contatore visite free

MAYA - i documenti di Jesolo - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

La realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Il Blog di Jesolo
Libera informazione Indipendente
Quando la politica latita in città
Vai ai contenuti

Menu principale:

07.08.2014 LA PROFEZIA MAYA MI FA UN BAFFO

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in CARTA E PENNA DEI MIEI LETTORI ·
Tags: 07.08.2014LAPROFEZIAMAYAMIFAUNBAFFO

La parola dei miei lettori.

Lettera scritta molti anni fa, è attuale più che mai.
L'unica variazione, il PIL Italiano in negativo


Ciao Claudio, a proposito di PIL, se ti va di perdere tre o quattro minuti per leggere, ti allego una cosa che ho scritto nel 2006... Buona giornata, anche se... a vedo brutta ma proprio brutta


LA PROFEZIA MAYA MI FA UN BAFFO

di Fiorella
Ovvero "Piange Il Lavoratore".Apprendo dal tg5 (ma è assolutamente ininfluente la fonte, tanto sono tutte uguali) che il P.I.L. (l’indice statistico che misura il quantitativo di ricchezza prodotto in una nazione) nel primo trimestre 2006 ha avuto un incremento dello 0,6% e che l’industria italiana "finalmente" è in ripresa. Dico tra me e me "sarà" e mi metto a pensare. Collego immediatamente questa notizia ad un’altra, appresa qualche giorno fa e cioè che un numero sempre maggiore di famiglie, ricorre a finanziamenti bancari per far fronte non solo all’acquisto di auto, mobili o vacanze (ridicolo ma vero) ma anche per le necessità primarie quali fare la spesa e pagare le bollette di gas, luce e telefono. Mi riconosco in quest’ultima categoria e mi consolo pensando che non sono il solo caso disperato ma che i casi disperati sono molti. Chissà se è vero che "mal comune, mezzo gaudio".(...) continua a leggere




Torna ai contenuti | Torna al menu