25.06.2014 Cos'è l'Italia.... - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

25.06.2014 Cos'è l'Italia....

Rubrica a TuttoTondo > Venti14 TuttoTondo

Jesolo 25 Giugno 2014


"TuttoTondo"di Claudio Vianello Venti14©




Nelle immagini  la zona dove stazionano gruppi di magrebini dediti allo spaccio a Jesolo

COS’ E’ L’ITALIA…

Che strana gente siamo: Veneti, Lombardi, Toscani, Calabresi, Laziali, Siciliani ecc. e già che ci siamo, mettiamoci anche i Romani.
Tutta gente tenuta assieme da uno Stato che non fa altro che tassare… per il bene di chi? Ed ecco che tra quei partiti, cioè tra quelle persone che li compongono e  che si sono sedute a Roma, chiedono la secessione infervorando il Nord: ormai la secessione è stata sepolta…, poi arrivano quelli dell’indipendenza del Veneto…,  e ancora ci sono delle Entità Regionali già a statuto autonomo che fanno quello che vogliono, a dispetto di altre regioni più produttive e tassate fino al collo… e, dulcis in fundo, non perché  in fondo allo stivale, la Sicilia, Regione autonoma per Costituzione Italiana,  Stato dentro all’Italia.  Gli eletti in Sicilia si chiamano deputati e non consiglieri, legiferano come vogliono, assumono chi vogliono, continuano ad essere legati allo stivale da un cordone ombelicale che non vogliono recidere…chissà…Sarà forse un bacino di grandi numeri…sarà che quelli di Roma hanno un tornaconto di voti nel momento in cui servono… Sappiamo benissimo com’è andata la storia di questi ultimi decenni dei governatori e del Consiglio Regionale della Sicilia!

Fatta questa premessa, diciamo che il Paese Italia si vede solo durante i Campionati del Mondo, quando qualcuno mette sul davanzale la bandiera tricolore, per il resto il solito tran- tran… Italiani brontoloni, ma poi quando c’è da cambiare hanno paura e rieleggono sempre le stesse facce e le stesse persone.

Ed ecco il punto: Roma, Roma Caput Mundi, Roma Capitale, Roma Ladrona, Roma iniqua ecc… ecc… Proprio a Roma ci sono le istituzioni di questo Paese che non è un paese dei balocchi, ma spesso lo sembra, perché ogni qual volta il popolo viene chiamato ad esprimere un voto… E le persone elette, una volta arrivate a Roma, pensate che facciano i nostri interessi? Non ne sarei così sicuro!!! Si siedono e governano, ma per chi? Forse la storia con la Casta ce la dice lunga!
Il popolo, così chiamato dalla costituzione Italiana all’articolo primo, è sovrano!
Non ci siamo, se il popolo chiede qualcosa a Roma, Roma se ne frega ed ecco il punto.
In questi giorni sui giornali locali ci sono notizie del tipo:  Blitz della polizia in piazza Mazzini: 14 fermati ,  clienti multati dai vigili  per essere stati pizzicati con le prostitute, Sequesti di merce contraffatta dei vigili ecc. ecc., poi interviene il Sindaco di Jesolo e ringrazia per le operazioni anti questo e anti quello. Non ci siamo!

