Agosto Venti13 - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Agosto Venti13

Le notizie della Stampa nazionale > Venti13

IMPUNITI, IMMORTALI E/O IMMORALI ?



19 Agosto 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"
Berlusconi rilancia: la grazia è un problema anche dei democratici

Non solo il Colle, ma anche il Pd. Alla fine Silvio Berlusconi decide di ributtare la palla dall'altra parte del campo e aspettare le mosse dei suoi interlocutori. Il Cavaliere, infatti, continua a restare in silenzio - a parte poche battute al telefono con degli attivisti impegnati in una raccolta firme sulle riviera riminese - ma il messaggio che consegna ormai da tre giorni a chi ha occasione di vederlo ad Arcore o di parlargli al telefono è chiarissimo: «Io non mollo e alla pensione non ci penso proprio.

(.......)continua a leggere


 

19 Agosto 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Pd, espulsi dopo critiche a sindaco ora indagato. ‘Un anno dopo? Ha vinto lui’

Succede ad Agropoli, comune di 20mila abitanti in provincia di Salerno dove Carmine Parisi e Antonio Domini sono stati cacciati dal Partito democratico per aver osato porre interrogativi precisi sull'operato del primo cittadino Francesco Alfieri su cui pende una richiesta di arresto (respinta) per corruzione. A 12 mesi dall'estromissione, i due sono ancora delusi: "Non chiederemo di nuovo la tessera"

“Hanno vinto loro”. Allarga le braccia il 25enne Carmine Parisi. “Hanno vinto loro, non c’è dubbio”, rinforza il concetto il quasi 50enne Antonio Domini, ex sindaco Ds di Agropoli, Comune di 20mila abitanti in provincia di Salerno, punto di riferimento di Parisi e di altri esponenti dei Giovani democratici (Gd) locali nelle battaglie di legalità e di opposizione al sacco edilizio di una parte del Cilento. “Loro” sono i “papaveri” del Pd campano e nazionale. Quelli che hanno espulso Parisi e Domini dal partito per aver osato criticare l’azione di un sindaco del Pd, Francesco Alfieri, e che ora tace sulle inchieste e sulla richiesta di arresto (respinta) con accuse di corruzione che hanno raggiunto il primo cittadino nell’ambito dell’inchiesta “Due torri” chiusa il 31 luglio scorso. Un’indagine sull’assegnazione degli appalti alla Provincia di Salerno negli anni in cui Alfieri ricopriva il ruolo di assessore ai Lavori pubblici.

(.......)continua a leggere


19 Agosto - DA "LANUOVAVENEZIAIT"
Vaporetto travolge una gondola con famigliola a bordo. Muore il papà, ferita la figlioletta. La procura apre un fascicolo: "Omicidio colposo"

Tragico incidente alle 11 e mezza in Canal Grande. Un vaporetto dell’Actv è andato a travolgere una gondola piena di turisti: un'intera famiglia di cinque persone, genitori e tre figli. Il padre è morto e la figlia è rimasta ferita. Dopo l'impatto, infatti, la gondola è stata distrutta e i passeggeri sono finiti in acqua. Tra loro padre e figlia piccola, che hanno bevuto molta acqua prima di essere tratti a riva. L’uomo, Joachim Reinhard Vogel, 50 anni, docente di Diritto Penale e Criminologia all'Università di Monaco, è stato rianimato con la respirazione artificiale sulla riva del Vin. Nonostante i soccorsi, però, l'uomo è deceduto in ospedale.

(.......)continua a leggere

I TRE GIORNI DEL CONDOR
three days of the condor




15 Agosto 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"
I tre giorni di Berlusconi: ora silenzio, devo decidere

Il giorno dopo la presa di posizione di Giorgio Napo­litano il Cavaliere decide di seguire la strada del silen­zio. Non solo perché da Arco­re non arriva alcuna replica uf­ficiale allo spiraglio aperto dal Quirinale, ma pure perché la linea che Silvio Berlusconi det­ta ai suoi è esattamente quella di dichiarare il meno possibile.
Non a caso, le esternazioni di parlamentari del Pdl sulla nota del Colle si contano sulla dita di una mano e a qualcuno tocca pure beccarsi la raman­zina dell’ex premier che ieri mattina pare non fosse pro­priamente di ottimo umore.
Il Cavaliere, questo confida in privato, ha bisogno di tem­po. «Due o tre giorni di rifles­sione per decidere il da farsi», spiegava ieri al telefono con un parlamentare. Già, perché se la trattativa con il Colle sul­la grazia è già in fase avanzata e se pure gli avvocati Niccolò Ghedini e Franco Coppi han­no iniziato a lavorare su un’eventuale richiesta la deci­sione finale non è stata ancora presa. Già, perché seppure Na­poli­tano ha preso atto della ec­cezionalità della situazione e ha riconosciuto al Cavaliere la sua leadership politica, resta aperto il problema della deca­denza di Berlusconi


(.......)continua a leggere


 

15 Agosto 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Berlusconi, blitz di Ferragosto. Aerei con striscioni “Forza Silvio” lungo le spiagge

Nove aerei con le scritte "Forza Silvio" e "Forza Italia" sorvolano le stazioni balneari del Nord e del Centro. Escluse Puglia, Calabria e isole. Il Giornale: "Rischio assalto ai piper in decollo". Crimi (M5S): "Ai bagnanti propongo di disegnare una grossa 'v' sulla sabbia per accogliere il passaggio". Rossi (Pd): "Volantinaggio a Viareggio contro B
L’offensiva ferragostana di Berlusconi è partita. Questa mattina nove aerei con gli striscioni “Forza Italia” e “Forza Silvio” lunghi 25 metri per uno di altezza si sono levati in volo per sorvolare le coste italiane. E le località marittime si dividono sull’accoglienza: c’è chi organizza la “controffensiva” di terra con volantinaggio anti-Cavaliere a Viareggio per richiamare l’articolo 3 della Costituzione “e l’eguaglianza dei cittadini davanti la legge” e quindi “anche del cittadino .

(.......)continua a leggere


15 Agosto - DA "LIBEROQUOTIDIANO.IT"
Beppe Grillo sul blog: "Napolitano deve rassegnare ora le dimissioni"

Già ieri Michele Giarrusso, senatore pentastellato, aveva mincciato una richiesta di impeachment verso Giorgio Napolitano nel caso in cui avesse concesso la grazia a Silvio Berlusconi. Oggi, 14 agosto, ci pensa Beppe Grillo dal suo blog a chiarire la situazione. Altro che impeachment, re Giorgio deve dimettersi subito. "Se Berlusconi sarà salvato, moriranno le istituzioni. Napolitano uscirà di scena nel peggiore dei modi. Il mio consiglio è che rassegni ora le dimissioni", scrive. Poi le intimidazioni a fantomatici partiti, istituzioni, governi. "Chi state proteggendo, oltre a voi stessi?"

(.......)continua a leggere

IL NEMICO VA ANNIENTATO A SUON DI CARTE BOLLATE
In Italia negli ultimi decenni i nemici politici si eliminano
non con i contenuti sui programmi, ma in tribunale




13 Agosto 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"
Pd pronto alla guerra per fermare Berlusconi: "Decadenza subito

A sinistra è caccia all'uomo. Speranza: la voteremo, è deciso. E Stefàno (Sel) attacca: "Il Cav incandidabile anche adesso"
Ergere un muro senza crepe davanti a Silvio Berlusconi e al centrodestra: la raffica di interviste di mezzo agosto di esponenti di ogni ordine e grado del Pd a questo serve.
Capigruppo e ministri, costituzionalisti d'area e sindaci, renziani e bersaniani: il verdetto è unanime, Berlusconi deve essere estromesso dal Parlamento, e i suoi alleati di governo non sono disponibili a trattare, né su questo né su alcun «salvacondotto» che gli restituisca la «agibilità politica» che perderà con la sentenza di Cassazione.

(.......)continua a leggere

LA TRASPARENZA !!!!
PER IL MOMENTO GLI UNICI AD AFFOGARE SONO GLI ITALIANI,
ED I POLITICI SE LA RIDONO

 

13 Agosto 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Imu, Letta: “Soluzione entro il 31 agosto”. Della riforma resta solo la data

