contatore visite free

il - i documenti di Jesolo - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

La realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Il Blog di Jesolo
Libera informazione Indipendente
Quando la politica latita in città
Vai ai contenuti

Menu principale:

27.06.2020 - L'App J.Beach spesi come il buon padre di famiglia, 32 mila euro

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Il buon padre di famiglia ·
Tags: 27.06.2020L'AppJ.Beachspesicomeilbuonpadredifamiglia32milaeuro
L'App J.Beach complicata e si appoggia pure a una piattaforma di terzi Cocobuk

La schermata dell'App J.Beach


Jesolo 27 Giugno 2020
di ©Claudio Vianello
Una App costata agli jesolani 32 mila euro
Sono alcune settimane che provo a prenotare una piazzola in spiaggia a Jesolo, attraverso l'App J.Beach. Da jesolano dovrei poter usufruire gratuitamente e in modo veloce dei servizi in spiaggia. È un' App che di intuitivo non ha nulla, anzi usufruisce dei servizi di un'altra piattaforma, la Cocobuk, per servizi di posti in spiaggia di Bari.
Chiaramente come tutte le cose sul web sei obbligato a dare il tuo permesso ai biscottini elettronici e lasciare  tutti i tuoi dati, altrimenti non puoi continuare la prenotazione. Dimenticavo,  mi si richiede  anche la carta di credito.#robadamatti
Ricordo le dichiarazioni in un comunicato stampa, del sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia il 15 di maggio nel lanciare (nello spazio), questa App : “Il primo importante risultato è stato raggiunto. J.Beach sarà il nome che tutti dovranno imparare quest’anno per poter vivere la spiaggia di Jesolo. Una app e una piattaforma web semplice attraverso cui prenotare il posto spiaggia ed essere sicuri di arrivare nella località con uno spazio riservato
Chiunque vorrà trascorrere qualche ora di relax dovrà utilizzare questo sistema. E’ necessario per poter avere una gestione programmata dei flussi e degli accessi all’arenile in relazione a tutte quelle misure che dovranno essere messe in campo per garantire un soggiorno sicuro e tranquillo. Questo primo risultato che nei prossimi giorni vedrà anche i dettagli sul funzionamento dell’app e della sua disponibilità. L’estate 2020 sarà un’estate digitale”.
Dopo tutti questi bla bla e bla ancora, oggi 27 giugno 2020, a parte il costo sostenuto da noi jesolani attraverso le casse del buon padre di famiglia, l'applicazione non funziona come devrebbe esserlo. Detto questo consiglio per chi volesse venire passare qualche ora al mare a Jesolo, prenotate il posto in spiaggia direttamente sulla pagina internet del Consorzio oppure attraverso una telefonata... Questo è tutto. Dimenticavo il costo dell'APP. J.Beach, trentaduemila euro, ovvero trenta per l'app e due per le traduzioni in lingua . Qui roger, passo e chiudo.
Clicca sulla foto qui sotto per guardare tutte le altre foto

Questa mattina davanti all' ufficio noleggio di un consorzio jesolano




21.06.2020 - L'ipocrisia nella politica italiana e il gregge

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in POLITICA ·
Tags: L'ipocrisianellapoliticaitalianaeilgregge
L'ipocrisia nella politica italiana e il gregge


Jesolo 21 Giugno 2020
di ©Claudio Vianello
Le mascherine e la spocchia della politica italiana
Che splendida immagine ieri sera per le vie cittadine di JesoloLido. Sembrava di essere in una serata degli scorsi anni, in piena estate. Perchè se ci pensi dopo tre mesi di arresti domiciliari, eccola la vera voglia di vita, uscire. Migliaia di persone che passeggiano per via Bafile e centinaia di persone in coda per mangiare davanti ai locali. Eccola la vera voglia d'estate 2020, che per noi jesolani vale tutto. Spettacolo, spensieratezza e soprattutto lavoro. Se non fosse stato per le mascherine che notavi portate dalla gente in passeggio, come una borsetta al polso, avresti potuto dire di essere decisamente in estate e lo siamo, [....]




14.05.2020 - Le piste ciclabili, questo strano oggetto che non è il mattone

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in #robadamatti ·
Tags: 14.05.2020Lepisteciclabiliquestostranooggettochenonèilmattone
Le piste ciclabili, questo strano oggetto che non è il mattone



Jesolo 14 maggio 2020
di ©Claudio Vianello
300 metri di pista ciclabile che non c'è
Premesso che: per la fase due dell'emergenza del Covid-19, il governo Conte Casalino & Associated, attraverso il DPCM, decreto per il rilancio, ha introdotto un bonus che consentirà ai cittadini di acquistare una bici, classica o a pedalata assistita o un monopattino, ottenendo un contributo fino a 500 euro e al 60% del costo.
Fatta questa premessa, oggi mi occuperò ancora di piste ciclabili ed esattamente su quel lembo di terra che collega, il Comune di Jesolo attraverso un ponte, con il Comune di Cavallino-Treporti. Ne avevo già scritto nel luglio del 2018, con l'inaugurazione in pompa magna del pezzo che collegava il centro di Cavallino al ponte sul Sile. Poi ancora l'anno scorso, a Dicembre, ero andato a vedere come procedevano i lavori
14.05.2020 - 300 metri di pista ciclabile, una storia infinita



10.05.2020 - E per fortuna che la giornata era iniziata con il grigio

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Estate 2020 ·
Tags: 10.05.2020Eperfortunachelagiornataerainiziataconilgrigio
E per fortuna che la giornata era iniziata con il grigio

Il lungomare in zona piazza Mazzini

Jesolo 10 maggio 2020
di ©Claudio Vianello
La voglia di venire al mare è tanta e la gente c'è  
Prova del nove per il lungomare jesolano quest'oggi, al tempo del coronavirus. Con le nuove norme regionali, della fase 2, ci si può spostare per praticare: camminate, attività motoria e sportiva dentro i confini regionali. In spiaggia nella mattinata il tempo è stato all'insegna del grigio, con poca gente, poi nel tardo pomeriggio viceversa, con l'uscita del sole, il lungomare jesolano si è popolato. La gente la si vedeva in viso, ha voglia di mare, di sole e di uscire dopo 60 giorni di arresti domiciliari. Così oggi,  si sono presentati veramente in tanti sul lungomare delle stelle jesolano, specialmente nel tratto: poco prima di piazza Mazzini, fino a piazza Aurora . La cosa buffa? La spiaggia era semi-deserta ma sulla passeggiata la gente era...
Forse converrebbe fare un senso unico come nei mercati ?

Clicca sulla foto per ingrandirla

La spiaggia oggi alle 17:08




30.3.2020 - Questo il nuovo modello di autocertificazione

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in COVID-19 ·
Tags: 30.3.2020Questoilnuovomodellodiautocertificazione
Questo il nuovo modello per l' autocertificazione, cambia per la quarta volta:
SCARICA QUI quello aggiornato al 26 marzo


Jesolo 30 Marzo 2020
di ©Claudio Vianello
Disponibile on line il modello di autodichiarazione per gli spostamenti, modificato sulla base delle ultime misure adottate per il contenimento della diffusione del virus Covid-19.
Il Ministero dell’Interno ha predisposto un nuovo modello, questo serve come giustificazione una volta fermati dalle autorità preposte al controllo sul territorio del proprio comune di residenza. Ricordo che la distanza massima per uno spostamento dalla propria residenza per attività motoria e/o per portare fuori il cane è di 200mt.





12.03.2020 - nuove restrizioni per evitare il contagio COVID-19

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Salute ·
Tags: 12.03.2020nuoverestrizioniperevitareilcontagioCOVID19
Nella notte approvate nuove restrizioni per evitare il contagio da COVID-19 già pubblicate in GU

COVID-19

Jesolo 12 Marzo 2020
di ©Claudio Vianello
Ne va della salute di tutti noi

RIMANERE A CASA VUOL DIRE ANCHE,  EVITARE INCIDENTI DI QUALSIASI GENERE ALLE PERSONE.
COSI FACENDO NON ANDREMO A PESARE, A CHI STA, IN QUESTO PERIODO  IN "PRIMA LINEA" A SALVARE VITE UMANE!
Emanate nella notte nuove disposizioni attuative alla lotta contro il coronavisrus
#IOSTOACASA...Non è un gioco!
(Omissis) sono adottate, sull’intero territorio nazionale, le seguenti misure: 1) Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’allegato 1, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività. Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
2) Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto. Restano, altresì, aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande posti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo la rete stradale, autostradale e all’interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
3) Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) diverse da quelle individuate nell’allegato 2.
4) Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienicosanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.(Omissis)






9.9.2019 - Jesolo Pineta - E il gioco dei camion di sabbia ricomincia

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Erosione ·
Tags: 9.9.2019JesoloPinetaEilgiocodeicamiondisabbiaricomincia
Jesolo Pineta - E  il gioco dei camion di sabbia ricomincia!



Jesolo  9 settembre 2019
di ©Claudio Vianello
Ciak si gira: eccola l'ennesima puntata delle mareggiate che erodono il litorale jesolano
Ieri, sono bastate poche ore di mare grosso perchè il mare si  riappropriase della sua sabbia. Ed eccola l'ennesima puntata della saga del sabion, come ogni anno si ripete. Milioni e milioni di euro per il ripascimento buttati a mare in oltre 10 anni di lavori inutili. Quest'anno i camion "de sabion" avevano terminato il ripascimento solamente alla prima settimana di giugno
9.9.2019 - La prima erosione di questa estate 2019, per fortuna che siamo alla fine




28.08.2019 - Finalmente a JesoloLido, il verde ritorna in piazza

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Ambiente e Decoro ·
Tags: 28.08.2019FinalmenteaJesoloLidoilverderitornainpiazza
Era ora che in piazza Marconi, fosse dato un tocco di colore
Me ne ero proprio dimenticato.....Di cosa fosse il verde in piazza Marconi!
Jesolo  28 Agosto 2019
di ©Claudio Vianello
Volta storica a Jesolo, basta grigi e più verde.
Basta grigi a Jesolo. Devo dire che finalmente quella macchia di verde in città ci voleva.
Forse qualcuno non se l'è sentita di recidere le radici di queste due sempreverdi, spuntate dal cemento esattamente in piazza Marconi e così da qualche settimana, a JesoloLido, il verde c'è.
Non lo so se sia un cambio di rotta a 180° da parte dell'attuale amministrazione comunale, ma decisamente quella macchia di verde mi mancava e ora c'è.
Finalmente i fedeli amici dell'uomo da qualche settimana la possono finalmente fare in santapace e in mezzo al verde. #robadamatti


Iniziamo a dare un tocco di verde alle piazze smorte, color grigio

28.08.2019 - Il verde jesolano c'è



26.08.2019 - L'Italia occupa il 43° nella libertà di stampa

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Libertà di Stampa ·
Tags: 26.08.2019L'Italiaoccupail43°nellalibertàdistampa
L'Italia è al 43° posto

La libertà di stampa nel Mondo secondo rfs.org

Jesolo 26 agosto 2019
di ©Claudio Vianello

La situazione nel nostro paese rimane sempre molto critica secondo il sito, reporters without borders.
Nel 2015 l'Italia occupava il 73° posto. Oggi nel 2019, è suo il 43° posto, un posto in meno di Taiwan al 42° e più sotto il Botwana e il Tonga. Fra le peggiori in Europa. Peggio dell'Italia solo in Europa: Romania al 47°,Polonia al 59°,Croazia al64°,Grecia al 65°, Malta al 77° e ultima fuori comunque anche dalla Comunità Europea,  l'Albania che occupa saldamente l'82° posto.Nella classifica stilata da Reporter senza frontiere l'Italia si posiziona al 43° posto. Fra le cause principali della sua bella posizione, i giornalisti intimiditi o minacciati di morte. Meglio del bel paese lo fa addirittura anche la Namibia al 23° e il South Africa al 32° posto.
Troppe ancora le minacce e i processi ai giornalisti. Per onor di classifica, al primo posto la Norvegia che ha messo alle spalle la Finlandia. Tra le prime 10 nazioni, addiritura il Costarica e la Giamaica.

Le prime 10 in classifica


La posizione dell'Italia

Dal sito  reporters without borders



23.07.2019 - Ordinanza contro il consumo di alcolici

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in decoro e civiltà ·
Tags: 23.07.2019Ordinanzacontroilconsumodialcolici
Non è mai troppo tardi!
BASTA ALCOL PER LE STRADE JESOLANE NEI FINE SETTIMANA

Questa l'ordinanza emanata quest'oggi contro la vendita per asporto, il consumo di alcolici per le strade e in spiaggia a Jesolo


Jesolo 23 luglio 2019
di ©Claudio Vianello
Era ora, io sarei per l'estensione a tutti i giorni della settimana, perchè non è ammissibile vedere gente per la strada a tutte le ore del giorno con bottiglie di alcolici in mano e ubriaca E così il Comune di Jesolo corre ai ripari ed emana l'ordinanza numero 8 del 23 luglio 2019 e dice basta all'alcol per le strade e in spiaggia. Il consumo può essere effettutao solo dentro ai locali.....Questa l'ordinanza:
DIVIETO DI DETENZIONE E DI CONSUMO, NONCHÉ DI VENDITA PER ASPORTO DI BEVANDE ALCOLICHE DI QUALSIASI GRADAZIONE IN CONTENITORI DI VETRO E IN LATTINE,SULLE AREE PUBBLICHE E DEMANIALI NELLA ZONA DEL LIDO DI JESOLO,DALLE ORE 20,00 DI TUTTI I SABATI FINO ALLE ORE 6,00 DEL GIORNO SUCCESSIVO DOMENICA,PARTENDO DA SABATO 27 LUGLIO 2019 FINO A SABATO 14 SETTEMBRE 2019, NONCHÉ DALLE ORE 20,00 DEL 14 AGOSTO 2019 ALLE ORE 6,00 DEL 19 AGOSTO 2019,SEMPRE DALLE ORE 20,00 ALLE ORE 6,00 DEL GIORNO SUCCESSIVO....Omissis
Questa la sanzione per chi dovesse essere trovato fuori dai locali: Fatto salvo che il fatto non costituisca reato, chiunque viola le disposizioni della presente ordinanza è ammesso al pagamento in misura ridotta, all’atto dell’accertamento, nelle mani dell’agente o entro 60 giorni dalla contestazione o notifica degli estremi della violazione, di una somma determinata di € 200,00.


Clicca e scarica l'ordinanza no.8 del 23.07.2019




8.6.2019 - Là dove c'era il verde e la nostra cultura

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Amministrazione Comunale ·
Tags: 8.6.2019dovec'erailverdeelanostracultura
Là dove c'era il verde e la nostra cultura

8 Giugno 2019
di ©Claudio Vianello
La scuola Giosuè Carducci, una colata di cemento inutile alla qualificazione o riqualificazione della città in senso profondo
 

A una città turistica per la massa e poco attenta alla nuova tipologia del turista sempre in cerca di novità e soprattutto di cultura, non bastano più gli hotels a 5 stelle super lusso, se poi non gli offri  qualcosa di più del solito binomio "sole e mare".
Il mercato del turismo oggi è a 360°. Il cliente oggi lo devi coccolare e invogliare a venire a Jesolo, offrendogli sempre di più.
Ed eccomi qua oggi 8 giugno 2019 a riparlare di quanto accade in questa parte di città.
È inutile parlarne oggi qualcuno dirà, il problema però è uno solo: ha vinto per l’ennesima volta lo scempio ai danni della intera città. Posso dire che una colata così di calcestruzzo non l’avevano immaginata.

Jesolo 8 giugno 2019 - Là dove c'era l'erba e la nostra cultura  
La storia ha lasciato lo spazio alla mera speculazione edilizia





4.4.2019 - Dopo 5 mesi di chiusura riapre il ponte sul Piave

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Viabilità ·
Tags: 4.4.2019Dopo5mesidichiusurariapreilpontesulPiave
Il ponte a pagamento sul Piave, quello che collega  Jesolo al resto del litorale est, apre

Il ponte è finito

Jesolo  4 Aprile 2019
di Claudio Vianello
Dalla mattinata del prossimo 6 aprile, non ci sarà più bisogno di fare il giro per Eraclea.
Ebbene si, ce lo svela direttamente Federico Pasqual, il gestore del ponte sul Piave,  in località Revedoli. Ricordo che nella notte tra il 3 e 4 di novembre dello scorso anno, dopo l'alluvione affondò. Allora sembrava che non ci fosse più nessuna possibilità di ripristinarlo, invece hanno lavorato alacremente per riposizionarlo e ridare quel servizio che la pubblica amministrazione attraverso una viabilità consona per le nostre spiagge, non eroga. Da quel 4 di novembre di giorni ne son passati, per l'esattezza 153 giorni e sabato prossimo 6 aprile verrà riaperto al traffico, con il varo.
È sempre il veneto, questo Veneto che non rimane mai ad aspettare e a guardare quello che passa lo Stato, le persone si rimboccano le maniche e con la testa bassa lavorano pur di arrivare al risultato....


Clicca sulla foto per vedere le altre immagini
Io documento
Jesolo 4 aprile 2019 - Jesolo-Cortellazzo - Riapre il ponte a pagamento dopo 5 mesi


                                                                                                                                             



1.9.2018 - Viva il colore, abbasso il grigio

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Ambiente e Decoro ·
Tags: 1.9.2018Vivailcoloreabbassoilgrigio
Viva il colore, abbasso il grigio

Da ieri mattina ultimo giorno di agosto la mura dello stadio Armando Picchi di Jesolo, prende colore


Jesolo 1 Settembre 2018
di Claudio Vianello©
Cade a Jesolo, un muro bianco sporco. 20 giovani writers all'opera per colorarlo
Ogni tanto qualcosa di buono in città. Le mura dello Stadio Picchi di Jesolo, ubicato in zona Lido, da ieri mattina 31 Agosto si stanno colorando. Venti giovani writers da tutto il Mondo, si stanno " mangiando" quel colore bianco sporco a suon di bottigliette colorate spray, facendolo diventare un muro colorato e vivo. Erano decenni che quel muro, il muro che delimita lo stadio jesolano era li e dal colore insignificante, bianco sporco. Quattro anni fa, a seguito di un incidente dove perse la vita Anna, una bambina jesolana di soli otto anni, venne pitturato il muro dell'ospedale Istituto Marino di Jesolo. Opera tutt'oggi visibile in via Levantina a Jesolo.


Il muro - THe Wall

Jesolo 1 Settembre 2018 - Viva il colore, abbasso il grigio




31.07.2018 - Quando il caldo da alla testa

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Pazzie estive ·
Tags: 31.07.2018Quandoilcaldodaallatesta
Quando il caldo da alla testa

mattinata movimentata per la ruota panoramica jesolana


Jesolo 31 Luglio 2018
di Claudio Vianello©
#migòdalavorar #robadamatti
Erano circa le 12 di oggi, quando un signore si è arrampicato sulla ruota panoramica di piazza Brescia, arrivando fino all'altezza massima della scala di sicurezza, circa una trentina di metri. Probabilmente il caldo gli ha dato alla testa e mentre sbraitava i carabinieri intervenuti sul posto lo hanno convinto a scendere, portandoselo via. Il tutto è durato qualche decina di minuti, dopodichè la scala di sicurezza è stata rimossa dalla proprietà.

Clicca sopra la foto per ingrandirle

Il poveraccio che sta scendendo dalla ruota panoramica di Jesolo



21.07.2018 - Sempre meno persone denunciano il furto della bicicletta

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Sicurezza stagione 2018 ·
Tags: 21.07.2018Sempremenopersonedenuncianoilfurtodellabicicletta
Quante sono le persone che dopo aver subito il furto della bicicletta presentano denucia?

Passeggiando sul lungo mare delle stelle


Jesolo 21 Luglio 2018
di Claudio Vianello©
#robadamatti
Ogni anno è la stessa cosa, appena scoppia l'estate sui social si cominciano a vedere i post di biciclette che vengono meno al loro legittimo proprietario. Sarebbe curioso sapere, se tutte queste persone a cui gli viene rubata la bicicletta poi sporgono o sporgeranno denuncia alle autorità competenti. Perchè a quanto mi si dice, in pochissimi si rivolgono/rivolgeranno alle forze dell'ordine, la maggior parte reputa una perdita di tempo. Viceversa, sempre di più sui social appaiono quasi quotidianamente post con la foto di biciclette sparite. Che sia perchè ormai, la maggior parte della gente è demoralizzata nel credere che attraverso le vie legittime si possa ritrovare il maltolto? L'unica speranza oggi nel periodo dei social è: che possa apparire tra i post che la gente pubblica: ritrovata bicicletta.
Un' ultima nota: che ci siano delle zone franche a Jesolo,  dove si possono mettere queste biciclette in stand by?


Di chi sarà mai questa bicicletta?





Torna ai contenuti | Torna al menu