Maggio Venti13 - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Maggio Venti13

Le notizie della Stampa nazionale > Venti13 > 1 semestre 2013



 



31 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Rimborsi, sventata trappola anti Pdl
Sventato il blitz contro il Pdl: nella bozza della legge compare una clausola tagliola su statuti e congressi, poi revocata. I finanziamenti saranno su base volontaria, ma la svolta sarà graduale. Oggi il testo a Palazzo Chigi  
Una corsa contro il tempo. Una sequenza serrata di riunioni tecniche. La mediazione tra il ministro delle Riforme, Gaetano Quagliariello, quello dei Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini, e il ministero dell'Economia.                                
(.......)continua a leggere


 

31 MAGGIO 2013 - DA "UNITA'.IT"
Grillini sconcertati e in fuga  - Dalla Sicilia parte la scissione

Quando un giorno qualcuno scriverà la storia del Movimento Cinque stelle dovrà dedicare un capitolo al 30 maggio 2013. Il giorno - si spiegherà - a partire dal quale nulla è stato più come prima in quel movimento nato dalla Rete e che con la Rete voleva conquistare il mondo realizzando la profezia di Gaia per cui «uno vale uno».

Non è ancora possibile oggi dire se è in corso un’implosione senza ritorno, distruttiva e basta.
(.......)continua a leggere


31 MAGGIO 2013 - DA "LIBERO.IT"
Renzi verso la segreteria

Matteo Renzi ha smesso di "vivacchiare". L'occasione è stata la presentazione del suo libro "Oltre la rottamazione" in cui il sindaco di Firenze ha picchiato sul governo delle larghe intese che deve smetterla di "vivacchiare", ma secondo indiscrezioni la discesa su Roma è stata anche l'occasione per mettere a punto la sua strategia, tra i suoi fedelissimi crescono le pressioni affinché Matteo decida di scendere in campo per il congresso. E lui non esclude esplicitamente (nè lo ha mai ammesso) la possibilità di candidarsi alla segreteria. Ci sta pensando e ha ancora molto te

(.......)continua a leggere



 
ADESSO CHE C'HANNO ROVINATO ALLENTANO IL CAPPIO


29 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Deficit, l’Italia supera l’esame: Bruxelles abroga la procedura

L'ok della Commissione che però raccomanda: "Attenzione ai conti e avanti con riforme". Letta: "Merito di tutti gli italiani". Ma Barroso: "Non allenti gli sforzi di risanamento"

L'Italia uscirà dalla procedura per deficit pubblico eccessivo. La raccomandazione della Commissione Ue sarà accettata (è già chiaro) dai ministri finanziari il mese prossimo.                                        (.......)continua a leggere



 

29 MAGGIO 2013 - DA "UNITA'.IT"
Legge elettorale, scontro nel Pd - Divide mozione su Mattarellum

Ancora divisioni nel gruppo Pd alla Camera sulla mozione presentata da Roberto Giachetti per abolire il "Porcellum" tornando così alla vecchia legge elettorale definita "Mattarellum".
Davanti al gruppo riunito Roberto Giachetti ha detto che non ritirerà la sua mozione come richiesto dal capogruppo Speranza. Nel suo intervento all'assemblea del gruppo, Giachetti ha spiegato di non potere ritirare la mozione perché non è firmata solo da deputati del Pd.

(.......)continua a leggere


29 MAGGIO 2013 - DA "LIBERO.IT"
La coordinatrice di Sel: "Franca Rame? Era meglio se moriva Berlusconi"

Un'operazione certo non nuova, ma non per questo meno orribile e infamante. Un'operazione condotta con perizia e freddezza da una vendoliana, da una coordinatrice provinciale di Sinistra e Libertà a Ferrara. Lo spunto è la morte di Franca Rame, un personaggio storicamente vicino alla sinistra, di sicuro ammirato da Sel, Vendoliani e da chi, invece, disprezza Silvio Berlusconi. Che c'entra il Cav? C'entra, perché è il perno dell'operazione della signora Valeria Rustici, che per commentare la morte della moglie di Dario Fo ha detto: "Era meglio se moriva Berlusconi".

(.......)continua a leggere



 

28 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Il museo di Prodi chiude per flop

Chiude con un clamoroso flop a Ferrara la Fondazione Ermitage Italia, nel 2007 lanciata prima dall'ex presidente del Consiglio Romano Prodi

Chiude con un clamoroso flop a Ferrara la Fondazione Ermitage Italia, nel 2007 lanciata prima dall'ex presidente del Consiglio Romano Prodi e Vladimir Putin- durante un vertice italo-russo a Bari- e poi dal capo dello Stato Giorgio Napolitano.                                                (.......)continua a leggere



 

28 MAGGIO 2013 - DA "UNITA'.IT"

Ira di Grillo: «Voto a Pd-Pdl, condanna al Paese» Centrosinistra avanti in 16 città
«Esistono due Italie, la prima, che chiameremo Italia A, è composta da chi vive di politica, 500.000 persone, da chi ha la sicurezza di uno stipendio pubblico, 4 milioni di persone, dai pensionati, 19 milioni di persone (da cui vanno dedotte le pensioni minime che sono una vergogna). La seconda, Italia B, di lavoratori autonomi, cassintegrati, precari, piccole e media imprese, studenti».

(.......)continua a leggere


28 MAGGIO 2013 - DA "LIBERO.IT"

Bersani a Ballarò: "Berlusconi? Gli abbiamo dato una smacchiatina. Io sto bene, vado anche al cinema"
L'ex-segretario del Pd Pierluigi Bersani è tornato. Le pugnalate che gli hanno riservato i suoi compagni di partito l'hanno segnato profondamente, ma tra una birra e l'altra pare aver dimenticato: "Sto bene, sto benissimo perché ho fatto quel che dovevao fare", ha dichiarato a Giovanni Floris nella puntata di stasera di Ballarò.