ll presidente del Consiglio ribadisce che il governo arriverà a una posizione comune, ma intorno a lui continua la rissa tra Pd, Pdl e Scelta Civica. Brunetta: "Cabina di regia". Damiano: "Sì, ma correggiamo anche la riforma Fornero"
Ribadisco che troveremo una soluzione entro il 31 agosto”. Quella infatti è diventata la data che dovrebbe fare da crinale della storia del governo delle larghe intese, dopo il 30 luglio (diventato primo agosto) della sentenza del processo Mediaset. Ma se da una parte la condanna di Silvio Berlusconi non pare aver smosso granché (a parte accendere ulteriormente gli spiriti nella maggioranza), la partita dell’Imu potrebbe provocare ferite più profonde e lasciare cicatrici più visibili sul cammino dell’esecutivo guidato da Enrico Letta. Così ad oggi l’unica notizia è che non si sa cosa se ne farà, dell’imposta sugli immobili. Il presidente del Consiglio ha di nuovo ripetuto la formula che tiene cara ormai da settimane: “Troveremo una soluzione entro il 31″. La discussione potrebbe avere un’accelerazione già nel consiglio dei ministri del 23 agosto, ma al momento il limite del 31 è l’unica certezza. Per il resto si registrano solo le tante e diverse prese di posizione di membri del governo e parlamentari dei partiti che sostengono il governo. Tanto che l’avvertimento di Letta dall’Azerbaigian è stato rigirato a piacimento. Perfino dal vicepresidente Angelino Alfano che ha rovesciato il significato della frase del capo dell’esecutivo: “Letta è stato chiaro: se il governo va avanti l’Imu non si pagherà”.

(.......)continua a leggere


13 Agosto - DA "LIBEROQUOTIDIANO.IT"
Napolitano ha deciso Pronta la risposta per Silvio


Giorgio Napolitano ha deciso. Oggi o domani darà la risposta a Silvio Berlusconi sulla possibile "agibilità politica". Un segnale che il Cavaliere aspetta rinchiuso nella sua villa di Arcore. Sono ore ad altissima tensione per il Cavaliere mentre nel partito si infiamma lo scontro tra falchi che vogliono il voto subito e le colombre filo-governative che vogliono mantenere toni bassi. Il Quirinale oggi o domani diffonderà una nota in cui spiegherà la sua posizione rispetto alla possibilità di neutralizzare gli effetti penali della sentenza della Corte di Cassazione che ha condannato il Cavaliere a quattro anni per frode fiscale.  Il caso è stato esaminato, il Quirinale ha tenuto conto di tutte le conseguenze politiche di una  decisione, si è tenuto conto, come spiega il Corriere della Sera, "della casistica giuridica esistente e della situazione delicata che si è venuta a creare in questo particolare momento della vita del Paese". Napolitano ha lavorata a stretto contatto con il suo consigliere per gli affari dell'amministrazione della Giustizia Ernesto Lupo.

(.......)continua a leggere

UN PAESE DOVE QUERELARE CHI SCRIVE,  E' FIN TROPPO FACILE



11 Agosto 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"
Il giudice bugiardo ci querela ma non chiarisce il caso Ispi

Esposito si fa scudo dell'associazione Caponnetto e denuncia Il Giornale per lo scoop sul doppio lavoro. Il colloquio col Mattino è lungo 40 minuti: al Csm l'audio integrale.
Il giudice Antonio Esposito si sente diffamato. Quello che ancora non conosciamo è invece l'umore del dottor Antonio Esposito, il tuttofare della scuola Ispi, quello che mette il suo numero di telefono tra i contatti per chi vuole fare master o esami nella sede locale dell'università telematica.
Esposito promette querela. L'annuncio non lo fa di persona, ma si nasconde dietro l'associazione Antonino Caponnetto di cui è presidente onorario (e che sulla pagina Facebook «si stringe intorno al suo presidente e ai suoi familiari vittime di una campagna vergognosa e diffamatoria dopo la sentenza di condanna emessa a carico di Berlusconi»). In pratica tira in ballo una colonna della lotta alla mafia per ribadire quello che il Giornale in realtà non ha mai nascosto, e cioè che la sezione disciplinare del Csm lo ha sempre ritenuto estraneo a tutte le accuse. O meglio, a quasi tutte, visto che il 7 aprile del '94 il plenum del Csm

(.......)continua a leggere

LA TRASPARENZA !!!!
ELEMENTI RELATIVI AL CONCETTO DI TRASPARENZA

 

11 Agosto 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Berlusconi, l’alfabeto dell’impunità: ecco tutti i salvatori del Cavaliere

Dalla A alla Z, in che modo editoriali e dichiarazioni parlano d'altro per esorcizzare la realtà e girare intorno all'unico dato di fatto: la condanna a quattro anni per evasione fiscale che potrebbe comportare per l'ex premier l'addio al Senato
Prima di passare alla lettura è utile tenere a mente alcuni dati di fatto. Un signore è stato condannato per frode fiscale a quattro anni. Questo signore è un leader politico ed è un senatore. Una legge, votata anche dal partito dell’interessato, prevede la decadenza dalla carica per chiunque sia condannato a più di due anni. Il signore, in ogni caso, sarà condannato a breve anche all’interdizione dai pubblici uffici. Su questa realtà tutto sommato scontata, sui giornali le meglio intelligenze del Paese si sprecano per dire, o lasciare intendere, che sarebbe meglio non applicare la legge per salvare il governo, il Paese, i destini dell’Occidente. Va bene la realpolitik, ma qui si esagera. Ecco un breve regesto in ordine alfabetico.