E’ vero, gli agenti compiono il loro dovere e così dovrebbe essere tutti i giorni, perché il compito delle forze dell’ordine è salvaguardare il cittadino e preservare la sicurezza ma, c’è un ma, in Italia non è così.
Dividiamo le azioni, i delinquenti arrestati l’altra sera a Jesolo nel blitz delle forze dell’ordine, probabilmente sono già fuori, ergo continuano imperterriti il loro delinquere, le prostitute fanno lo stesso e quei poveri disgraziati multati dai vigili urbani probabilmente, se hanno degli averi, dovranno pagare, per non vedersi poi, sequestrare qualcosa da Equitalia.
Non ci siamo: il popolo Italiano ha votato perché vuole delle leggi che salvaguardino la sicurezza del privato cittadino e la proprietà privata, ma gli unici salvaguardati in Italia sono i delinquenti, questi, imperterriti, delinquono quotidianamente, e quelli di Roma,  eccetto  Lega, Fratelli d’Italia e Movimento5S, che fanno… invece di chiudere la rete, per non farne entrare più di questi delinquenti, (basta vedere la popolazione delle carceri del Nord Italia il 70% è straniero), il 3  Aprile votano l’abrogazione del
reato di   immigrazione clandestina   (comma 3, lett. b). In realtà, a essere abrogata, è stata solo la parte della Bossi-Fini che prevede il reato d’ ingresso illecito in Italia. ( i voti alla Camera 332 a   favore , 104 contro e 22 astenuti)
Così facendo, si prevede che in Italia, quest’anno, entreranno oltre 600 mila extracomunitari, e i numeri sono approssimativi, molti di questi poi, si daranno alla macchia, alimentando la delinquenza.
Ecco perché il lavoro che le nostre forze dell’ordine stanno facendo non serve a nulla… dopo poche ore questi delinquenti rivengono rimessi in libertà e molto spesso poi, diventano arroganti con chi ha compiuto il proprio dovere, e scherniscono magari ridendo loro in faccia.
Per fare un esempio terra terra, i delinquenti catturati nel blitz dell’altra sera a Jesolo, con una mobilitazione di Polizia, oggi, erano già a spacciare nei soliti luoghi di Jesolo.
Purtroppo in Italia la giustizia funziona così: arrestano dei Veneti, perché secondo qualche magistrato stavano costruendo un "Carro Armato" che avrebbe potuto attentare all’unità d’Italia, e lasciano per le strade personaggi che delinquono tutti i giorni, spacciando, rubando e poi ti dicono che tutto va bene…, ma chi rischia siamo noi cittadini comuni e non loro dal loro scranno!!!|
Dulcis in fundo, la ciliegina ce la danno i parlamentari Italiani in questi ultimi anni: grazie alla Magistratura che con  un silenzioso lavoro e lunghe inchieste tenta di arrestare dei parlamentari, che comunque rimangono liberi, questi hanno governato delle regioni arricchendosi, ma leggendo i vari capi d’ imputazione per la richiesta di arresto, in conferenza stampa ci prendendo pure per il culo, noi che siamo vessati quotidianamente da questo Stato ingordo e loro, in questo caso Giancarlo Galan ti dice quasi piangendo "Io non ho rubato",… cazzo! Lasciatemi passare il termine, ma come hanno potuto mettere via tutti quei quattrini, facendo del "bene comune"e  facendo, come unico lavoro, politica? Vedi il sequestro a Roberto Formigoni di 49 milioni del gip Paolo Guidi della Procura di Milano, tutti beni riconducibili all’ex presidente della Lombardia. In questi giorni con gli arresti del "Mose" è toccato al’ex governatore del Veneto, Giancarlo Galan. Il gip della Procura di Venezia Alberto Scaramuzza ha messo sotto sequestro circa 4,8 milioni di patrimonio, ma si parla di oltre 50 milioni di Euro.
Vuoi vedere che questi signori sentendosi: i nuovi "Onnipotenti Dei" sono riusciti a fare la moltiplicazione, come qualcuno che ben conosciamo, nato e vissuto duemila anni fa?
Questi signori messi sotto accusa fanno veramente i miracoli?

E questo è tutto, in Italia invece di legiferare e dare gli strumenti per eliminare questi delinquenti che minano la nostra vita privata, a chi dovrebbe essere preposto alla sicurezza, ovvero le forze dell’ordine preposte alla sicurezza, il parlamento emana leggi e Decreti quasi quotidianamente con il mero intento di tassarci. L’importante nel gioco della Democrazia è lasciare tutto com’è, per non cambiare niente e poi… Viva l’Italia del calcio, così facendo buttiamo tutto nel pallone!!!!!!
Claudio Vianello 2014©

servizi correlati:
2 Giugno 2014 ore 5.00 del mattino, la situazione in Piazza Mazzini ed in spiaggia

Le altre immagini

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu