contatore visite free

è - i documenti di Jesolo - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

La realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Il Blog di Jesolo
Libera informazione Indipendente
Quando la politica latita in città
Vai ai contenuti

Menu principale:

18.06.2020 - L'App che per adesso agli jesolani, è costata 32 mila euro e che non funziona.

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Amministrazione Comunale ·
Tags: 18.06.2020L'Appcheperadessoaglijesolaniècostata32milaeuroechenonfunziona.
L'App che per adesso agli jesolani, è costata 32 mila euro e che non funziona


Jesolo 18 Giugno 2020
di ©Claudio Vianello
In attesa per adesso di un flop bestiale? Sperando di no!
Ricordando qualche anno fa la pubblicità che venne fatta per il WiFi jesolano più veloce della luce. Poi si capì che forse non lo era.
Oggi ci risiamo? L'App che avrebbe già dovuto essere attiva fin dalla scorsa settimana, per regolamentare l'afflusso-chiusura di tutta la spiaggia jesolana e rendere le cose semplici ai turisti e/o ai domenicali, per la prenotazione dei posti in spiaggia di questa stagione 2020, forse ha qualche problemino e non funziona ancora.
Dirò di più,  che così com'era stata pubblicizzata la gestione della spiaggia non può essere fatta,[....]  





12.06.2020 - Il bocciodromo di Jesolo è diventato un ex

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Amministrazione Comunale ·
Tags: 12.06.2020IlbocciodromodiJesoloèdiventatounex
Il bocciodromo coperto jesolano, è diventato un ex




Jesolo 12 Giugno 2020
di ©Claudio Vianello
Lo hanno smantellato in silenzio nei giorni scorsi
La bocciofila del ruba mazzetto
Al tempo della sua costruzione era la primavera del 2014, si diceva che fosse stato uno scambio di voti e soprattutto una promessa elettorale. Una cosa è certa, si son spesi quasi 800 mila euro di soldi pubblici. Questo era il bocciodromo coperto di Jesolo, si proprio un manufatto per giocare alle bocce, tutto questo voluto dall’ allora Assessore ai lavori pubblici Otello Bergamo, durante l’amministrazione Calzavara.






14.05.2020 - Le piste ciclabili, questo strano oggetto che non è il mattone

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in #robadamatti ·
Tags: 14.05.2020Lepisteciclabiliquestostranooggettochenonèilmattone
Le piste ciclabili, questo strano oggetto che non è il mattone



Jesolo 14 maggio 2020
di ©Claudio Vianello
300 metri di pista ciclabile che non c'è
Premesso che: per la fase due dell'emergenza del Covid-19, il governo Conte Casalino & Associated, attraverso il DPCM, decreto per il rilancio, ha introdotto un bonus che consentirà ai cittadini di acquistare una bici, classica o a pedalata assistita o un monopattino, ottenendo un contributo fino a 500 euro e al 60% del costo.
Fatta questa premessa, oggi mi occuperò ancora di piste ciclabili ed esattamente su quel lembo di terra che collega, il Comune di Jesolo attraverso un ponte, con il Comune di Cavallino-Treporti. Ne avevo già scritto nel luglio del 2018, con l'inaugurazione in pompa magna del pezzo che collegava il centro di Cavallino al ponte sul Sile. Poi ancora l'anno scorso, a Dicembre, ero andato a vedere come procedevano i lavori
14.05.2020 - 300 metri di pista ciclabile, una storia infinita



13.05.2020 - La burocrazia continua inesorabile, questa volta è l'INAIL

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Storie Italiane ·
Tags: 13.05.2020Laburocraziacontinuainesorabilequestavoltaèl'INAIL
L'INAIL pubblica due nuove pubblicazione per le attività stagionali e di ristorazione


Jesolo 13 maggio 2020
di ©Claudio Vianello
Covid-19, online i documenti tecnici di Inail e Iss per la fase 2 nei settori della ristorazione e della balneazione
Per il salvamento in mare consultare le norme
Le due nuove pubblicazioni, approvate dal Comitato tecnico scientifico per l’emergenza nella seduta del 10 maggio, puntano a fornire al decisore politico elementi di valutazione sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del virus, con l’obiettivo di tutelare la salute dei lavoratori e dell’utenza.
Garantire la ripresa delle attività, successiva alla fase di lockdown, assicurando allo stesso tempo la tutela della salute dei lavoratori e dell’utenza. È questo l’obiettivo dei due nuovi documenti tecnici sui settori della ristorazione e delle attività ricreative di balneazione pubblicati oggi sul sito dell’Inail, che li ha realizzati in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità (Iss) per fornire al decisore politico elementi di valutazione sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del nuovo Coronavirus nella fase 2 dell’emergenza sanitaria. [....]
 




28.3.2020 - Al tempo del coronavirus l'Italia è messa all'angolo dall'Europa

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Coronavirus ·
Tags: 28.3.2020Altempodelcoronavirusl'Italiaèmessaall'angolodall'Europa
Al tempo del coronavirus l'Italia è messa all'angolo dall'Europa

Le aziende italiane stanno iniziando già a soffrire

Jesolo 28 Marzo 2020
di ©Claudio Vianello

Siamo alla pura follia, in un Paese chiamato Italia.

In tutti i Paesi del Mondo, se lo Stato ti è debitore, questo, i soldi che ti deve te li versa sul tuo c/c con un semplice click, vorrei parlare delle piccole e micro aziende, le partite IVA italiane.
Purtroppo in questi giorni di crisi ce ne stiamo rendendo conto, tu per lo Stato sei un calzetto. Lui, ti conosce, sa tutto di te, sa come ti muovi, conosce anche il colore delle tue mutande e quanti peli sul culo che!
Poi, un giorno ti fa chiudere, per una sicurezza sanitaria dovuta alla pandemia del coronavirus e ti dice che può darti come aiuto per quello che perdi e perderai, 600 euro per il mese di marzo.
Questo è il valore che lo Stato italiano, ha quantificato  per la tua attività, per il mese di chiusura, in questo Paesotto chiamato Italia.
Per avere questo patrimonio che secondo Lui, ti dovrebbe bastare per mantenerti un mese, ti devi iscrivere e fare una domanda sul sito dell'INPS. Lo devi fare pure in fretta, ti devi sbrigare insomma, non devi perdere "tempo" nel presentare la domanda, altrimenti rischi di non ricevere nulla. Saranno solo i più veloci ad essere premiati.
Follia pura! Tutta Italiana.  Scusami Stato, ma non sei tu che sai tutto di noi, hai tutti nostri dati, i nostri conti correnti, la nostra carta di cretito, tutte  le nostre dichiarazioni dei redditi e tutti i contributi che abbiamo pagato fino allo scorso 29 febbraio 2020?
Che sia troppo difficile accreditarci questa pseudo-mancetta di Stato, per tutto quello che ci stai facendo perdere sul nostro conto corrente?
Purtroppo, uno Stato che ci ha additati per decenni e continua a farlo, sostenendo insieme ai sindacati: che siamo noi gli evasori e per questo che l'Italia va male e oggi cosa ti fa: premierà chi ha sempre lavorato in nero, con un assegno di sopravvivenza, lo ha già fatto e lo sta facendo ancor oggi con il reddito di cittadinanza.
Dall'altra parte le aziende italiane in crisi con questa chiusura forzata, cominciano già a soffrire e qualche azienda nei giorni scorsi mette le mani avanti con i propri clienti, chiedendo a queste un "comportamento etico": " in questo momento tutti indistintamente stiamo affrontando un periodo davvero difficile. Nei prossimi mesi, in un modo o nell'altro, ci troveremo ad affrontare un calo di fatturato e conseguentemente ad una mancanza di liquidità". Omissis...
Posso dire solo una cosa: teniamoci forte, perché appena sarà passata questa pandemia, sottovalutata fin dall'inizio dal politico di turno; (È tutto sotto controllo ci raccontava, "Conte" non più di qualche settimana fa), ho paura che inizieremo a vedere decine di fallimenti e suicidi tra le partite IVA, abbandonate come il solito completamente da uno Stato ciarlatano e incapace di governare nelle difficoltà e dare aiuti concreti all'economia.






9.8.2019 - Jesolo non è Roma

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Ambiente e Decoro ·
Tags: 9.8.2019JesolononèRoma
Quando le vie cittadine vengono scambiate per delle pattumiere

Ogni giorno la stessa schifezza

Jesolo 9 Agosto 2019
di ©Claudio Vianello
Una pattumiera cittadina
Questo è quello che si presenta ogni giorno, in via Aquileia, a due passi dalle famose torri di piazza Drago. Non ci credo che fino nessunose ne sia accorto tra chi dovrebbe controllare la città. Basterebbe poco, volere e potere, per sanzionare i colpevoli di questo lordume cittadino in bellavista. Questo è il marciapiede occupato con dei bidoni di qualche attività di ristorazione.....Jesolo non è Roma, ma?