(.......)continua a leggere


11 Agosto - DA "LIBEROQUOTIDIANO.IT"
Esposito, si cerca l'audio dell'intervista


Grazia, commutazione della pena e amnistia: Sono queste tre le “strade maestre” perché Silvio Berlusconi ottenga “agibilità politica” dopo la sentenza della Corte di Cassazione che lo ha condannato per frode fiscale. Si tratta, tuttavia, di tre scenari che – almeno per ora – sembrano poco percorribili anche se il Cavaliere continua ad aspettare un segnale dal Colle prima di dare fuoco alle polveri. Su queste tre strade, l’ordine di scuderie è di tenere i toni bassi e aspettare.
Le altre ipotesi - Ma dopo l’intervista del giudice Antonio Esposito al quotidiano Il Mattino per la difesa del Cavaliere si sono aperte altre strade per modificare gli effetti penali prodotti dalla sentenza di terzo grado sull’inchiesta Mediaset. Come scrive  Brunella Bolloli su Libero in edicola oggi, domenica 11 agosto,

(.......)continua a leggere

IN ITALIA , CON UN PUGNO DI MOSCHE ED ESATTAMENTE :
912.347 OVVERO IL 2,97% DI VOTI,
IL SEL CONQUISTA LA PRESIDENZA DELLA CAMERA




14 Agosto 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"
Boldrini e M5S vanno in guerra per quattro minuti
La Boldrini riapre la Camera per un voto inutile. E Grillo la attacca: si fa pubblicità

La Camera scambiata per una telecamera e una guerra per una comparsata che durerà al massimo quattro minuti. L'attacco arriva dal deputato grillino Roberto Fico, numero uno della commissione di Vigilanza Rai, alla presidente di Montecitorio più charmante della storia della Repubblica, Laura Boldrini. Fico scrive sulle colonne del solito blog di Beppe Grillo: «Usa la Camera come se fosse una semplice tv commerciale, attraverso la quale migliorare la propria immagine».

La "rifugiata" Boldrini Eterna militante rossa dall'Onu alla Camera
(.......)continua a leggere


 

14 Agosto 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Mercedes, fango e bugie: Il Giornale all’assalto del giudice Esposito

Il quotidiano di famiglia del condannato di Arcore attacca il presidente della Cassazione che lo ha giudicato colpevole sull'evasione di Mediaset. Omettendo sistematicamente di citare gli esiti delle inchieste, sempre favorevoli al magistrato. Dal caso Ispi alla richiesta di trasferimento, ecco tutte le menzogne pubblicate negli ultimi giorni
Dopo la condanna di Silvio Berlusconi a 4 anni di carcere Il Giornale di Alessandro Sallusti ha dedicato una ventina di pagine al 72enne presidente della sezione feriale della Cassazione, Antonio Esposito. Il 3 agosto parte Stefano Lorenzetto con un articolo basato sul suo ricordo di una cena del 2009 con il giudice: “Così infangava Berlusconi il giudice che l’ha condannato” è il titolo. Il pezzo viene pubblicato solo dopo la condanna, nonostante il direttore Sallusti fosse informato da giorni.
Quando il magistrato Ferdinando Imposimato, presente alla cena, dice al Fatto di non aver sentito nulla del genere, Lorenzetto lo fulmina: Imposimato era lontano e poi è troppo amico di Esposito per essere credibile. La prova? “Una fonte affidabile mi assicura che il figlio fu registrato all’anagrafe con il nome di Ferdinando proprio in onore di Imposimato”. La fonte è attendibile perché intrattiene ‘relazioni confidenziali ’ con Esposito. Peccato che non abbia svelato a Lorenzetto un altro segreto: Ferdinando è il nome del padre di Antonio.

