Sculture di Sabbia 2014 - Chiusura anticipata - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Sculture di Sabbia 2014 - Chiusura anticipata

Arte > Arte in Jesolo


FESTIVAL INTERNAZIONALE DI SCULTURE DI SABBIA
International Festival of Sand Sculptures  - Internationales Festival der Sandskulpturen - Sculture on the Street
dal 15 Luglio al 3 Agosto 2014 ?


Alcune immagini delle opere cancellate nei giorni scorsi


di Claudio Vianello 2014©

Jesolo 3 Agosto 2014

Torno a parlare delle sculture di sabbia di questa estate 2014 a Jesolo

Oggi le sculture, fatte nei giorni scorsi da undici artisti internazionali in quattro piazze di Jesolo, avrebbero dovuto essere spazzate via, ovvero demolite perché oggi sarebbe stato l’ultimo giorno per ammirarle e partecipare al concorso di quest’estate, abbinato alle sculture di sabbia, mentre, invece, così non è stato.
Parlare di arte, anche se effimera come le sculture d’arte a Jesolo, mi risulta alquanto difficile, è un problema che ho più volte affrontato e onestamente a Jesolo, puoi parlare dei risciò, delle strade che sono un disastro, puoi parlare della cementificazione ecc. ma non provare a parlare di arte, qualunque essa sia… come l’inferno ( non la scultura che era splendida).
Questa estate poi, ci si è messo anche il cattivo tempo a martoriare  anche con  la pioggia, pioggia che non ha mai dato tregua a questa amministrazione comunale, già condannata a sprofondare nell’oblio, una volta che avrà terminato il suo mandato, se non prima, ma diciamo che l’arte visiva per questi è qualcosa di astratto e probabilmente utopistico.
L’effimero ha una brevissima durata, in questo caso un solo giorno, ma  proprio  il loro "essere per un giorno" avrebbe potuto renderle più preziose e ammirate
. Così purtroppo non è stato, per le sculture di sabbia quest’anno a Jesolo, partorite all’ultimo momento da questa amministrazione comunale e mai date alla  luce per essere ammirate da tutti, una volta terminate. Meglio sarebbe dire che, il giorno in cui sarebbero dovute essere messe in bella mostra e presentate alla  città intera, dopo un lavoro durato, per la loro scolpitura 2 settimane, la pioggia le ha travolte, d’altronde l’acqua non aspetta, va dovunque e travolge tutto.
Ecco…la benedizione della pioggia, che, dapprima, il 25 Luglio le ha battezzate e  poi, qualche giorno dopo, ovvero il 30 Luglio, ha dato loro il colpo di grazia distruggendole, anche se gli artisti erano intervenuti una prima volta il 27  luglio per ripararle.
Non voglio dilungarmi per trovar facile terreno di polemica, fin troppo facile.
Ma credo semplicemente che sarebbe bastato anche quest’anno, averle allestite nuovamente nella loro location naturale, sulla spiaggia, al coperto, come negli anni passati, dove sono sempre state, e dove circa 60 mila visitatori l’anno scorso le avevano ammirate…



QUESTO IL COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE DI JESOLO DEL 29 LUGLIO 2014

LA PIOGGIA BATTENTE NEMICA DELLE SCULTURE: LA LAVORO IL DIRETTORE ARTISTICO ED IL SUO STAFFPER RIPRISTINARE LA BELLEZZA DELLE 4 OPERE DI SABBIA


Il maltempo dei giorni scorsi ha messo a dura prova le quattro splendide e maestose sculture di sabbia che dominano le piazza jesolane.
Il rischio pioggia era conosciuto, ma il noleggio di coperture di otto metri altezza capaci di coprire 4 aree di 100 mq ciascuna, sarebbe stato molto costoso e l’obiettivo dell’Amministrazione per questa edizione era assicurare intrattenimento gratuito senza costi aggiuntivi per i turisti in un momento di crisi economica. Inoltre è stato scelto di emulare i grandi festival internazionali, che si svolgono all’aperto, portando le sculture sulle piazze jesolane per consentire allo stesso affezionato pubblico di  interagire con gli scultori per 11 giorni (dal 15 al 25 luglio). Scelta che si è dimostrata vincente e che ha confermato il grande interesse che i turisti hanno per questa forma d’arte che Jesolo propone da oltre 15 anni.
Quindi, è per questo motivo che è stato scelto di intervenire “chirurgicamente” sulle fragili sculture di sabbia erose dalla violenta pioggia di sabato con un team di scultori. Le riparazioni consentiranno, infatti, ai turisti di ammirare la bellezza di questa forma d’arte fino al 3 agosto.
Già da ieri il direttore artistico Richard Varano si è messo al lavoro assieme agli scultori  Elena Lana e Jacopo Cossu per fare i ripristini: un team collaudato che è l’espressione concreta di un progetto culturale che il Comune di Jesolo porta avanti da molti anni coinvolgendo gruppi di studenti del liceo artistico “Guggenheim” di Venezia. Stare a contatto con i migliori scultori al mondo  ha permesso anche quest’anno a 9 studentesse del liceo capitanate dal professor Marco Lorusso di imparare questa preziosa forma d’arte ed al tempo stesso svolgere un’esperienza formativa unica.

03 Agosto  2014
JESOLO - SCULPTURES ON THE STREET
Jesolo from July 15 to August 3, 2014
Jesolo dal 15 Luglio al 3 Agosto 2014



I temi delle sculture





Le piazze di Jesolo dove vengono scolpite le sculture: Piazza Torino, Piazza Brescia, Piazza Nember e Piazza 1° Maggio - Jesolo


Il periodo
Periodo di realizzazione: dal 15 al 25 luglio, dalle ore 14 alle 23
Periodo di esposizione: fino al 3 agosto
I temi delle sculture
Clicca sui links per vedere tutte le immagini delle varie sculture di sabbia 2014
Piazza Torino - Il Paradiso - Jesolo Est
Piazza Brescia - L'Inferno - Jesolo Lido
Piazza Nember - Il Purgatorio - Jesolo Ovest
Piazza 1° Maggio - La Terra - Jesolo Centro

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu