contatore visite free

12.06.2020 - Il bocciodromo di Jesolo è diventato un ex - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

La realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Il Blog di Jesolo
Libera informazione Indipendente
Quando la politica latita in città
Vai ai contenuti

Menu principale:

12.06.2020 - Il bocciodromo di Jesolo è diventato un ex

Una città che cambia 2020
Il bocciodromo coperto jesolano, è diventato un ex

Il palazzetto coperto delle bocce jesolano

Jesolo 12 Giugno 2020
di ©Claudio Vianello
Lo hanno smantellato in silenzio nei giorni scorsi
La bocciofila del ruba mazzetto
Al tempo della sua costruzione era la primavera del 2014, si diceva che fosse stato uno scambio di voti e soprattutto una promessa elettorale. Una cosa è certa, si son spesi quasi 800 mila euro di soldi pubblici. Questo era il bocciodromo coperto di Jesolo, si proprio un manufatto per giocare alle bocce, tutto questo voluto dall’ allora Assessore ai lavori pubblici Otello Bergamo, durante l’amministrazione Calzavara.
Ma facciamo un passo indietro, era il 10 gennaio del 2012 e la giunta di allora capitanata dal Sindaco Francesco Calzavara, approvava con delibera di Giunta Comunale, la numero quattro,  la realizzazione del nuovo bocciodromo comunale coperto, per un importo complessivo di spesa pari a 476.300 euro, il progetto chiaramente poi, come tutte le opere pubbliche vide lievitare il costo iniziale. Questo palazzetto delle bocce, non è mai stato reso pubblico se non per la bocciofila jesolana e i suoi soci. Si dice che spesso ci siano state delle grandi mangiate tra giocatori di bocce e amici vari.
La cosa è una ed è certa, in questo luogo non si sono mai visti tornei di bocce nazionali e internazionali, perché mancavano dei servizi per renderlo tale.
 
 
Oggi,  forse per i costi troppo elevati sostenuti dall'amministrazione comunale e messi in carico alla collettività o per la morte del precedente presidente della bocciofila jesolana, tutto questo ha fatto si, che il bocciodromo comunale coperto jesolano, sia stato smantellato proprio  in questi giorni, per lasciar posto a una palesta.
 Si vocifera inoltre che ci siano anche delle altre gatte da pelare… Per adesso è certo, il bocciodromo non c'è più.  La spesa collettiva invece, passata, presente e futura,  com' è sempre stata, sarà a carico di Nane Pantaeon…  Per un qualche cosa che doveva essere pubblico, ma che viceversa non ha mai funzionato per i cittadini jesolani, se non per una stretta cerchia di amici.



Correlati


Torna ai contenuti | Torna al menu