(.......)continua a leggere


14 Agosto - DA "LIBEROQUOTIDIANO.IT"
M5S: "Se Colle grazia il Cav chiederemo impeachment per Napolitano"

Nell'attesa che il Colle decida le sorti del Cav, i Cinque Stelle preparano lo sgambetto per Napolitano. Se il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dovesse concedere un atto di clemenza all'ex premier e leader del Pdl Silvio Berlusconi, il Movimento 5 stelle sarebbe pronto a chiederne l'impeachment. Ad avanzare l'ipotesi di mettere sotto accusa Re Giorgio è stato il senatore grillino Michele Giarrusso.
Impeachment per Re Giorgio - "La grazia o qualsiasi altro atto di clemenza per Berlusconi sarebbe un atto eversivo. E Napolitano dovrebbe essere messo in stato d'accusa per attentato alla Costituzione. Non è una mia posizione personale, anche  Grillo è d'accordo e ci stiamo già preparando", dice Giarrusso, membro della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari e del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa di Palazzo Madama in un'intervista a L'Espresso

(.......)continua a leggere

UN PAESE IN BIANCO E NERO !!! L'ASSENZA DEI COLORI.



10 Agosto 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"
Ora il giudice bugiardo trema: il Csm ascolterà tutto l'audio

Su internet è finita solo una minima parte del colloquio. Ci sono altre frasi choc? Il magistrato sostiene che si trattava di una chiacchierata generica. Ma la Cancellieri mette in campo gli ispettori del ministero per indagare sulla vicenda
Il direttore del Mattino Alessandro Barbano chiude il caso Esposito, si lascia alle spalle scoop e polemiche e va in ferie. Ma la pratica innescata dall'intervista concessa dal magistrato al quotidiano napoletano è ormai approdata al Csm.

(.......)continua a leggere

LA TRASPARENZA !!!!
ELEMENTI RELATIVI AL CONCETTO DI TRASPARENZA

 

10 Agosto 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Befera, il nuovo viceré del fisco italiano. Ora gestirà anche la riforma del catasto

Il Presidente di Equitalia, grazie alla fusione dell'Agenzia delle Entrate (di cui è a capo dal 2008) con l'Agenzia del Territorio, continua ad accumulare posti di potere. Nonostante qualche incidente di percorso e risultati ancora da verificare
“Il Consiglio dei ministri ha approvato su proposta del ministro Fabrizio Saccomanni la nomina in via definitiva dei direttori delle Agenzie fiscali”. Con queste scarne parole, venerdì scorso, il governo ha certificato che Attilio Befera resterà per qualche anno sulla comoda poltrona da 1.040 euro che ha acquistato l’anno scorso da Corridi spa. È da lì che il nostro irradia il suo potere sull’Agenzia delle Entrate, su cui regna dall’ormai lontano 2008, ed è sempre da quella comoda posizione che discende il suo nuovo potere sull’Agenzia del Territorio e la presidenza di Equitalia: insomma Befera contemporaneamente accerta, impone e riscuote e ora governerà pure la fondamentale partita della riforma del catasto in una confusione di ruoli e poteri che non ha eguali in Europa. I ministri del Tesoro vanno e vengono, solo “Artiglio” resta imperterrito al suo posto controllando il rubinetto delle Entrate: dei risultati si può discutere, ma è inarrivabile come presenza sui media e rapporto alla pari con i politici.

(.......)continua a leggere



10 Agosto - DA "LIBEROQUOTIDIANO.IT"
Marina in campo, il Pd trema e tira fuori una legge per bloccarla


In fondo il conflitto d’interessi è un evergreen, anche se la sinistra non è mai riuscito a farlo diventare un proprio vessillo. Sulla linea del traguardo è sempre caduto. Come Dorando Pietri alle Olimpiadi di Londra. Ma visto che la figura di Marina Berlusconi si va stagliando all’orizzonte con maggiore insistenza, ecco la sinistra torna a riparlarne. Per carità, nulla di strano, per il dubbio viene. Ad aprire il fronte, con un ragionamento ampio e articolato,  è il quotidiano L’Unità che indica al Pd la strada da seguire. «La primogenita del Cavaliere, citata da Forbes come una delle donne più ricche e potenti del mondo», sostiene  Luca Landò sulle colonne del quotidiano diretto da Claudio Sardo, «è presidente del gruppo Mondadori e della Fininvest che a sua volta controlla Mediaset:

(.......)continua a leggere

AUMENTANO GLI INTROITI DELLO STATO
Aumentano le entrate tributarie erariali. Nel periodo gennaio-giugno 2013
dimuiscono gli introiti dell'iva nei primi sei mesi del 2013 -5,7 %




07 Agosto 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"
Berlusconi tra rabbia e sospetti: ecco la prova, verdetto già scritto

Il Cavaliere era pronto a una nota scritta poi ha preferito restare in silenzio. Ma ai suoi dice: adesso il Colle non può ignorare l'inaudito comportamento di Esposito. È deciso a non abbassare la guardia. In agosto nuovi cortei

Avrebbe voluto dire la sua. Puntare il dito contro Antonio Esposito sbattendogli in faccia quell'intervista al Mattino in cui il presidente della seconda sezione penale della Cassazione spiega e argomenta le ragioni della condanna a Silvio Berlusconi a motivazioni non ancora depositate.

(.......)continua a leggere

LORO SANNO, LA LORO SACCENZA E TALE DA POTER DIRE:
SIAMO FUORI DAL TUNNEL.......................O QUASI !
CONTINUANO A VIVERE NEL PAESE DEI BALOCCHI

 

07 Agosto 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Saccomanni: “Recessione finita, punto di svolta”. Ma il Pil cala per l’ottavo trimestre

“Credo che la recessione sia finita e che l’economia entrerà in ripresa, siamo a un punto di svolta del ciclo”, ha annunciato Fabrizio Saccomanni a Sky Tg24. Il ministro dell’Economia conferma l’ottimismo del governo sulla ripresa economica, poche ore dopo che l’Istat ha segnalato l’ottavo calo consecutivo del Pil nel secondo trimestre 2013, ricordando che un’analoga situazione non si è mai registrata dall’inizio delle serie storiche, nel primo trimestre 1990. “Un Pil a -2% nel 2013 è pessimistico? Credo di sì”, ha aggiunto il ministro. “E credo il dato risentisse della stasi politica che ha caratterizzato l’economia fino a maggio a quel punto però c’è stato l’effetto delle misure di rilancio”.

(.......)continua a leggere


07 Agosto - DA "REPUBBLICA.IT"
Saccomanni: "Recessione alla fine".- E all'Istat: "Troppo pessimismo sul Pil"


L'Istituto di statistica pubblica i dati sui due primi trimestri e avverte: la variazione acquisita per il 2013 è -1,7%. Il ministro ribatte: "Siamo alla svolta del ciclo, con questi dati non ci sarà nuova manovra". E su Imu e Iva: "Servono decisioni politiche, ma la riforma si farà entro il 31 agosto"

Recessione da record perché il secondo trimestre del 2013 è l'ottavo consecutivo in calo per l'economia italiana. Tradotto: il Pil negli ultimi due anni è diminuito senza sosta. Del 2% nel confronto dello stesso periodo del 2012. Una serie storica mai registrata prima dell'Istat che tuttavia non preoccupa il governo. Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, è convinto piuttosto che la recessione sia alla fine. "Credo che l'economia entrerà in ripresa, siamo a un punto di svolta del ciclo", dice Saccomanni. Ma aggiunge: "Per gli effetti sull'occupazione dovremo ancora aspettare".
Commentando i dati dell'Istat, il ministro giudica i dati troppo pessimistici. "Credo il dato risentisse della stasi politica che ha caratterizzato l'economia fino a maggio; a quel punto però c'è stato l'effetto delle misure di rilancio".

(.......)continua a leggere

AUMENTANO GLI INTROITI DELLO STATO
Aumentano le entrate tributarie erariali. Nel periodo gennaio-giugno 2013
dimuiscono gli introiti dell'iva nei primi sei mesi del 2013 -5,7 %




06 Agosto 2013 - DA "QN.QUOTIDIANO.NET"  

Si torna ai blitz della Finanza nelle località di lusso. Dopo le polemiche degli anni scorsi sui controlli dell'Agenzia delle Entrate - iniziati a Cortina contro i 'furbetti dello scontrino' - la linea antievasione ricomincia a mordere.
E nel weekend è scattata la maxi operazione degli ispettori dell’ Agenzia delle Entrate: tra venerdì sera e le prime ore di stamattina un centinaio di controlli in locali, bar e stabilimenti di note località balneari, tra le quali Capri, Portofino, Portocervo. Per i locali notturni i controlli sono avvenuti in collaborazione con agenti Siae.
In particolare sono stati controllati a Capri 15 esercizi tra discoteche, gioiellerie, spa, bar e ristoranti; a Portofino e Santa Margherita Ligure 10 locali tra discoteche, gioiellerie, spa, bar e ristoranti; a Porto Cervo e Porto Rotondo 14 locali tra discoteche di cui alcune con lido, ristorante e bar inclusi), gioiellerie e spa.
A Iesolo e Sottomarina di Chioggia in Veneto i controlli hanno riguardato 26 tra discoteche, ristoranti, bar, gioiellerie e spa.