Ora riesce persino ad andare al cinema - La scoppola, certo, è stata tremenda. Un trattamento come quello ricevuto da Bersani non è da augurare a nessuno, se non altro per le conseguenze, anche emotive, che esso può avere. Lui però rassicura tutti: " Non ho mai avuto bisogno di uno psicanalista". Ma la vicenda d

(.......)continua a leggere

IL TONFO DEI PARTITI, VINCE L'ASTENSIONISMO.. E LORO ? CI GODONO !
LA BATOSTA DELLA LEGA E DEL MOVIMENTO 5 STELLE

clicca qui per vedere i risultati in tempo reale per Provincia:
VENETO




27 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Il tonfo a Cinque Stelle - Roma verso il ballottaggio

Via allo spoglio nei 563 Comuni chiamati a scegliere il nuovo sindaco. Affluenza a picco: -14,8%, nella Capitale ha votato solo un elettore su due. A Roma si va verso il balottaggio tra Marino e Alemanno. Flop del M5S: il candidato romano De Vito solo al 12%.

Sono state chiuse le urne per le elezioni amministrative, per scegliere il sindaco in 563 Comuni. Affluenza in calo quasi ovunque: a più della metà delle rilevazioni pervenute, avrebbe votato il 62,38% degli aventi diritto, quasi 15 punti in meno rispetto alla precedente tornata elettorale.(.......)continua a leggere
I RISULTATI IN TEMPO REALE


FINITA.... UN'EPOCA PER LA LEGA ! E ADESSO ?

 
27 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Elezioni amministrative 2013, a Treviso si profila ballottaggio Gentilini Manildo

Secondo i risultati delle prime sezioni scrutinate, infatti il sindaco sceriffo è in svantaggio al 36,5% rispetto al candidato del centrosinistra che è attualmente ad oltre il 45%: "Sono perfettamente tranquillo perché sono certo che come me la pensa la maggioranza del popolo trevigiano" dice l'esponente della Lega

(.......)continua a leggere





24 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Spendiamo altri 133 milioni per le auto della P.A.


Seimilaquattrocentocinquanta auto. Nuove di zecca. Per un valore complessivo stimato di 133milioni di euro. Una cifra che, in tempi di crisi economica e di tagli alle spese annunciati in pompa magna, fa quantomento storcere il naso.
Seimilaquattrocentocinquanta auto. Nuove di zecca. Per un valore complessivo stimato, Iva esclusa, pari a 133.294.819,00 di euro.
Una cifra che, in tempi di crisi economica e di tagli alle spese annunciati in pompa magna, fa quantomento storcere il naso. A indire la gara per "l'acquisto di autoveicoli e dei servizi connessi ed opzionali per le Pubbliche Amministrazioni" è stata la Consip S.p.A, società per azioni del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) - che ne è l'azionista unico - che lavora al servizio esclusivo delle P.A.
La data di pubblicazione del bando è del 22 maggio. La gara invece è suddivisa in undici lotti. C'è la richiesta di 650 City Car Compatte, di 2.200 City Car, di 550 Berline piccole, di 300 Berline medie, di 250 City car GPL; di 250 City car Metano; di 450

(.......)continua a leggere





24 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Processo Mediaset, Berlusconi: “Motivazioni surreali, sono innocente”

Il Cavaliere sulla sentenza: "Non ho mai avuto conti all'estero né mi è pervenuto un centesimo delle asserite violazioni fiscali". E aggiunge: "Se c'è buon senso non potrò essere dichiarato colpevole". I suoi fanno quadrato: "Solo teoremi, nessuna prova"
“Le motivazioni della sentenza della Corte di Appello di Milano nella vicenda “Diritti” sono davvero surreali”. Lo afferma Silvio Berlusconi in una nota parlando delle motivazioni della corte d’Appello sulla sentenza Mediaset. In quelle pagine il Cavaliere, condannato a 4 anni, è stato definito dai magistrati il vertice dell’operazione illecita di frode fiscale. “Mai – prosegue Berlusconi – ho avuto conti all’estero come risulta indiscutibilmente dagli atti. Mai neppure un centesimo delle asserite violazioni fiscali mi è pervenuto così come parimenti risulta dagli atti. Tutti i proventi dei diritti sono rimasti in capo alle aziende di terzi che li commercializzavano. Vi è di contro la prova conclamata che alcuni dirigenti infedeli di Mediaset hanno ricevuto svariati milioni di euro per comperare tali diritti. E’ ovvio che mai un imprenditore avrebbe potuto tollerare che i suoi dirigenti fossero pagati da fornitori per agevolare gli acquisti nella propria azienda”.

(.......)continua a leggere





24 maggio 2013 - DA "libero.IT"  
Il piano di grillini e Pd per far fuori Berlusconi e far governare Rodotà


"Professore, le piacerebbe farci da premier?". Il professore è Stefano Rodotà, ex candidato quirinalizio per il Movimento 5 Stelle. La domanda gli è stata rivolta mentre si trovava a Berlino per un convegno. La risposta? Tutt'altro che negativa. Sì, sarebbe pronto a farlo, il premier. Ma per chi? Per una parte di grillini e per il Partito democratico. Il retroscena viene rivelato sulle pagine de La Stampa da Andrea Malaguti, giornalista vicino al Movimento 5 Stelle, che dà conto del cosiddetto piano "D'Alema 2.0". In estrema sintesi si tratta di un progetto per far fuori Silvio Berlusconi e il Pdl: un piccolo pezzo del Pd e una componente minoritaria dei grillini, quelli che si vogliono ribellare alla dittatura del capo Beppe, tramano per portare a compimento la loro "opera" politica.

