27.07.2013 Il marciapiede della rotatoria Picchi - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

27.07.2013 Il marciapiede della rotatoria Picchi

Rubrica a TuttoTondo > Venti13 TuttoTondo

Jesolo 27 Luglio 2013

A " Tuttotondo "


IL MARCIAPIEDE DELLA ROTATORIA PICCHI UN COSTO, NON NOCCIOLINE E PROBABILMENTE UN NUOVO PROBLEMA PER IL  CAOS STRADALE!


Spesso dai giornali locali i politici di turno parlano della Rotatoria Picchi di Jesolo, del tipo: lavori finiti prima del tempo, opera splendida,  risparmi ecc. ecc..
Quando li leggo mi si raggela il sangue, non dicono mai che sistemando la rotatoria  hanno, invece di risolvere i problemi di traffico li hanno aumentati .
Perché quando un ente  pubblico attraverso il politico  incarica i tecnici per lo studio e la fattibilità di un'opera pubblica sul territorio, alla ditta appaltatrice spetta solo, lo svolgimento dei lavori come da capitolato. Ma,i politici non si chiedono mai  e/o non sanno che quei denari  che andranno a spendere per la comunità ( ascoltando le belle parole alla consegna degli appalti che dicono sempre, sempre le stesse ), sono il provento di tanta fatica e sacrificio da parte di chi le tasse le paga e spesso il contribuente si è pure rivolto anche alle banche per avere dei finanziamenti per pagarle, oltre chiaramente ad essersi privato dell’essenziale per il  vivere.( e qualche volta perchè non ce la fa , si toglie la vita!)
Oggi  la maggior parte dei contribuenti italiani,  si trova in grosse difficoltà   grazie allo sperpero del denaro pubblico e alla richiesta di tasse sempre più esoso da parte dello Stato, che non ha saputo fare " il buon padre di famiglia" con i denari .
Parlare della Rotatoria Picchi sembra sparare al morto dopo l'esecuzione, ma così non lo è.
Il problema  sulla viabilità e di quanto si è speso  per produrre quello che è stato fatto  sulla rotatoria è ormai inflazionato e di dominio pubblico ( qualcosa come 10milioni e cinquecento mila euro), ormai ne parlano anche  i gabbiani che volano quotidianamente sulla zona.
Ma non  prevedere un marciapiede su un intervento pubblico di una rotatoria ad alta densità di traffico questo mi sembra troppo, forse viviamo in un mondo di geni ? e mi chiedo : ma in autostrada, lo fanno il marciapiede ? L’intervento della cittadella della musica  è un intervento pubblico ? Se a queste domande rispondo si !  Allora perché non è stato previsto in fase di progettazione il marciapiede, si sarebbero risparmiati dei soldini
!
Invece  il politico di turno che cerca proseliti, e dalle pagine della Nuova Venezia, spiega che, il marciapiede è un’opera pubblica necessaria per i giovani che si recano a piedi nei locali notturni, per poter attraversare la strada in sicurezza." Continua dicendo: evidenzio che sono stati risparmiati sull’opera della rotatoria circa 380 mila euro, e  poi ci chiediamo il perchè l'Italia è ridotta così allo sfascio ?

Per l’esattezza  il costo complessivo del percorso pedonale è,  come da bando di 39.374,96 euro.

E’  mai possibile che un privato che vuol fare dei lavori sulla sua proprietà cerca di risparmiare,  al contrario il pubblico si vanta pure del risparmio e poi li spende per far contento il privato ?
Per il momento è tutto, concludendo: sarà molto interessante capire quando quei giovani ubriachi fradici attraverseranno le strisce pedonali della Rotatoria Picchi, come si comporteranno ? Se poi  malauguratamente qualcuno in piena notte di ritorno dalla discoteca si metterà a creare problemi al traffico?  Se qualcuno poi verrà investito ? dovremmo o c'hanno già pensato i politici di turno, alla sicurezza stradale ?
Benvenuti nel Caos.

Claudio Vianello



 
Torna ai contenuti | Torna al menu