contatore visite free

In - i documenti di Jesolo - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

La realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Il Blog di Jesolo
Libera informazione Indipendente
Il disastro della politica locale
Il business della sabbia
Vai ai contenuti

Menu principale:

4.7.2019 - In attesa dei falò, rifiuti a gogò!

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in discarica ·
Tags: 4.7.2019Inattesadeifalòrifiutiagogò!
Basta un mozzicone per dar fuoco

L'avviso  di.....Al lupo al lupo
Jesolo 4 luglio 2019
di ©Claudio Vianello
Ne avevo scritto ancora 8 giorni fa e a tutt'oggi la cosa si fa seria........I residenti hanno paura che qualcuno butti per sbaglio un mozzicone e.......Lascio a voi il resto del racconto.
Io parlo sempre con documenti e mai a vanvera...........


Clicca sull'immagine per vedere le altre foto

Jesolo 3 Luglio 2019 - In attesa dei falò, rifiuti a gogò



23.08.2018 - In attesa dello sbocciar dei fiori della notte

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in DEGRADO AMBIENTALE ·
Tags: 23.08.2018Inattesadellosbocciardeifioridellanotte
A Jesolo non c'è crisi, questo lo dicono i referenti delle associazioni

Decisamente a JesoloLido, non c'è crisi di bidoni!


Jesolo 22 Agosto 2018
di Claudio Vianello©
In attesa dello sbocciar dei fiori, della notte
Lo scrivo spesso da queste mie pagine e periodicamente che a Jesolo Lido, non c'è la volontà di fare la raccolta porta a porta, la raccolta differenziata porta a porta è una tecnica di gestione dei rifiuti che prevede il periodico ritiro presso il domicilio dell'utenza del rifiuto urbano prodotto dalla stessa.
Bene! Che dico, male molto male. Se giri in città e non fai parte del gruppo di lavoro: mi gò da lavorar d'istà (io ho da lavorare d'estate), potresti anche accorgerti di tutto quello che il bellavista jesolano ti potrebbe offrire.
Nella foto e nel filmato qui sotto, puoi vedere un tipico esempio di colorazioni cittadine. Basterebbe così poco perchè te ne accorgessi, metti fuori quella testa dal tuo sarcofago,  ti accorgerai soprattutto verso fine sera che questa "bellezza" diventa un " cesso" cittadino.
Cercar di capire del perchè le attività non si tengano i propri rifiuti in casa, dentro ai bidoni colorati  fino all'ora di chiusura per poi metterli davanti alle stesse per la consegna ad Alisea, è  difficile, forse sono stati abituati male. C'è da dire che comunque ci sono anche attività che lo fanno, come mai questa disquisizione? Io si e tu no? Il problema è uno solo, è un problema di bellavista con tutti quei colori di fioriture serali..
Una vergogna jesolana. Sarebbe ora che questi amministratori comunali tirassero fuori le palle, d'altronde non esiste opposizione in Consiglio Comunale, d'estate anche loro fanno parte del gruppo cittadino: mi gò da lavorar d'istà e no o tempo da perdar! Ma esiste un'opposizione politica? Se ne accorgono un pochino? O sono troppo presi e l'opposizione la fanno dai social, prendendo le notizie sempre e solamente sui social?#robadamatti
Inoltre, che se ne sia accorto qualche politico cittadino che tra tutti quei colori che ravvivano la città dal grigio cemento, manca il bidone per la raccolta delle ramaglie e del verde?
L'incapacità asettica della politica cittadina porta anche a questo. Si lamentano poi che il vicino non fa la differenziata! Sarebbe curioso capire quante multe sono state elevate in questo periodo dai caballero-ispettori ecologici a gratis di Alisea. L'ennesima barzelletta demagogica cittadina.......Continua nei prossimi giorni.

Jesolo 22 Agosto 2018 - I colori del verde jesolano e Alisea



1.6.2018 - In barba a tutti i regolamenti

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Ambiente e Decoro ·
Tags: 1.6.2018Inbarbaatuttiiregolamenti

La quiete pubblica: chi se ne frega


sono i due articoli dei regolamenti comunali per quanto riguarda la quiete pubblica e il fermo dei cantieri

Jesolo 1 Giugno 2018

di Claudio Vianello©

Evviva le deroghe ...... per gli amici degli amici oppure ?
#robadamatti

In teoria sono due i regolamenti urbani nel Comune di Jesolo, che dovrebbero bloccare i lavori nei cantieri edili durante il periodo estivo dal 1 maggio al 30 di settembre. Purtroppo questi due regolamenti non vedono la loro applicazione.
In pratica poi: rilasciano deroghe ai regolamenti di Polizia Urbana e per la  tutela dall'inquinamento acustico a iosa e.... chi se ne frega  dei residenti che si mangiano la polvere nei 365 gg dell'anno.
Queste attività troppo rumorose fanno scappare i clienti negli alberghi appena aperti e inviperire i residenti.
In questo caso sono due i cantieri additati: il primo in via Dante e il secondo in via Aquileia,  in barba a tutto si continua a lavorare........ creando un danno all'immagine della zona, e soprattutto angherie tra la popolazione.
In attesa della riqualificazione #robadamatti #benvenutiajesolo






17.06.2017 - In attesa dell'autostrada del mare

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in VIABILITA' ·
Tags: 17.06.2017Inattesadell'autostradadelmare

In attesa di un ennesimo palliativo, questa volta a pagamento

Per il momento esiste la demagogia del politico di turno
"Volere e potere"

Jesolo 17 Giugno 2017
di Claudio Vianello ©

Ogni fine settimana la stessa storia

È sempre bello vedere che il turista comunque viene  a Jesolo, nei fine settimana e di domenica.
Questa mattina ho dovuto recarmi a Paese (TV) per lavoro, uscendo da Jesolo per la via Adriatico mi veniva male nel vedere quelle migliaia di veicoli tutti fermi in coda. E pensavo?  Che strada avrei potuto fare  per  tornare a casa. Erano tutti in fila sulla jesolana e sulla Treviso-Mare, un serpentone lungo oltre una  ventina di chilometri.  Tutti con la stessa voglia di spiaggia e di mare, specialmente in questo periodo. Unico inghippo per arrivare a Jesolo e/o a Cavallino-Treporti, da decenni l' ostacolo della coda, rimanere per ore e ore sotto il sole.
A Jesolo se ne parla e se n'è parlato moltissimo di questa autostrada del mare, in questi giorni ci sono le elezioni amministrative comunali.
Queste sono delle promesse tipicamente elettorali, i politici ne parlano, ne parlano  e ne parlano ormai da più di vent' anni.
Secondo il mio modesto parere questa "autostrada" privata,  farà la fine della rotatoria Picchi, che non ha risolto  un cazzo ?
Viceversa, perchè non potenziare e sperimentare nuovi percorsi in alternativa che portano al mare?
Tutto questo per dire, che di alternative ce ne sono, e io questa mattina conoscendo le strade,  ho impiegato per percorrere questa distanza di 60 Km ( PaeseTv > JesoloLido) circa 70 minuti, senza mai aver fatto la coda e con una viabilità fluida.
Questo il mio tragitto da Paese in provincia di Treviso a Jesolo Lido:  Paese, Olmi di San Biagio di Callalta, Fossalta di Piave, Musile di Piave  Via Intestadura, Via Pio X direzione Passarella di Sotto, Ca' Pirami,  Jesolo Centro e Jesolo Lido. L'unica coda che ho trovato è stata a Jesolo Centro, in Via Nazario Sauro, coda dovuta all' attesa che il semaforo diventasse verde......
Forse basterebbe potenziare per il momento quello che c'è e non cercare utopie, diamo delle indicazioni diverse per raggiungere le nostre spiagge, delle strade alternative.
L'autostrada del mare rimarrà una mera utopia per qualche voto e per qualche politico di turno, credo che  senza la ferrovia e/o trenino leggero che portino verso le nostre amate spiagge, Jesolo-Cavallino-Treporti la soluzione per il traffico non ci sarà mai.
Buona Domenica a tutti

Questo è il mio tragitto di quest'oggi, Domenica 17 Giugno 2017


Ricordo il cartellone pubblicitario nel 2012 che recitava così: Per arrivare prima al mare






In Italia, il Jobs Act dovrebbe creare nei prossimi mesi, 210 mila nuovi posti di lavoro, lo dice Renzi

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in LAVORO E DISOCCUPAZIONE ·
Tags: InItaliailJobsActdovrebbecreeràneiprossimimesi210milanuovipostidilavorolodiceRenzi

In Italia, il Jobs Act dovrebbe creare nei prossimi mesi, 210 mila nuovi posti di lavoro, lo dice  Renzi

Dal 2008 al 2014, in Italia si son persi 556 posti di lavoro al giorno, 16680 al mese e oltre 200 mila posti di lavoro all'anno. Quindi dal 2008 ad oggi in Italia si son persi un milione e duecentomila posti di lavoro.In Italia hanno chiuso nel 2013 oltre 372 mila aziende oltre 1000 al giorno, Nel 2014 dovrebbero essere oltre le 400 mila aziende che han chiuso i battenti, per adesso attendiamo i dati ufficiali. In Italia oggi, sono 700 mila aziende sull'orlo del fallimento. Un milione 700 mila imprese, il 39 per cento, hanno segnalato di non aver potuto effettuare assunzioni, mentre 900 mila aziende, il 20 per cento, hanno valutato la possibilità di licenziare in ragione di problemi conseguenti al ritardo dei pagamenti. Infine, 700 mila imprese si troverebbero sull'orlo del fallimento. In questi giorni la crisi colpisce anche un colosso come il mercatone uno, che si arrende alla crisi e presenta i libri in tribunale con richiesta di concordato preventivo. L'azienda con  i suoi 79 punti vendita in Italia, con i suoi 3.700 addetti e 11 milioni di clienti è entrata in crisi  diversi anni fa......... e adesso ?  

È solo l'ultima delle tante aziende che chiudono quotidianamente in Italia
E il Jobs Act, dovrebbe creare 210 mila posti di lavoro ? "Vieni avanti cretino", era un film commedia italiano del 1982, diretto da Luciano Salce e interpretato da Lino Banfi
Benvenuti in Italia


Federica Mogherini, nello scorso Giugno invitava gli Italiani ad investire a Cuba




In nome di Dio e/o di Allah ?

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in CIVILTÀ ·
Tags: InnomediDioe/odiAllah?

 
Da " Vivere l'Islam"


Jesolo 11 Gennaio 2014
della serie " TuttoTondo " di Claudio Vianello Venti15©


In nome di Dio e/o di Allah ?

In Francia ed esattamente a Parigi, in 3 giorni di lucida follia e fanatico terrorismo, vengono trucidate in nome di Allah, 17 persone: 10 di queste erano dei vignettisti che lavoravano nella redazione del giornale Parigino di satira Charlie Hebdo, 3 erano poliziotti, tra cui uno di religione  musulmana, che svolgevano il loro mestiere e 4 ostaggi ebrei, l’unica colpa di questi ultimi, trovarsi nel momento sbagliato sul posto sbagliato.
Ricordo che molti anni fa, un mio cliente di Riyadh mi regalò due libretti da leggere. Il primo "Vivere l’Islam" il secondo "Equivoci sull’Islam" editi dal International Islamic Federation of Student Organizations di Riyadh ((Arabia Saudita). (...) continua a leggere