(....) continua a leggere



 


22 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Abbassare l'Iva è possibile: ecco come


Il dossier del Pdl: "Tagliare le aliquote farebbe bene a consumi e conti". E la Confcommercio avverte: "Portarla al 22% un colpo mortale". L'aumento rischia di far crescere l'economia sommersa e le differenze tra la condizione delle famiglie più povere e quelle più ricche

(.......)continua a leggere




Facce note.............facce di gomma.........
22 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Paura del web, da Boldrini ai blogger. “Ma in Usa ed Europa sono più liberali”

Politici italiani smarriti davanti ai commenti online, condanne per i commenti degli utenti, emendamenti che chiedono l'obbligo di rettifica anche per i siti non professionali e proposte di "controllo del web". Ma all'estero è diverso, tra responsabilità altrui e difesa del Primo emendamento.
Commenti lasciati sulle bacheche online che spingono i politici a riesumare emendamenti ammazza-blog e piazze digitali equiparate più ad articoli di stampa che a una “piazza” virtuale. Responsabili di spazi web ritenuti colpevoli per commenti lasciati da altri. E se la persona offesa ricopre una carica pubblica cresce l’allarme e si ipotizzano anche norme più stringenti. Eppure in Europa come negli Stati Uniti c’è maggiore tolleranza sui contenuti online specie da parte dei politici e di chi è esposto mediaticamente, come dimostra anche una recente sentenza della Corte europea.

(.......)continua a leggere



MATTEO C'ERA E ADESSO DOV'E' ? " IN TRINCEA CON GLI ALTRI PARTIGIANI !"


22 maggio 2013 - DA "libero.IT"  
Renzi in giacca di pelle come Fonzie: "Parlo ai giovani"


Porta a Porta ma anche Amici. Ballarò ma anche le interviste patinate a Chi. Matteo Renzi si sta rivelando il più democristiano dei leader politici. un evidente paradosso per chi come lui ha fatto della rottamazione della classe politica il punto centrale della sua agenda.
La difesa di Renzi - Il Sindaco di Firenze però si difende e lo fa sulle pagine di Chi, che nel numero di domani pubblica una sua intervista: "Penso sia giusto arrivare a tutti. I ragazzi che guardano Amici non sono di serie B rispetto ad altri

(....) continua a leggere



 
    VS
ed il 13° GIORNO  GRILLO.......

21 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Quel patto in Senato per far fuori il Cavaliere


Larghe intese alla prova. Naturalmente, l'oggetto della contesa, anzi della doppia battaglia, è sempre e solo lui, Silvio Berlusconi. Oggi i grillini e parte del Pd potrebbero votare l'ineleggibilità e dare l'ok ad altri due processi
Larghe intese alla prova. E prove di maggioranze variabili. Si comincia a sentire il mal di mare in giunta, anzi nelle giunte di Camera e Senato dove, fra oggi e domani, potrebbero esplodere alcune bombe piazzate dai grillini sulla strada del governo Letta.

(.......)continua a leggere


L'ITALIA FARA' LA FINE DELLA GRECIA ? FORSE PEGGIO !
INTANTO CHE,  I POLITICI DI TURNO PARLANO DELLA CREAZIONE DI NUOVI 100 MILA POSTI DI LAVORO, LE AZIENDE AL NORD-EST  ED IN ITALIA CHIUDONO E LICENZIANO.


Il nuovo governo intanto brinda.........
21 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Effetto Troika su Atene, al via investimenti cinesi con lo sconto sul costo del lavoro

Ferrovie cinesi già al lavoro per strutturare le nuove reti di trasposto locali, multinazionali interessate agli scali aeroportuali regionali in un’ottica di trasporti aerei rapidi ed economici come negli Usa, l’idea di realizzare in Grecia una nuova vetrina informatica “europea” delle dimensioni della Hewlett Packard e la presenza della cinese Cosco nei cinque nuovissimi moli container nel porto di Pireo, oltre a cento battelli di ultima generazione che Atene acquisterà da Pechino. Sono i primi risultati del viaggio di affari intrapreso in oriente dal premier ellenico Antonis Samaras. Nella settimana dedicata a Pechino e a Baku a caccia di investitori, i numeri spiegano meglio di analisi e di commenti cosa ci guadagna la Grecia da una colonizzazione cinese e quanto i cittadini. Il Die Welt, dopo la Bild, si è addirittura spinto a definire Samaras l’uomo che ha condotto la Grecia del “Grexit” dall’euro a una permanenza più tranquilla. Ma a quale prezzo?

(.......)continua a leggere

L’obiettivo è creare 100 mila posti di lavoro per i giovani
da "la stampa.it"




 
CI CONTINUANO A  PRENDERE PER IL CULO ! QUESTA VOLTA CREERANNO:
Giovannini: "100.000 nuovi posti di lavoro under 24"



COME POSSIAMO CREDERE AD UNO CHE, HA SEMPRE  SROTOLATO SOLO NUMERI ?
E SE LA RIDE !
MA CHI E' QUEL DEFICIENTE CHE VIENE AD INVESTIRE IN ITALIA ? FORSE QUALCHE MASOCHISTA !!
GIOVANFOX "LA VOLPE DEL LAVORO" PRIMA FACEVA IL RACCONTA BALLE PER L'ISTAT


21 maggio 2013 - DA "OGGINOTIZIE.IT"  
Giovannini: "100.000 nuovi posti di lavoro under 24"

Il ministro del Lavoro prepara il pacchetto di soluzioni per tagliare la disoccupazione giovanile dell'8%. In arrivo nuovi fondi.
Ridurre la disoccupazione giovanile di otto punti percentuali portandola al 30% dai livelli record attuali. Questo l'obiettivo del ministro Giovannini. Non poco, non a portata di mano, ma possibile. Perché è l'Europa che di fronte al rischio di trovarsi un'intera generazione senza lavoro dovrà mettere in campo politiche coordinate. Idee, e anche risorse. Per poterle usare l'Italia deve uscire però dalla procedura per deficit eccessivo, poi dovrà negoziare al prossimo vertice di fine giugno un'interpretazione estensiva della golden rule così da escludere dal tetto del disavanzo al 3 per cento,

(....) continua a leggere


I PARTITI, QUESTI SONO I VERI ARTEFICI DELLA DISTRUZIONE DI UN PAESE

19 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Gli anti Cav sparano: "Chi vota Pdl gonzo o furbo"