Numerosissime le località toccate dai controlli in Puglia che hanno riguardato 36 esercizi: Monopoli, Molfetta, Bari, Torre a Mare, Margherita di Savoia, Bisceglie, Barletta, Fasano, Ostuni, Mesagne, Peschici, Vieste, Mattinata, Siponto, Lecce, Gallipoli, Porto Cesareo, Cutrofiano, Taranto, Leporano. Nel mirino del fisco in Sicilia sono invece finiti 5 esercizi tra Taormina, Cefalù, Catania
(.......)continua a leggere



06 Agosto 2013 - DA "ILSOLE24ORE.IT"
Crescono le entrate tributarie grazie all'Imu: +3,1% nei primi sei mesi del 2013. In arrivo 500 mln di rimborsi Iva

Aumentano le entrate tributarie erariali. Nel periodo gennaio-giugno 2013 ammontano a 197.029 milioni di euro, registrando una crescita del 3,1% (+5.898 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente grazie, in particolare, al contributo dei 9 miliardi di euro di gettito dell'Imu. Lo comunica il Ministero dell'Economia. Se nei sei mesi il gettito Iva perde il 5,7 per cento, a giugno quello sugli scambi interni aumenta del 4,5% rispetto allo stesso mese del 2012. Intanto l'agenzia delle Entrate fa sapere che nelle prossime settimane oltre 3mila imprese riceveranno il rimborso di crediti Iva, per un importo di circa 500 milioni di euro, messi a disposizione dal Mef. Con questa ulteriore iniezione di liquidità, sale a circa 7,7 miliardi di euro la somma complessivamente rimborsata da inizio 2013 a più di 33mila imprese.

(.......)continua a leggere



06 Agosto - DA "REPUBBLICA.IT"
Fisco, entrate stabili. Crolla l'Iva - L'Irpef sostiene i conti dello Stato


Nei primi cinque mesi dell'anno, sono le tasse sui dipendenti a permettere al Fisco di mantenere le entrate stabili nonostante la crisi. In forte aumento le tasse sui redditi da capitale (+21%). Crolla il gettivo Iva: -6,8%. In calo anche i giochi d'azzardo, salgono le imposte sui bolli
E' sempre l'Irpef con un gettito di 67,5 miliardi a sostenere i conti dello Stato italiano, in uno scenario in cui l'Iva non tiene il passo, cosiccome le accise sugli olii e sul gas, a causa della crisi. Da sola l'imposta sulle persone fisiche pesa per il 44,5% del gettito complessivo.
Nei primi cinque mesi dell'anno, spiccano invece le tasse sui capitali che, tra imposta sostitutiva e interessi, hanno garantito allo Stato, quasi due miliardi di euro in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.
Le entrate erariali registrate nel periodo gennaio-maggio 2013, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 149.117 milioni di euro, mostrando una lieve variazione negativa dello 0,2% (-373 milioni di euro) al confronto con i primi cinque mesi del 2012. Lo comunica il Dipartimento delle Finanze del Mef. L'aumento dell'Irpef sui dipendenti pubblici e i versamenti in autoliquidazione hanno permesso alle entrate del Fisco di compensare gli effetti della crisi

(.......)continua a leggere

UN FINE SETTIMANA BOLLENTE IN TUTTA ITALIA
LA GUARDIA DI FINANZA E GLI UFFICI DELLE ENTRATE SVOLGONO CONTROLLI A TAPPETO NELLE MAGGIORI LOCALITA' TURISTICHE ITALIANE


05 Agosto 2013 - DA "UNIONESARDA.IT"  
Il Fisco bussa in Costa Smeralda - Blitz in discoteche, gioiellerie e ristoranti

Maxi operazione degli ispettori dell' Agenzia delle Entrate tra venerdì sera e le prime ore di questa mattina con un centinaio di controlli in locali, bar e stabilimenti di note località balneari, tra le quali Porto Cervo e Porto Rotondo.
Per i locali notturni i controlli sono avvenuti in collaborazione con agenti Siae. In particolare sono stati controllati a Capri 15 esercizi tra discoteche, gioiellerie, spa, bar e ristoranti; a Portofino e Santa Margherita Ligure 10 locali tra discoteche, gioiellerie, spa, bar e ristoranti; a Porto Cervo e Porto Rotondo 14 locali tra discoteche di cui alcune con lido, ristorante e bar inclusi), gioiellerie e spa. A Iesolo e Sottomarina di Chioggia in Veneto i controlli hanno riguardato 26 tra discoteche, ristoranti, bar, gioiellerie e spa.

(.......)continua a leggere

05 Agosto 2013 - DA "SI24.IT"
Fisco, blitz della Guardia di Finanza a Taormina, Cefalù e Catania

PALERMO, 4 AGOSTO 2013 - Maxi operazione degli ispettori dell'Agenzia delle Entrate in tutta Italia con controlli in un centinaio di locali, bar e stabilimenti di note località balneari. In Sicilia, nel mirino del fisco, sono finiti 5 esercizi di Taormina, Cefalù e Catania.
Gli esercizi oggetto della maxi operazione del Fisco in note località balneari di tutta Italia sono stati selezionati dopo una "preventiva e approfondita attività di analisi del rischio" basata su elementi informativi presenti in Anagrafe Tributaria e sulla conoscenza del territorio che hanno fatto emergere anomalie e assenza di controlli.

(.......)continua a leggere

05 Agosto - DA "MESSINAOGGI.IT"
TAORMINA. BLITZ ISPETTORI AGENZIA ENTRATE


Gli ispettori dell’Agenzia delle Entrate hanno eseguito controlli in parecchie località balneari italiane frequentate dai vip. Tra queste non poteva sfuggire la perla dello Ionio, a dispetto di chi, dopo il discusso blitz del 30 Dicembre 2011 a Cortina, aveva dichiarato “andate a controllare Taormina il 15 Agosto”.
I controlli, svolti da venerdì a sabato sera, sono stati effettuati in numerose discoteche, bar, gioiellerie, stabilimenti balneari e ristoranti italiani. Sono stati impegnati uomini dell’Agenzia delle Entrate, della Guardia di Finanza e della Siae.

(.......)continua a leggere

OGGI 2 AGOSTO 2013
LE PRIME PAGINE DEI QUOTIDIANI,
"BERLUSCONI ÜBER ALLES"
GLI ALTRI PROBLEMI, ITALIANI, NON ESISTONO !


   


 

 


OGGI 1 AGOSTO 2013

   
01 Agosto 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Per Berlusconi arriva il giorno più difficile: «Ma tutto è possibile»

Il leader del Pdl confida nel verdetto di oggi: "Insciallah...". Nota di fuoco contro il pg di Cassazione bloccata in extremis. A Palazzo Grazioli l'unica distrazione con l'amichevole del Milan: dopo la sentenza della Corte finirà il silenzio forzato
Il D-Day è arrivato. Comunque vada. E Silvio Berlusconi oggi potrà finalmente liberarsi della camicia di forza che ormai da settimane gli ha cucito addosso Franco Coppi, l'avvocato che - non solo con le buone - lo ha invitato a tenere una linea prudente e a non dire una parola che fosse una sulla sentenza della Cassazione.

(.......)continua a leggere


01 Agosto 2013 - DA "LIBEROQUOTIDIANO.IT"
Secondo voi la Kyenge è più vittima o più "nullità politica"?

Su " libero quotidiano " il sondaggio potete votare !


(.......)continua a leggere


01 Agosto 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Corriere della Sera in rosso per 125 milioni. Ma Fiat è soddisfatta


Elkann: "Sicuramente oggi i risultati portati fanno vedere che l’ad sta lavorando”. Ma i soci non trovano pace e prendono tempo fino a ottobre per raggiungere un accordo sul controllo dell'editrice. Il grande vecchio Bazoli: "Finita l'epoca dei condomini. La nostra banca non può più essere responsabile del gruppo e persegue tre obiettivi. Favorire la ripresa dell’azienda; continuare a garantirne l’indipendenza dalla politica; tutelare i propri crediti"
Centoventicinque milioni di euro. A tanto ammonta la perdita accumulata nella prima metà del 2013 da Rcs Mediagroup. Cioè l’editrice del Corriere della Sera che ha appena beneficiato di una ricapitalizzazione da 400 milioni di euro, poco più di 90 dei quali sono arrivati direttamente dalle casse della Fiat di quel Sergio Marchionne che martedì ha parlato dell’impossibilità di fare impresa in Italia.

(.......)continua a leggere

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu