contatore visite free

17.08.2017 - i documenti di Jesolo - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

L'unico che ti documenta la realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Vai ai contenuti

Menu principale:

17.08.2017 - Basta violenza, più valori in questa società e soprattutto rispetto per la vita

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Redazionale ·
Tags: 17.08.2017Bastaviolenzaepiùvaloriinquestasocietàesoprattuttorispettoperlavita

Ormai è un bollettino di guerra quotidiano
Basta violenza, più valori in questa società e soprattutto rispetto per la vita.


Prendo come spunto il pestaggio avvenuto l’altra sera a Jesolo alla discoteca Vanilla,per scrivere questo poche righe.
Solo pochi giorni fa, in Spagna a Lloret de Mar sulla costa Brava, ce n’era stato un altro, sempre in una discoteca dove purtroppo ha trovato la morte Niccolò Ciatti, un ventiduenne di Scandicci (FI), deceduto in ospedale dopo un giorno di coma.
Ieri è accaduto a Jesolo, ma poteva essere benissimo un’ altra città turistica Veneta e/o Italiana.
Tutto questo non va bene, credo di poter dire che tutto questo menefreghismo palpabile in giro per le strade sarebbe ora che finisse.
Provate a farvi un giro a JesoloLido, in spiaggia verso sera e a camminare sulla battigia, giovani con birre, spinelli e alcool che bevono a canna fregandosene di tutti.
Immondizie buttate dappertutto in ogni angolo della spiaggia, che sia troppo difficile gettarle nel cestino, in piazza Mazzini come ogni giorno d’estate il solito caos, e chi più ne ha più ne metta .
Ci vuole molto per tenere in ordine con regole decise?  
Voglio dirla tutta, mettiamoci anche la politica in primis ?
Che cosa stia facendo a Roma, noi del Popolo non lo abbiamo ancora capito, certo è che sta facendo di tutto per esasperare e separare i servi della gleba dal sistema, allora tutto questo ha un senso per noi, per loro sicuramente, tutelare i loro interessi!
La cosa più ridicola di una sana democrazia è attaccare la storia per non vedere il presente, almeno così ce la spacciano, a morte il fascismo e vai con l’apologia di reato.
La politica non ascolta i nostri giovani che tutti i giorni attraverso i social chiedono aiuto.
E cosa ti fa’ una delle cariche più alte di questo stato (con la esse minuscola), lancia continuamente insulti al Popolo, dulcis in fundo se la prende con i messaggi di facebook, roba da matti.
Poi vorrebbero che i giovani li ascoltassero e li prendessero come un esempio ?
Quotidianamente siamo e stiamo sotto attacco da chi di scrupoli non ne ha. Noi che dovremmo essere per primi tutelati nel nostro paese ci sentiamo oppressi per delle regole che non vengono rispettate da chi dovrebbe essere ospite, viceversa è colui che se ne frega di tutto, tanto le regole non vengono mai applicate se esistono!
Ecco in sintesi secondo me il problema di questo paese.
I giovani non cercano più "il lavoro" , perché non esiste più per loro, esiste solo per gli amici degli amici! La smettano di prenderci in giro con chiacchiere quotidiane e dati ISTAT, ai giovani non interessano.
Tutto questo per dire che poi in fondo non è colpa solo dei genitori, ma soprattutto delle regole che non vengono rispettate in primis da chi di dovere.
Posso dire che questa società ormai, è marcia!
W la vita






Torna ai contenuti | Torna al menu