Ieri sul palco del "Salone del libro" di Torino c'era il gotha dell'intellighenzia radical-chic: Eugenio Scalfari, Roberto Saviano, Bill Emmott e Umberto Eco. A loro la missione di spiegare a tutti come vanno davvero le cose in Italia nella politica, nella società, nei media e nella cultura
Ti serve un vademecum robustamente progressista, fieramente indignato e facilmente populista, su cosa pensare e cosa dire sull'Italia al tempo del berlusconismo di ritorno? Bene, il Salone del Libro di Torino ti fornisce una comoda lezione formato famiglia, quella dell'Espresso-Repubblica, che ieri, nel giorno di picco di visitatori, nell'Auditorium più capiente del Lingotto e nell'orario di massimo spolvero, si è riunita per ri-raccontarci quali sono le facce presentabili, di solito le loro, e quelle impresentabili, cioè «gli altri», di questo strano Paese che sul palco predica sempre benissimo, mentre sotto razzolano gli ignoranti e i disonesti.

(.......)continua a leggere

I SUICIDI IN ITALIA ! E LE BANCHE?

19 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Mps, l’altro scandalo: il trucco per imbrogliare Antitrust e Banca d’Italia

Non ci sono solo gli ormai celebri derivati Alexandria e Santorini. Per la Procura della Repubblica di Siena il Monte dei Paschi è una miniera inesauribile di storie ai confini della realtà. Tutte, a quanto pare, derivanti dalla sventurata acquisizione della Banca Antonveneta, con cui nell’autunno del 2007 l’allora presidente Giuseppe Mussari segnò di fatto l’inizio della fine della sua carriera di manager e, forse, della stessa banca senese. Tutte imbarazzanti per le autorità di vigilanza, Bankitalia, Antitrust e Consob: se nel gennaio scorso qualcuno ha accusato soprattutto gli uomini dell’allora governatore Mario Draghi di essere stati quantomeno distratti, adesso appare evidente che il Montepaschi è riuscito con una certa facilità ad aggirare i controlli e a trarre in inganno gli ispettori di palazzo Koch.

(.......)continua a leggere

Imprenditori contro i suicidi, 550 km a piedi verso il Quirinale



CE LA RICORDIAMO LA LOTTA CONTRO LA FIAT E QUELLA CONTRO LE ALTRE SIGLE SINDACALI CHE FIRMARONO L'ACCORDO  DI POMIGLIANO ? E LANDINI CHIE' LA CGIL O LA FIOM ?
http://www.cgil.it/dettagliodocumento.aspx?ID=17877

19 maggio 2013 - DA "unita'.IT"  
Epifani: «Voglio un Pd all'attacco-Letta fa bene, la priorità è il lavoro»

LA PRIMA INTERVISTA A L'UNITA' AL NEOSEGRETARIO DEL PD. «Dobbiamo risalire la china. Buoni i primi passi di Letta, la priorità è il lavoro. Con Berlusconi i patti devono essre chiari. Questo è un esecutivo di servizio, non è una pacificazione», sottolinea Guglielmo Epitani. Sulla legge elettorale: «Non bastano piccoli ritocchi, torniamo al Mattarellum». Il neosegretario annuncia anche una campagna di assemblee nei circoli Pd per spiegare le scelte del partito e ascoltare le ragioni di tutti»

(....) continua a leggere




18 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Stop Equitalia


Riformare la riscossione del fisco si può. Alemanno lo ha già fatto garantendo un'attenzione maggiore alle esigenze di famiglie e imprese. Il Cav a Letta: "Equitalia ha stravolto il rapporto tra Stato e cittadini. Il modello Roma va applicato a tutto il Paese"
"Tagliare le unghie al mostro Equitalia". Non è soltanto un modo di dire. L'appello lanciato ieri sera da Silvio Berlusconi al premier Enrico Letta, dopo aver incassato la sospensione dell'Imu sino al 16 settembre, è un invito al buon senso, una riforma concreta per riportare lo Stato dalla parte del cittadino che, strozzato dalla crisi economica, ha dovuto fare i conti con le angherie del fisco.

(.......)continua a leggere


18 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Legge elettorale, ddl Finocchiaro anti Porcellum. Ma il Pdl non lo vuole

La prima firmataria è Anna Finocchiaro, presidente della commissione Affari Costituzionali del Senato. Il disegno di legge è pronto e sarà presentato la prossima settimana. Abrogazione del Porcellum e ritorno al Mattarrellum, con alcune correzioni, questo il tema. Un’accelerazione che la decisione di oggi della Cassazione rende ancora più stringente secondo la ex-presidente dei senatori del Pd. Ma che rischia di essere una bomba sul tavolo del vertice di maggioranza convocato, a quanto si apprende, per mercoledì.
Il Pdl, infatti, non vuol sentir parlare di ritorno al Mattarellum. Oggi lo ha ribadito per tutti, il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri: “La legge elettorale va cambiata ma non è il ritorno

(.......)continua a leggere




18 maggio 2013 - DA "LIBERO.IT"  
Kyenge: "Posto pubblico agli immigrati" e gli italiani restano disoccupati

Il Ministro dell'integrazione Cecile Kyenge vuole incentivare l'occupazione. Degli immigrati però. Sul suo sito personale, www.cecilekyenge.it, durante la campagna elettorale nelle fila del Pd prometteva posti di lavoro ai migranti nella pubblica amministrazione. La Kyenge che si è già distinta per voler introdurre lo ius soli e abolire il reato di clandestinità ora a quanto pare avrebbe in testa di dare un posto pubblico agli immigrati. Sul suo sito nemmeno tanto tempo fa scriveva: "Serve una legge organica sul diritto di asilo. Questa è una delle proposte che intendo portare avanti che sarà la garanzia di accesso per i migranti ai posti nella pubblica amministrazione,

(....) continua a leggere


QUANTO E' COSTATO ALLA COLLETTIVITA' IL PROGESSO RUBY ?

