" i cani quando lo trovi in spiaggia con il cane che scorrazza senza guinzaglio. Se gli chiedi: è suo quel cane? Ti risponderà sicuramente: "Ah, io la raccolgo sempre." Ecco ci siamo questo è il punto.
Avevo affrontato questo problema già altre volte, ma voglio riprendere l’argomento, perché la cosa si è evoluta, e in questi ultimi giorni d’inverno ho scoperto il nuovo  "modus operandi" di questi cari signori, amanti degli animali.
Premetto che io ho paura dei cani essendo stato morso da bambino. Per di più quando esco nei miei allenamenti di corsa, in spiaggia incontro dei grossi cani e anche dei meticci che vagano senza museruola e non al guinzaglio. Appena ne vedo uno mi blocco e prego per non essere azzannato. Probabilmente chi macina chilometri di corsa negli allenamenti lungo il lungomare, avrà senza dubbio la mia stessa sensazione, incrociando un cane e si sarà pure accorto che ora va di moda raccogliere le "merde", pardon, le deiezioni dei cani, per poi abbandonare il sacchettino, con il loro prezioso contenuto per la strada, comodamente e qualcuno mi dirà, ma se non ci sono i cestini!!!
Ecco qui vi volevo, la spiaggia la nostra splendida spiaggia, è mai possibile che venga bistrattata e adoperata nei periodi autunno-invernali come cloaca e nessuno, dico nessuno dei politici di turno dell’attuale amministrazione comunale prenda dei provvedimenti a riguardo.
Ma tutta questa gente, che usa la spiaggia solo per portare i propri amati animali a fare i bisogni, perché non può usare il salotto di casa e poi se la raccoglie?
Non vorrei polemizzare, ma è mai possibile che nessun vigile e dico nessuno, quantomeno durante le ore più battute dai proprietari dei cani (quelle della mattina e del mezzogiorno) faccia attenzione a questi splendidi e profumati cadeau!
Sindaco di Jesolo, c’è o non c’è? Batta un colpo e poi, c’è o non c’è una legge che norma la tenuta di questi preziosi animali da passeggio!  I cani in luogo pubblico non hanno da rispettare delle regole? Perché i proprietari non si attengono alla legge? La vuole fare applicare la legge regionale 17 del 19 Giugno 2014??? Sbaglio o Lei ha emanato anche un’ordinanza in merito? Tra l’altro c’è anche un’ordinanza del Ministero della salute, la 209 del 6.9.2013 che tutela l'incolumità pubblica dall'aggresione dei cani… o forse non lo sa… o se l’è dimenticato?

Basta, per adesso mi fermo qui. Le chiedo solo, signor Sindaco di Jesolo, di far rispettare la legge. Mi creda, se non ha tempo per farsi un giro in spiaggia… la spiaggia è tutto un fiorire di "σκατά” e onestamente non è uno spettacolo da Miss Italia.

Vi lascio come al solito con le immagini che sono più che esaustive delle parole……





13 Marzo 2015  Jesolo ha un nuovo fiore:
l’σκατά
Le ultime fioriture cittadine



 
Torna ai contenuti | Torna al menu