In manette 35 persone, un centinaio gli indagati. Chiesto l'arresto dell'ex governatore del Veneto Galan

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in politica corrotta ·
Tags: Inmanette35personeuncentinaiogliindagati.Chiestol'arrestodell'exgovernatoredelVenetoGalan

Venezia 04 Giugno 2014

LE ULTIME NOTIZIE DA VENEZIA:
35 ARRESTI TRA POLITICI E FACCENDIERI
In manette 35 persone, un centinaio gli indagati. Chiesto l'arresto dell'ex governatore del Veneto Galan

Era da più di un anno che se ne parlava. Dopo gli arresti dei manager di Mantovani e del Consorzio Venezia Nuova, Piergiorgio Baita e Giovanni Mazzacurati,
i pubblici ministeri che avevano lavorato all'inchiesta sui lavori del Mose, Paola Tonini, Stefano Ancilotto e Stefano Buccini continuavano con le indagini.
Oggi la nuova Tangentopoli nel veneto porta via come un tornado decine di nomi illustri
Questo l'elenco degli arrestati


Giovanni Artico, Stefano Boscolo «Bacheto», Gianfranco Contadin detto Flavio, Maria Brotto, Enzo Casarin, Gino Chiarini, Renato Chisso, Patrizio Cuccioletta, Luigi Dal Borgo, Giuseppe Fasiol, Giancarlo Gala (parlamentare), Francesco Giordano, Vincenzo Manganaro, Manuele Marazzi, Giampietro Marchese, Alessandro Mazzi, Roberto Meneguzzo, Franco Morbiolo, Luciano Neri, Maria Giovanna Piva, Emilio Spaziante, Federico Sutto, Stefano Tomarelli, Paolo Venuti.

Agli arresti domiciliari
Lino Brentan (no legato a CVN), Alessandro Cicero, Corrado Crialese, Nicola Falconi, Vittorio Giuseppone, Dario Lugato, Giorgio Orsoni, Andrea Rismondo, Lia Sartori, Danilo Turato.




In attesa di una rotatoria ,alla intersezione tra Via Mameli e Via Roma Destra

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Sicurezza Stradale ·
Tags: InattesadiunarotatoriaallaintersezionetraViaMamelieViaRomaDestra



In attesa di una rotatoria

Jesolo - Il luogo dell'incidente

Jesolo 10 aprile 2014. Ennesimo incidente stradale nella  ben nota intersezione tra Via Roma Destra e Via Mameli, chiamato anche dagli jesolani, "incrocio al bivio".
Per il momento la città aspetta ed in attesa della nuova rotatoria promessa  ai cittadini di Jesolo e ai residenti dall' amministrazione comunale, continua la somma degli incidenti. I lavori per la  nuova viabilità saranno  fatti dal nascituro parco commerciale, " Magica Jesolo ", dove la proprietà si accollerà l'onere di rifare tutta la viabilità della zona, compresa una nuova bretella e la rotatoria, in cambio, chiaramente di altra cubatura;( perchè a Jesolo ce n'è poca! ),  ma quando?.  Per il momento sulla zona sembra di stare a "Forte Apache", l'anno scorso hanno posizionato  una recinzione fissa in legno-antiestetica per segnalare il cantiere.  Ad oggi sulla zona non ci sono  lavori di qualsiasi tipo di costruzione stradale, ma  l'unica cosa certa  che si vede ,  le persone  continuano a farsi male in incidenti stradali. L'ultimo quest' oggi verso le 17.00  tra un camion ed una autovettura, è andata bene,  ci sono stati solo danni materiali, qualche botta alle persone e spavento.
In attesa della nuova stagione ormai alle porte.

guardatevi il link qui: gli incroci pericolosi di Jesolo e ponete attenzione quando siete nei paraggi.
Se invece volete vedere la situazione del nuovo Parco Commerciale di Jesolo




Torna ai contenuti | Torna al menu