17 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Berlusconi: "Il governo può durare"

Silvio Berlusconi smorza le tensioni sorte dopo gli attacchi della sinistra e promuove il governo delle larghe intese: "L’interesse del Paese supera l’interesse del partito"
"C’è una forte possibilità che questo governo possa andare avanti ed è un momento che consideriamo epocale".
A dirlo è Silvio Berlusconi che, nel suo intervento alla cena elettorale per Gianni Alemanno, smorza le tensioni e le contrapposizioni nate dopo gli attacchi da sinistra.
"Anche oggi ci sono state dichiarazioni di esponenti della sinistra che mettono a rischio l’equilibrio della maggioranza, ma noi ci battiamo, ci batteremo e resisteremo ai calci negli stinchi e saremo capaci di non rispondere", ha detto il Cavaliere, "L’interesse del Paese vale di più di qualunque reazione. Non reagiremo alle provocazioni e ai falli che riceviamo". Le larghe intese, quindi, non sono a rischio, ma anzi sono per l'ex premier l'occasione per porre fine "alla guerra civile tra destra e sinistra durata vent’anni, anche se nel centrosinistra ci sono molti che ancora si oppongono".

(.......)continua a leggere

17 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Governo, dal Pdl tre minacce al giorno. Longo: “Cadrà se Cavaliere interdetto”

Sulle larghe intese di Letta piovono gli ultimatum, arrivati nella sola giornata di oggi da Brunetta sull'Imu, da Matteoli sull'ineleggibilità e, sulle sentenze Ruby e Mediaset, dall'avvocato di Berlusconi. Che alla Zanzara parla a ruota libera, anche del caso Kabobo di Milano: "Io gli avrei sparato alle gambe con la mia Luger". Ma il Cavaliere, alla cena elettorale per Alemanno, smorza le contrapposizioni: "Spero che il patto col Pd metta fine alla guerra civile"
“Se Berlusconi viene interdetto cade il governo”. “Se Berlusconi sarà dichiarato ineleggibile cade il governo”. “Se non si riforma l’Imu entro agosto cade il governo”. In un giorno solo, il Pdl lancia tre minacce alle larghe intese. E’ un tormentone, un mantra che risuona in continuazione nelle orecchie del premier Enrico Letta, sostenuto dalla coalizione degli opposti. Nell’ordine gli avvertimenti sono arrivati da Piero Longo, avvocato-parlamentare di Silvio Berlusconi, a proposito di interdizione. Dal senatore Altero Matteoli sull’ineleggibilità. Da Renato Brunetta, capogruppo alla Camera, sull’imposta che colpisce gli immobili.

(.......)continua a leggere




17 maggio 2013 - DA "UNITA.IT"  
Imu, Letta: «Non sarà il decreto dei miracoli»

«Il decreto di domani non sarà il decreto dei miracoli ma ci consentirà di avere 100 giorni di tempo per poter fare le riforme a favore di imprese, famiglie, ristrutturazioni ecocomapatibili». Lo ha detto il premier Enrico Letta durante la conferenza stampa al termine dell'incontro con il suo omologo polacco Donald Tusk.
«Lo dico - ha spiegato Letta - a tutti quelli che, magari, cercheranno delle cose lì dentro e non le troveranno». «Questo decreto - ha sottolineato - serve a fare le riforme a favore delle imprese, delle famiglie, della lotta alla disoccupazione giovanile, delle ristrutturazioni ecocompatibili». «Parleremo con tutti - ha aggiunto il premier - e cercheremo di dare risposte a tutti, sulle questioni imprese, sui terreni agricoli, sulla riforma degli strumenti di cassa integrazione. Speriamo di poter dare molte risposte. Ma non miracoli».

(....) continua a leggere


Jesolo Lido 01 Maggio 2013

Una discarica a 2 passi da Piazza Drago, e l'amministrazione Comunale  cosa fa'?
Una serie di istantanee dal 18 Aprile ad oggi 01 Maggio 2013, e poi alla televisione, passano Napoli ?
guarda le immagini continua

   

QUANTO E' COSTATO ALLA COLLETTIVITA' IL PROGESSO RUBY ?

14 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
E Berlusconi sbotta: è l'attacco finale, vogliono eliminarmi

Per la «violenza inaudita che mi ha riservato», racconta in privato piuttosto amareggiato. Ma anche per la richiesta «spropositata» a sei anni di reclusione e soprattutto perché ancora una volta – come nel processo per i diritti tv Mediaset – la procura di Milano punta tutto sull'interdizione «perpetua» di Silvio Berlusconi dai pubblici uffici.
Ed è questo, ormai, il cuore del problema, il primo passo di un percorso che dovrebbe concludersi già il prossimo anno con un voto della Giunta delle elezioni del Senato che faccia decadere il leader del Pdl dal rango di parlamentare. È questo secondo Berlusconi lo schema che sta seguendo la Boccassini, decisa – confida l'ex premier nelle sue conversazioni private - a giocare la sua partita «di sponda» con Grillo e il Pd. Già, perché se si arrivasse all'interdizione dai pubblici uffici a quel punto la questione non potrebbe non essere presa in esame dalla Giunta del Senato che si troverebbe

(.......)continua a leggere

14 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"

Ruby, Berlusconi: ‘Pregiudizio e odio nella richiesta’. Cicchitto: ‘Assassinio giudiziario’
Il Pdl fa quadrato. Ghedini: "A milano ci aspettiamo di tutto". Alessandra Mussolini denuncia "continui scandali e violenze contro Berlusconi", mentre Gasparri definisce "inaccettabile" la condanna richiesta dalla Boccassini. Il procuratore capo di Milano: "Polemiche pretestuose". D'Alema: "Sorte governo non può dipendere da sentenze"
“Non mi è stato possibile ascoltare la requisitoria. Ho letto le agenzie. Che devo dire? Teoremi, illazioni, forzature, falsità ispirate dal pregiudizio e dall’odio, tutto contro l’evidenza, al di là dell’immaginabile e del ridicolo. Ma tutto è consentito sotto lo scudo di una toga. Povera Italia”. Così Silvio Berlusconi commenta in una nota la richiesta di pena presentata da Ilda Boccassini nella sua requisitoria al processo Ruby: 6 anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici.

