23.08.2013 Il nuovo che avanza Ex-Capannine - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

23.08.2013 Il nuovo che avanza Ex-Capannine

Rubrica a TuttoTondo > Venti13 TuttoTondo

Jesolo 19 Agosto 2013
di Claudio Vianello Venti13





E se parlassimo ancora della Ex discoteca " Le Capannine " di Jesolo
La Classe politica ed i suoi proclami !


Qualche giorno fa sono stato informato che alle Capannine stavano recintando tutta l'area oggetto di intevento edilizio, da via Mameli a via Adriatico, passando per via  Roma Destra, al mio interlocutore telefonico ho risposto con una risata ed esclamato: come? Dopo decenni finalmente la schifezza sarà sistemata? Mah !
Ho preso la mia reflex e la videocamera digitale  e sono uscito a filmare...........
Mera demagogia.
L’importante sarebbe capire se in tutti questi anni, alla proprietà siano state elevate sanzioni amministrative da parte del Comune di Jesolo per l’incuria di tutta l’area, oggetto dell’investimento, ai sensi del Regolamento di Polizia Urbana,TITOLO III: Nettezza,decoro ed ordine del centro urbano, articoli 8 e 9.
Se avessero sanzionato la proprietà,  sarebbe stata  ed è  una cosa giusta, visto che in tutti questi anni l’area è sempre stata un oltraggio al decoro, una schifosa indecenza e un’oscenità in bellavista all’entrata di Jesolo. Un nuovo e giusto modo di dare il benvenuto a chiunque fosse passato in quella zona: esattamente in Via Mameli… e allora visto che la Città di Jesolo adotta un Regolamento per  il decoro della stessa, le autorità competenti ottemperino agli articoli e rendano decorosa la nostra città, in barba al tanto degrado esistente.
Nei giorni scorsi ed esattamente il 12 Agosto con un comunicato Stampa il Comune di Jesolo, per bocca dell’ assessore alla sicurezza Luigi Rizzo dichiarava: "Il risultato che abbiamo ottenuto alla vigilia di Ferragosto è estremamente positivo per la città di Jesolo, perchè arriva da una proficua collaborazione tra pubblico e privato. Era importante dare un segnale, vista l’importanza di questo angolo della città, da troppo tempo lasciato al degrado. In questi termini va fatto anche un plauso agli uffici comunali che hanno seguito l’iter burocratico ed hanno avviato la messa in sicurezza dell’area - spiega l’assessore alla sicurezza - . Eravamo in presenza di una condizione ambientale e sociale veramente critica. Abbiamo cercato una collaborazione effettiva con l'attuale proprietà, e possiamo già dire che il prossimo autunno in quell’area sarà messa in cantiere un'importante opera urbanistica . Un investimento che sarà una  boccata di ossigeno per la nostra economia locale".
Ma chi ci crede alle favole…questo è solo un proclama lanciato per quietare e nascondersi, con il comunicato stampa  agli amministratori locali, hanno e/o risolto  il problema una volta per tutte! grandi cantastorie o racconta balle ?
"Nel paese della bugia, la verità è una malattia". (Gianni Rodari )
Sono anni che evidenzio il problema e dallo scorso anno che raccolgo foto e filmati: questo luogo , ovvero la Ex -discoteca, è stato ed è  per antonomasia il rifugio per gli illegali extracomunitari che soggiornano a Jesolo,  ed  è ancora lì, nulla è cambiato.
A dire il vero, hanno solo un po’ sbarbato la vegetazione Amazzonica cresciuta in questi anni, e sinceramente di quel degrado , Jesolo avrebbe potuto fare senza..
Ma una volta di più posso dire che nulla è cambiato, le biciclette di chi ci pernotta soggiornando in città a sbaffo ci sono ancora , non più ancorate alle recinzioni ma bensì ai lampioni del Comune di Jesolo.
Anzi posso ancora aggiungere che a pochi metri di distanza facente parte dell’ intervento del costruendo Nuovo Centro commerciale così inutile per la città, ci sono i vecchi magazzini Ex- Cattel ???
Questo nuovo e ribadisco inutile, Centro Commerciale , a sentire l’assessore Rizzo, Jesolo non può farne a meno… è un investimento essenziale, assolutamente importante .
Questo intervento osteggiato dal sottoscritto, dai banchi del Consiglio Comunale nel 2000, pian pianino con il passaggio delle giunte Jesolane,  sta arrivando in porto.
E questo ahimè sarà l’ennesima "martellata sulle palle" per tutte quelle famigliari e micro attività esistenti sul territorio di Jesolo, che con fatica riescono a mantenersi con gli introiti dei negozi lungo la Via centrale del Lido di Jesolo e non,  poi non mi vengano a dire che la globalizzazione-liberalizzazione porta a questo.
E’ stato fin dall’inizio della discussione e presentazione del progetto, solo una mera volontà politica di dire sì, con sacrificio!
Io dico solo che il politico ha sbagliato e chi ne pagherà le conseguenze sarà la Città tutta, perché le scelte le fa solo il politico e lo speculatore, ( il Pappone di turno della città ) ci guadagna e basta!.
Questo progetto sarà l’antitesi dell’agonia per moltissime aziende gestite dai nostri concittadini , ai quali non si potrà poi, dare una  risposta : ci saranno ancor più disoccupati , e  ci saranno ancor più attività in vendita e/o con cartelli VENDESI… poi non ci dovremmo stupire se a comperare le nostre aziende saranno acquirenti cinesi o extracomunitari, che delle nostre regole se ne fregano!.
Meditate gente, meditate !



Chi votò a favore, chi si astenne e chi votò contro !
La Delibera 76 dell' 8 maggio 2000, quando approvarono il " Regolamento per il Rilascio delle Autorizzazioni Commerciali per Strutture Commerciali e dopo chiedevo garanzie sulle Capannine.

Jesolo 19 Agosto  2013

"Degrado o Indecenza ?"
Il video della situazione odierna delle Ex-Capannine



 
Torna ai contenuti | Torna al menu