13.03.2021 - Persone invisibili - Il Blog di Jesolo

IlBlogdiJesolo
©ClaudioVianello
Vai ai contenuti



Jesolo 13.03.2021
di ©Claudio Vianello
Salvate il soldato Saby

A Jesolo, appuntamento in piazza Aurora alle 19 di ieri sera per: #lavoratoriinvisibili #lavoratoristagionali invitano commercianti, ristoratori, albergatori e imprenditori a partecipare. Questo è stato il tam tam durante tutta la settimana scorsa sui social.
 
Lei,  Sabina Bellina, bella, simpatica e giovane con due coglioni così, sempre in prima linea quando c’è da far sentire la propria voce, specialmente in questo momento, peli sulla lingua non ne ha.
 
Questa volta dopo l’esperienza dello scorso anno in pieno covid, ha fatto le cose per bene con l’aiuto di Hellen, comunicazione alle autorità e concessione ottenuta per usufruire della piazza per una manifestazione apolitica.
 
#personeinvisibili #lavoratoristagionali, questo è purtroppo da più di un anno  un grande e grosso problema in questo paese (p) chiamato Italia. Con il lockdown nel 2020 con il governo Conte e ora con quello di Draghi, il banchiere nulla è cambiato per questi lavoratori alla deriva e abbandonati a se stessi.
 
Dal Conte 2 a oggi è cambiata solamente la maggioranza di governo, ora nel pentolone si son messi pure quelli della Lega e di Berlusconi, ma la musica non cambia queste “persone” quelle stagionali sono invisibili a tutti.
 
Con il Governo Conte, hanno elargito con il reddito di cittadinanza prima e con il reddito di emergenza poi, soldi a: mafiosi, delinquenti, extracomunitari, cazzeggiatori e chi più ne ha più ne metta. Gli unici che sono stati presi a calci in culo e abbandonati sono i lavoratori stagionali, si quelli che riescono a malapena a lavorare per qualche mese in condizioni normali. Lavorano mediamente dai 5 ai 6 mesi all’anno, giusto per la stagione. L’ anno scorso con il covid a chi è andata bene, ha potuto lavorare solamente un paio di mesi e con questi introiti avrebbe dovuto vivere per 12 mesi, visto che durante l’inverno lavoro non ce n’è.
 
E così Sabina ed Hellen, si sono rimboccate le maniche e hanno organizzato questa manifestazione,  in piazza c'erano molte madri, padri, giovani lasciati alla deriva dai governanti, persone che hanno bisogno di lavorare.
 
Di politici locali se ne son visti pochi, qualcuno era presente. Tutto sommato per una Jesoeo dormiente,  come sempre, in piazza c’erano  qualche centinaio di persone, in mezzo anche qualche imprenditore, quelli più incazzati i ristoratori e qualche albergatore.
Una bella serata, organizzata bene .

Created by ©Claudio Vianello 2021
Torna ai contenuti