(.......)continua a leggere




14 maggio 2013 - DA "UNITA.IT"  
Boccassini: «Condannate Berlusconi a 6 anni»

BERLUSCONI: «ODIO E TEOREMI CONTRO DI ME»
«Non mi è stato possibile ascoltare la requisitoria. Ho letto le agenzie. Che devo dire? Teoremi, illazioni, forzature, falsità ispirate dal pregiudizio e dall`odio, tutto contro l`evidenza, al di là dell`immaginabile e del ridicolo». Così in una breve nota Silvio Berlusconi commenta quanto detto dal pm Ilda Boccassini nell'ambito del processo Ruby. «Ma tutto è consentito - aggiunge - sotto lo scudo di una toga. Povera Italia!».
NIENTE ATTENUANTI GENERICHE PER BERLUSCONI
Per l'ex premier, che il magistrato non ha ritenuto «meritevole» delle attenuanti generiche, anche l'interdizione legale per sei anni. Le richieste sono arrivate al termine una lunga requisitoria, durata oltre quattro ore e interrotta da due pause, nel corso della quale il procuratore aggiunto ha rivendicato il «rigore processionale» e ricostruito senza mostrare dubbi la storia della giovane marocchina e delle notti di Arcore.


(....) continua a leggere



11 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Quella sinistra "democratica" che vuole vietare la piazza al Pdl

Pdl a Brescia per dare un segnale a quei magistrati che vogliono far fuori il Cav. Il Pd attacca Alfano: "Non può manifestare". Epifani: "Chi va a Brescia, mette una mina". Contestzaioni dei centri sociali: tensione. Brunetta avverte: "Così Letta non dura..."
Dopo l'ennesimo assalto giudiziario, il Pdl fa quadrato attorno a Silvio Berlusconi. La manifestazione di oggi a Brescia e quella di lunedì a Milano arrivano dopo i due bagni di folla in piazza del Popolo a Roma e in piazza della Libertà a Bari.

(.......)continua a leggere

11 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Manifestazione Pdl, Alfano a Brescia. Bindi: “Grave la presenza del vicepremier”

Sei in: Il Fatto Quotidiano > Politica & Palazzo > Manifestazione ...
Manifestazione Pdl, Alfano a Brescia. Bindi: “Grave la presenza del vicepremier”
Il vicepremier e ministro dell'Interno annuncia via Twitter che sarà al fianco del Cavaliere per l'appuntamento in piazza contro "l'uso politico della giustizia". Critiche dall'assemblea nazionale del Pd riunito a Roma per eleggere il segretario. Epifani: "A Brescia c'è chi continua a mettere mine". Grillo: "Quella di Berlusconi è una marcetta"

(.......)continua a leggere


 

La prossima volta Grillo prenderà il doppio, l'elezione di Epifani sposta piu' a sinistra il PD
Il paese viene portato ad estremizzare, vi ricordate la lotta alla FIAT? Il BelPaese

11 maggio 2013 - DA "UNITA.IT"  
Pd, Epifani eletto nuovo segretario «Ricostruiamo rapporto con il Paese»

L' assemblea nazionale del Pd ha eletto Guglielmo Epifani segretario: i sì sono stati 458, 76 le schede bianche. Epifani è stato votato dall'85.8% dei presenti che erano poco meno di 600. I membri dell'assemblea nazionale sono più di mille. Lo sfogo di Bersani: «Si vince assieme, si perde da soli. Ma ora ricominciamo senza astio». Renzi: «Il governo? Guidarlo non subirlo».

(....) continua a leggere


   

10 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
C'è la prova: le toghe rosse hanno in mano la politica

L'ex ministro Fioroni smaschera lo strapotere delle toghe rosse e rivela: l'Anm ha premuto perché ritirassi la candidatura in commissione Giustizia della Camera per far posto alla Ferranti. Ma dopo una giornata di silenzi, in serata le strane smentite
La legge del contrappasso colpisce l'Anm. Mentre protesta a gran voce contro il Pdl che «delegittima» i magistrati sulle vicende giudiziarie di Berlusconi, ecco che le scoppia in casa la bomba-Fioroni.

(.......)continua a leggere




10 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Colle, governo, commissioni: i due mesi che non hanno cambiato l’Italia

Alle elezioni di febbraio almeno 17 milioni di italiani hanno chiesto il cambiamento. Ma poi è andata in scena la politica del Gattopardo. E dei problemi eternamente rinviati a saggi, convenzioni, larghe intese... Mentre i protagonisti dei passati fallimenti risorgono con nomine di prestigio, cresce lo scetticismo degli osservatori internazionali sulle reali chance dell'esecutivo di Letta di produre risultati concreti per arginare la crisi
Il grande ritorno dei Cicchitto e dei Casini ai vertici delle commissioni parlamentari chiude il cerchio. Al voto del 24 e 25 febbraio un quarto degli elettori ha scelto un movimento in rotta di collisione con i vecchi partiti, i Cinque Stelle, e un altro quarto ha dato fiducia alle promesse di cambiamento del Pd, prima fra tutte quella di porre fine all’era berlusconiana. Messi insieme (senza contare i partiti minori e gli astenuti per protesta)  fanno 17 milioni di cittadini, la metà esatta di tutti quelli che sono andati alle urne.

