3.04.2015 - Incroci e strade pericoloso sul territorio - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

3.04.2015 - Incroci e strade pericoloso sul territorio

Rubrica a TuttoTondo > Venti15 Tutto Tondo > Geni & Geni 2015




Il gioco dell'oca



di Claudio Vianello Venti15©

della serie " Geni & Geni" Genialità umane


Strada = Il sistema circolatorio delle comunità umane

La strada, come la conosciamo noi, è una lunga striscia di terreno spianato, lastricato o asfaltato, percorribile da persone e veicoli, che mette in comunicazione più località. Prodotto mirabile dell’ingegneria degli antichi Romani, la strada, come strumento di collegamento e di comunicazione, ha avuto e ha un’importantissima funzione economica, e da sempre è stata una fonte di ispirazione poetica

Le strade, dovrebbero prevenire la sicurezza e l’incolumità di chi le transita.
Il gioco dell'oca è un tradizionale gioco da tavolo formato da un percorso da completare affidandosi unicamente alla propria fortuna………nel lanciare i dadi.


Una strada con diversi "padroni" (Amministrazioni Comunali), una strada così chiamata dai residenti: strada Ca’ Pirami, questa strada collega Jesolo Centro a Passarella di Sopra, una strada che è ormai diventata un’alternativa alle altre vie che portano a Jesolo, specialmente durante i mesi estivi. Chi come me, si trova quasi quotidianamente a transitare per questa strada sia per lavoro o per altro, si sarà accorto che dallo scorso mese di Marzo la viabilità su via S. Pio X, a pochi metri dall'incrocio di via Armellina, è stata modificata.
Un ombelico stradale, di pertinenza del Comune di San Donà di Piave. Ma vorrei fare un passo indietro, ed esattamente al 2 Marzo di quest’anno, quando, il Comune di Jesolo, ha interrotto la strada di Ca’ Pirami per rifare il ponticello su di una canaletta, per un periodo di 3 mesi circa, in un altro qualsiasi paese del mondo civile ci avrebbero impiegato 2 settimane per rifarlo, in Italia invece tre mesi!!! Ecco fatto. La strada diventata una alternativa per molti, oggi non lo è più, perché? Perchè è diventata una strada pericolosa, ancora più di prima, secondo il mio modesto parere.
Spesso vedendo queste cose ti chiedi: ma questi signori, i signori della politica locale amministrativa, dovrebbero farsi carico della sicurezza stradale, o forse no? Come mai le studiano di notte quando, fare le cose semplici dovrebbe essere la via maestra!!!
I Signori cambiano i sensi di marcia, creando più pericolo di prima agli automobilisti e ai residenti.
E così Domenica scorsa c’è stata la riprova di quanto scrivo, per fortuna che il sole ad una certa ora a Jesolo è venuto meno, così il deflusso del ritorno è stato più graduale e non tutto in una botta! Come la tradizione vuole, durante le Domeniche di Primavera e di sole, la gente si riversa sulla spiaggia di Jesolo. E dal 4 di Aprile inizia il ponte di Pasqua.......
Purtroppo per chi fino a ieri, era abituato a transitare per via Pirami, diventa tutto più difficile con la nuova viabilità modificata e, l’ignaro automobilista deve affrontare un vero e proprio labirinto stradale, dalle molte insidie e pericoli.
Oggi se vuoi recarti a Passarella di Sopra, sei costretto a fare la vecchia strada che costeggia il Piave, passando per Eraclea, oppure devi affrontare delle nuove peripezie stradali. Ma il bello è il doppio senso di via Bogoni, nella frazione di Passarella di Sopra, Comune di San Donà di Piave. Se fino a ieri percorrevi via S. Pio Decimo per immetterti su via Armellina, oggi sei obbligato a girare a destra, imboccando Via Bogoni, una stradina a doppio senso larga circa 4 metri e mezzo e pericolosissima. Poi una volta fatta via Bogoni, ti dovrai immettere su via Argine S. Marco, girando a sinistra e con una visibilità a dir poco nulla, inesistente. Poco più in là dovrai affrontare un altro incrocio e più pericoloso di quello di prima (Via S.Pio X intersezione via Armellina)
Due sono le cose che vorrei capire da cittadino, hanno modificato la viabilità perché devono allargare la vecchia strada? O hanno preso un abbaglio? Probabilmente come si dice da noi, sì da noi "E’ il badile che si fa meraviglia…………"
In Italia, a parole semplificano le cose, ma poi nei fatti le complicano.
Per le cose semplici e pratiche in Italia e in questo caso a San Donà di Piave bisogna attendere
Ci vorrebbe solo una bella postazione per l’autovelox……Così i Comuni fanno pure cassa!!!
Bon voyage… e guardatevi le immagini


I lavori per la costruzione  del ponte di Ca' Pirami


 
Torna ai contenuti | Torna al menu