Clicca sulla foto e guarda le altre immagini




3.7.2019 - Le baby gang, è un mondo difficile

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in CRIMINALITA' ·
Tags: 3.7.2019Lebabygangèunmondodifficile

È un mondo difficile!

Andare in cerca del pelo nell'uovo


Jesolo 3 Luglio 2019
di ©Claudio Vianello
A proposito della "baby gang" che domenica ha scatenato una guerriglia in spiaggia a JesoloLido, poi sui social se ne sono pure fatti un vanto (bagnini bagnini ciao ciao)!
Posso capire che i bagnini di Jesolo a volte facciano il loro lavoro e intervengono per far spostare la gente che occupa il loro consorzio e soprattutto chi infastidisce il cliente che cerca un po di vacanza, pagandola!
Ma è veramente ridicolo andare a cercare il pelo nell'uovo!
Qualche genitore ha avuto il coraggio di scusare il proprio figlio, di dire che i bagnini del consorzio Trieste se la sono andata a cercare! #robadamatti
Mi chiedo poi del perchè avremmo dovuto scandalizzarci se malauguratamente ci fosse scappato il morto! Era un minorenne? Per fortuna non è accaduto, forse la maturità dei bagnini jesolani? Loro, la baby gang una trentina di minorenni, domenica u.s. dopo aver fatto una nottata di bagordi, essersi ubriacati e forse aver preso qualche pasticca sono tornati da quelli che li avevano redarguiti nella mattinata, ( probabilmente si son sentiti toccati nella loro spavalderia e probabilmente i loro genitori non lo avevano mai fatto).
Io non li voglio chiamare "baby gang", ma giustamente sono dei delinquenti comuni, non paghi di quello che era accaduto nella mattinata, sono andati in cerca di altri delinquenti-amici tornando nel pomeriggio per farsi giustizia sommaria ed è molto grave.
Alla mamma che dichiara che sono stati per primi i bagnini ad alzar le mani vorrei dirgli: forse un po' più di attenzione al figlio e qualche insegnamento in più soprattutto cos'è il rispetto, probabilmente non gli avrebbe fatto male.
Forse ai nostri tempi un bel ceffone piazzato tra "copa e col" ci faceva ragionare.....Oggi purtroppo i figli sono un'altra cosa, basta vedere poi cosa succede nelle scuole.
Ecco cosa manca alla gioventù di oggi: il rispetto!
Poi come si dice e si legge quotidianamente: sarà la magistratura a mettere la parola fine a questo fatto violento e gratuito.
Una cosa è cerca i figli non crescono da soli, ci vuole sempre e comunque una mano adulta che li possa accompagnare, anche se viviamo nell'era digitale!!!

Jesolo 30 giugno 2019 - Dopo la battaglia il compiacimento



1.7.2019 - La sicurezza a Jesolo d'estate è un optional

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Sicurezza pubblica ·
Tags: 1.7.2019LasicurezzaaJesolod'estateèunoptional
La sicurezza d'estate a Jesolo è un optional


Jesolo 1 Luglio 2019
di ©Claudio Vianello
A marzo di quest’anno il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia sfidava la Lega seduta in Consiglio Comunale: «Chieda rinforzi a Salvini»
Poi i primi di giugno: rinforzi polizia per l'estate, «solo 12 aggregati per Venezia, una presa in giro dal ministero»
Prendo come spunto il post del comandante dei VVUU di Jesolo, Dott. Claudio Vanin, di ieri sera, dove scrive:”Omissis…. Se dobbiamo fare lo stesso lavoro delle altre forze dell'ordine statali mi sembra non solo giusto, ma sacrosanto, avere le stesse prerogative e tutele.
Che condivido in toto.
Jesolo una città che d’estate si popola in modo surreale….. Si parla di numeri certificati intorno ai 7 milioni di presenze, senza contare quelle centinaia di migliaia di presenze della domenica, così chiamate “ mordi e fuggi”, i pendolari.
Potrei dire che a ogni fine settimana e nei mesi di Luglio e Agosto arriviamo a toccare



4.4.2019 - L'acqua alta di previsione per questa sera è un record ad aprile

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in mareggiate ·
Tags: 4.4.2019L'acquaaltadiprevisioneperquestaseraèunrecordadaprile
Le previsioni per questa sera danno 120 cm slm, di alta marea

29 ottobre 2018 Ore 14:19 record di acqua alta


Jesolo  4 Aprile 2019
di Claudio Vianello
Allerta meteo
Previsti per le ore 23.30  di questa sera 120 cm a Venezia di acqua alta
Il servizio maree del Comune di Venezia ha annunciato per mezzo del suo bollettino per questa sera 4 aprile, alle 23.30, un massimo di marea di 120 centimetri (codice arancio).Di conseguenza la protezione è in allerta "un intenso flusso di correnti meridionali, umide e a tratti instabili, e nella seconda parte di giovedì il transito di un sistema frontale", quindi tempo perturbato con venti tesi o a tratti forti (nelle ore centrali/pomeridiane) da sud-est sulla costa e pianura limitrofa, in attenuazione dalla sera/notte; possibili forti raffiche anche in occasione di temporali.“
Questi record di acqua alta nel mese di aprile a Venezia, una cosa che non capita spesso
147 centimetri il 16 aprile 1936
118 centimetri il 21 aprile del 1967
115 centimetri il 24 aprile del 1979
117 centimetri il 27 aprile del 2009
Quindi un evento veramente eccezionale, speriamo che il mare a Jesolo non faccia i soliti danni......Come sempre


Questo il bollettino della marea, diffuso alle 13
Io documento



22.3.2019 - Chi è Yaro Awudu Zamaani

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Illegalità ·
Tags: 22.3.2019ChièYaroAwuduZamaani
Chi è Yaro Awudu Zamaani


Jesolo  22 Marzo 2019
di Claudio Vianello
Questo è il signore che minaccia gli italiani in un post su Fb, dopo l'incendio del pullman a San Donato Milanese
Detto così Yaro Awudu Zamaani non può dir nulla ma visto sul suo profilo di facebook, probabilmente è uno pseudo-ospite-profugo, in attesa di permesso, in carico agli italiani e alloggiato nella struttura di via Levantina a Jesolo, della Croce Rossa?
Ma facciamo un passo indietro, mercoledì 20 marzo l' autista Ousseynou Sy, sequestrava il pullman con su due classi della media Vailati di Crema, in tutto una cinquantina di ragazzini e attraverso una telefonata fatta al 117 da Adam ai carabinieri, prontamente intervenuti: " Ci stanno rapendo in un pullman, ci minacciano con il coltello, il prof è davanti. Ci tiene in ostaggio il guidatore, ha un coltello in mano.







16.03.2019 - Il nuovo ponte di barche a Cortellazzo, sul Piave è quasi pronto

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Amministrazione Comunale ·
Tags: 16.03.2019IlnuovopontedibarcheaCortellazzosulPiaveèquasipronto
Era la notte del 4 di novembre del 2018

Il nuovo ponte di barche a Cortellazzo, sul Piave è quasi pronto


Jesolo  16 Marzo 2019
di Claudio Vianello
Il ponte fluviale sul Piave che consente di collegare la località di Cortellazzo a via Revedoli in territorio di Eraclea è stato chiuso
Così recitava un post sul sito del Comune di Jesolo a novembre dello scorso anno. Una cosa è certa in questo paese ( p minuscola): è sempre il privato che vince sui servizi erogati dal pubblico al popolo!
Correva la notte del 4 di novembre e in seguito all'alluvione del 29 ottobre, gli alberi e i detriti che arrivarono dalle montagne colpite dall' alluvione giunsero a valle via Piave
Io documento




02.08.2018 - Eureka, non è mai troppo tardi

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Ambiente e Decoro ·
Tags: 02.08.2018Eurekanonèmaitroppotardi
Eureka, non è mai troppo tardi

In una città che ti dice di essere una riciclona e poi amplia la discarica cittadina, forse qualcosa non funziona


Jesolo 2 Agosto 2018
di Claudio Vianello©
Della serie:
#migòdalavorar #robadamatti
Eureka, finalmente se ne sono accorte anche le associazioni che qualcosa non funziona in città .
Da queste mie pagine sono anni che lo scrivo, viceversa Alisea Spa, la società che cura la raccolta dei rifiuti solido urbani in città assolda dei caballero-ispettori ambientali a gratis, per il controllo sul territorio jesolano. Poi finalmente ieri, l'Associazione Jesolana Albergatori attraverso il suo presidente emana un comunicato stampa dove scrive " Siamo in una situazione di degrado non più gestibile: urgono interventi di controllo su tutti i fronti", Omissis.  Nulla da eccepire alle parole del presidente Alberto Maschio, bravo! [...]


Jesolo 02 Agosto 2018 - Una città da mare ?



31.07.2018 - Lo sport è libertà

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in SPORT ·
Tags: 31.07.2018Losportèlibertà
Lo sport è libertà

Lo sport è di tutti, non ha religioni, ne tantomeno colore e soprattutto niente politica


Jesolo 31 Luglio 2018
di Claudio Vianello©
#migòdalavorar #robadamatti
Quando si usa lo sport per fare una campagna denigratoria e di colore, si ha veramente toccato il fondo.
Era accaduto lo scorso 30 giugno dove quattro atlete italiane: Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo e Libania Grenot, vincevano ai Giochi del Mediterraneo l'oro nella 4x400, correndo la staffetta in 3'03"54.
Poi è accaduto ieri dove l'atleta italiana Daisy Osakue, anche lei di colore è stata oggetto di un lancio di uova.
Ora vi dico semplicemente, se ci sono delle menti malate, queste c'erano prima con il governo Renzi, dopo con Gentiloni e oggi con il governo Conte, ci son sempre stati quelli malati.
Questi fatti sono sempre accaduti, e oggi dalla sinistra sono amplificati con molta violenza, possiamo dire che ci sia una nuova sinistra-xenofoba, una nuova pseudo-sinistra violenta, che usa lo sport per una campagna di odio contro gli italiani?.. Questo non va bene, o forse lo sono sempre stati. Oggi dovrebbero moderare i toni e arrendersi all'evidenza, e soprattutto essere rispettosa degli italiani che la hanno mandata a casa.
Una sinistra che non dovrebbe usare lo sport per meri interessi elettorali, perchè il vero sport è al di sopra di tutto.
Oggi, l'unica cosa che potrebbe fare è quella di vergognarsi, in queste condizioni aumenterete solo il vostro razzismo contro gli italiani.... VERGOGNA, VERGOGNA E VERGOGNA ANCORA!
Lo sport è libertà, esattamente quella libertà che voi non avete mai riconosciuto agli italiani.



15.6.2018 - La giostra di piazzetta Carducci è andata a fuoco questa notte

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Sicurezza Stagione 2018 ·
Tags: 15.6.2018LagiostradipiazzettaCarduccièandataafuocoquestanotte
La giostra di piazzetta Carducci è andata a fuoco questa notte

Incendio nella notte a Jesolo


Jesolo 15 Giugno 2018
di Claudio Vianello©
#robadamatti
Sicuramente una cosa è certa a Jesolo. La giostrina che allietava e avrebbe divertito i bambini questa estate , non c'è più nella notte è andata a fuoco. Sul posto sono intervenuti i carabieneri che hanno posto sotto sequestro tutta la zona. Questa mattina il proprietario davanti a quanto rimaneva della sua giostra stava piangendo,  mi raccontava singhiozzando che non aveva nessun sospetto di come e cosa fosse potuto accadere. Una cosa è certa: la giostra  è andata completamente distrutta.



Il filmato
Jesolo 15.06.2018 - Quello che resta della giostra in piazzetta Carducci



Jesolo Pineta - 16-17-18 e 19 marzo e non è ancora finita

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Le mareggiate ·
Tags: JesoloPineta161718e19marzoenonèancorafinita

16-17-18 e 19 marzo, e non è ancora finita
con questi giorni di burrasca e......

Un disastro a poche settimane dalla prossima stagione estiva




Jesolo 19 Marzo 2018
di Claudio Vianello©

La lungimiranza e/o peggio ancora l' incapacità politica di programmare

Questa volta non voglio scrivere perchè è inutile sprecare parole. Una cosa è certa, abbiamo una classe politica che ci meritiamo. Decenni a buttare sabbia e soprattutto denari pubblici a mare,per poi ritrovarci come ogni anno, a poche settimane dall'apertura della prossima stagione estiva in queste condizioni. Una domanda mi pongo ogni volta che vedo questo disastro: perchè la magistratura...

[... Continua]
Continua a leggere e guarda le altre immagini ed il filmato


16-17-18 e 19 marzo e non è ancora finita per i giorni di burrasca e......





Torna ai contenuti | Torna al menu