(.......)continua a leggere


 

10 maggio 2013 - DA "LIBERO.IT"  
Napolitano: se stop a larghe intese governo Pd, Sel, 5 Stelle

C'è chi vorrebbe andare al voto subito, dopo l'estate visto che la "finestra elettorale" di giugno è ormai chiusa. Ma Silvio Berlusconi frena i suoi, ai quali comunque promette: "Quando si tornerà a elezioni, se ve ne sarà bisogno, io scenderò nuovamente in campo".
Nel clima surriscaldato  del dopo sentenza-Mediaset, ieri sarebbe arrivata anche una telefonata dal Colle a calmare i bollenti spiriti dei falchi Pdl. Napolitano avrebbe "avvisato" i vertici azzurri che un ritorno alle urne in caso di caduta del


(....) continua a leggere


   
PER IL GOVERNO E' FATICOSISSIMO, IL CAMMINO, ED INTANTO LE AZIENDE ITALIANE CHIUDONO, E GLI ARTIGIANI CON GLI OPERAI SI SUICIDANO !!!
09 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Oggi primo Cdm operativo

Dall'eliminazione dello stipendio dei ministri aggiuntivo rispetto all’indennità parlamentare al nodo sull'Imu fino alla Cig in deroga. Oggi pomeriggio il primo Cdm operativo. Il premier Letta: "Ce la metteremo tutta"
"Cominciamo un cammino che sarà faticosissimo che non so quanto sarà lungo, ma io e i miei ministri ce la metteremo tutta per far sì che l’Italia riparta, non sono qui a spargere ottimismo superficiale".

(.......)continua a leggere




09 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"


Rimborsi, Grillo ai parlamentari M5S: “Faremo i nomi di chi tiene i soldi”

Dopo le polemiche sulla restituzione dei soldi il leader dei Cinque Stelle incontra i parlamentari: "Bisogna rispettare ciò che si è firmato, senza fare la cresta sui rimborsi". Insomma: "Fanculo ai soldi". E ribadisce: "Il movimento è come la Protezione Civile, dopo che i partiti se ne sono andati, ormai c'è un modello unico"
Bisogna rispettare ciò che si è firmato, senza fare la cresta sui rimborsi e quindi “vaffa anche ai soldi”. Beppe Grillo incontra a Montecitorio i parlamentari del Movimento Cinque Stelle e cerca di ristabilire l’ordine dopo le polemiche sulla restituzione dei rimborsi forfettari. Il leader genovese taglia corto: “Metteremo nomi e cognomi di chi vuol tenersi i soldi”. Il senso Tuttavia “non dimenticheremo chi siamo e da dove veniamo”


 

09 maggio 2013 - DA "Lettera43.IT"  
Grillo: «Cav vada in cella, voteremo l'ineleggibilità»

Altro che persecuzione giudiziaria. Beppe Grillo non ha avuto pietà del Cavaliere imputato, anche dopo la sentenza di condanna nel processo Mediaset: «In un qualsiasi Paese democratico Berlusconi sarebbe in carcere o allontanato da ogni carica pubblica, da noi è l'ago della bilancia del governo».
«SÌ ALL'INELEGGIBILITÀ». Così il comico-blogger (che avrebbe dovuto tenere alle 17.30 una conferenza stampa alla Camera, poi annullata), ha ribadito che il Movimento 5 stelle ha intenzione di chiedere l'ineleggibilità di 'Al Tappone', come lo ha chiamato nel suo post. «Vedremo chi la voterà», è stata la sfida lanciata. «Mi mangio un cappello se sarà votata dal pdmenoelle».


(....) continua a leggere


   

08 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Inferno a Genova, nave abbatte la torre piloti: sette vittime

Una porta-container, la Jolly Nero della compagnia Messina, è finita contro la torre di controllo facendola crollare insieme alla palazzina piloti: sette vittime. Il presidente dell’Autorità Portuale di Genova: "Una nave di quelle dimensioni non fa manovra lì"
Notte di maggio dai colori infernali quella che questa notte ha infiammato il cielo di Genova: la Jolly Nero, una nave porta-container in uscita dallo scalo, ha sbagliato manovra e ha urtato la torre-piloti del porto uccidendo sette persone, ferendone altre quattro e disperdendone almeno sei.

(.......)continua a leggere




08 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"


Crisi Pd, Rodotà: “L’altra politica è in Rete, non demonizzarla per paura di Grillo”

I partiti come oligarchie sorde a ciò che le circonda. E’ questa l’analisi impietosa che emerge durante il dibattito “Società, partiti e governo, il triangolo rotto”, organizzato da Editori Laterza, nella sede romana di via Villa Sacchetti. Tanti i  presenti: tra questi Fabrizio Barca, Stefano Rodotà, Piero Ignazi. “I partiti sono così abituati ad avere il monopolio che quando nasce qualcosa dal basso la rigettano come anti-politica, ma c’è anche quella che io chiamo l’altra politica”, afferma Rodotà nel suo intervento. L’altra politica di cui parla il giurista è quella che si è mobilitata per le elezioni milanesi con la vittoria di Giuliano Pisapia e per i Referendum del 2011, il tutto attraverso la Rete. “Stiamo attenti a non demonizzare il web, perché per paura di Beppe Grillo,

(.......)continua a leggere


 

08 maggio 2013 - DA "LIBERO.IT"  
Grasso, proposta proibita al M5S "Forza, entrate in maggioranza E su senatori a vita, "Basta così!"

Nel momento in cui il governo, a pochi giorni dalla fiducia delle Camere, si trova ad affrontare i primi nodi connessi all’ampia coalizione che lo sostiene, il Presidente del Senato Pietro Grasso lancia segnali di ottimismo, arrivando ad auspicare che la coalizione passi ad essere da 'grande' a 'grandissima', con il coinvolgimento dei Cinque Stelle. Intervistato da Radio Anch’io,

(....) continua a leggere


   

06 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Il governo prepara le misure: sospesa l'imposta sulla casa

Giovedì in Consiglio dei ministri lo stop alla prima rata Imu: servono 2 miliardi. Si cercano anche le risorse per il blocco dell'aumento Iva e per finanziare la Cig. Le Commissioni ancora non ci sono e i ministeri si stanno organizzando

(.......)continua a leggere




06 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"

Veti incrociati, ricatti e corsa al Quirinale. Gli ostacoli sulla strada della Convenzione
Ce li meritiamo davvero Berlusconi, Calderoli, Violante e Amato come nuovi padri costituenti, chiamati ad impostare la revisione della seconda parte della Costituzione nella prossima Convenzione, voluta fortemente anche da Napolitano? Ci meritiamo che al tavolo di quel consesso si consumino, come è ovvio che sia in questo clima di inciucio di convenienza, vendette e aspirazioni di bottega, rese dei conti antiche e scelte comunque lontane da quelle che sono le reali esigenze di modernizzazione del Paese? La risposta è, probabilmente, no. Eppure, con questa classe politica come protagonista, lo spettacolo che ci riserverà la seconda Bicamerale sarà senz’altro peggiore della prima, presieduta da D’Alema. Ma con esiti che non si discosteranno certamente dalla precedente: fallimentari.

(.......)continua a leggere


 

06 maggio 2013 - DA "UNITA'.IT"  
Letta: «Abbassare tasse sul lavoro, una priorità
L'Imu non è una cosa di Berlusconi»

«Non è il governo ideale né per me né per gli italiani, io ho lottato per un governo diverso, di centrosinistra. Ma le elezioni sono andate come sappiamo, per colpa di una legge elettorale balorda si è creata ingovernabilità e va cambiata per non tornare a votare con una legge elettorale assurda. Nel discorso alle Camere ho detto che la cosa più rapida da fare penso sia abolire questa legge elettorale e far rivivere quella precedente». Così il premier Enrico Letta ospite a "Che tempo che fa" su Rai3.

(....) continua a leggere


   
HANNO CERCATO PER ANNI PROSELITI SUI LICENZIAMENTI E ADESSO ?
05 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Compagni che licenziano: a casa 42 dipendenti Prc

Dopo il Primo Maggio, il lavoro non è più una priorità: il Partito di Rifondazione comunista non avverte nemmeno i suoi dipendenti in cassa integrazione della risoluzione del contratto. I lavoratori inferociti chiamano i carabinieri e accusano: "Non ci hanno ricevuti". Ferrero: "Colpa dei sindacati"

(.......)continua a leggere




05 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Arriva il ddl Severino, tribunali nel caos. E ora il processo Ruby rischia il nulla di fatto

Una relazione della Cassazione fotografa lo stato dei processi dopo l'introduzione della nuova legge anticorruzione che distingue tra la concussione per costrizione e per induzione. Spacchettamento che rischia di annacquare il secondo aspetto, riconoscendo colpevole anche la vittima. In questo modo la famosa telefonata di Berlusconi in Questura per affidare la marocchina a Nicole MInetti rischia di finire nella categoria del penalmente irrilevante

(.......)continua a leggere


 

05 maggio 2013 - DA "TEMPI.IT"  
Papa Francesco: «Non è il potere a darci la dignità. Ma il lavoro»

Mercoledì 1 maggio, festa dei lavoratori, memoria di san Giuseppe lavoratore. Giuseppe il falegname, padre terreno di Gesù. Nella prima lettura della liturgia di oggi si legge che Dio lavora per creare il mondo. Questa «icona di Dio lavoratore – ha affermato il Papa durante la Messa celebrata nella cappella di casa santa Marta – ci dice che il lavoro è qualcosa di più che guadagnarsi il pane: il lavoro ci dà la dignità! Chi lavora è degno, ha una dignità speciale, una dignità di persona. L’uomo e la donna che lavorano sono degni. Invece, quelli che non lavorano non hanno questa dignità. Ma tanti sono quelli che vogliono lavorare e non possono. Questo è un peso per la nostra coscienza, perché quando la società è organizzata in modo che non tutti hanno la possibilità di lavorare, di essere unti dalla dignità del lavoro, quella società non va bene: non è giusta! Va contro lo stesso Dio, che ha voluto che la nostra dignità incominci da qui».

(....) continua a leggere


   
A ZONZO PER L'EUROPA IN CERCA DI DISCEPOLI !
L'INCIUCIO EUROPEO
02 maggio 2013 - DA "ILGIORNALE.IT"  
Letta a Bruxelles da Barroso: "Più spazi per la crescita"

Il presidente del Consiglio Ue, Van Rompuy: "L’Ue continuerà a stare a fianco dell’Italia nell’impegno comune per superare la crisi economica e assicurare crescita e occupazione". Dopo aver visto la Merkel e Hollande, il premier a colazione da Barroso.

Il presidente del Consiglio italiano è arrivato a Bruxelles alle 7.30 e ha subito incassato una sorta di riserva di fiducia da parte del presidente del Consiglio Europeo, Herman Van Rompuy, il quale ha assicurato che l’Ue è pronta a fare "pieno uso della flessibilità esistente, pur conservando come obiettivo centrale la solidità delle finanze pubbliche"

(.......)continua a leggere



FINITO!!
SI CHIUDE!! EINS, SWEI KOMMISSAR !!
02 MAGGIO 2013 - DA "ILFATTOQUOTIDIANO.IT"
Larghe intese e Grosse Koalition tedesca: la differenza è nei numeri (che Letta non dà)

Per nobilitare l'inciucio tra Pd e Pdl, dall'emiciclo parlamentare si fa il paragone con quanto avvenne nel 2005 in Germania. Ma il confronto non regge: Angela Merkel si presentò al Bundestag con un programma in cui gli obiettivi da raggiungere erano supportati da risorse già individuate. In Italia sulle coperture finanziarie è mistero

(.......)continua a leggere


 

02 maggio 2013 - DA "LIBEROQUOTIDIANO.IT"  
Imu, decreto legge in arrivo Ecco come cambierà

Mentre la rata di giugno viene congelata e Silvio Berlusconi insiste per una sua totale abolizione, i tecnici del governo Letta stanno studiando come poterla cambiare o superare. E le strade da seguire, come riporta il Sole 24 ore, al momento sono tre.

(....) continua a leggere


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu