contatore visite free

libertà - i documenti di Jesolo - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

La realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Il Blog di Jesolo
Libera informazione Indipendente
Quando la politica latita in città
Vai ai contenuti

Menu principale:

26.08.2019 - L'Italia occupa il 43° nella libertà di stampa

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Libertà di Stampa ·
Tags: 26.08.2019L'Italiaoccupail43°nellalibertàdistampa
L'Italia è al 43° posto

La libertà di stampa nel Mondo secondo rfs.org

Jesolo 26 agosto 2019
di ©Claudio Vianello

La situazione nel nostro paese rimane sempre molto critica secondo il sito, reporters without borders.
Nel 2015 l'Italia occupava il 73° posto. Oggi nel 2019, è suo il 43° posto, un posto in meno di Taiwan al 42° e più sotto il Botwana e il Tonga. Fra le peggiori in Europa. Peggio dell'Italia solo in Europa: Romania al 47°,Polonia al 59°,Croazia al64°,Grecia al 65°, Malta al 77° e ultima fuori comunque anche dalla Comunità Europea,  l'Albania che occupa saldamente l'82° posto.Nella classifica stilata da Reporter senza frontiere l'Italia si posiziona al 43° posto. Fra le cause principali della sua bella posizione, i giornalisti intimiditi o minacciati di morte. Meglio del bel paese lo fa addirittura anche la Namibia al 23° e il South Africa al 32° posto.
Troppe ancora le minacce e i processi ai giornalisti. Per onor di classifica, al primo posto la Norvegia che ha messo alle spalle la Finlandia. Tra le prime 10 nazioni, addiritura il Costarica e la Giamaica.

Le prime 10 in classifica


La posizione dell'Italia

Dal sito  reporters without borders



31.07.2018 - Lo sport è libertà

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in SPORT ·
Tags: 31.07.2018Losportèlibertà
Lo sport è libertà

Lo sport è di tutti, non ha religioni, ne tantomeno colore e soprattutto niente politica


Jesolo 31 Luglio 2018
di Claudio Vianello©
#migòdalavorar #robadamatti
Quando si usa lo sport per fare una campagna denigratoria e di colore, si ha veramente toccato il fondo.
Era accaduto lo scorso 30 giugno dove quattro atlete italiane: Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo e Libania Grenot, vincevano ai Giochi del Mediterraneo l'oro nella 4x400, correndo la staffetta in 3'03"54.
Poi è accaduto ieri dove l'atleta italiana Daisy Osakue, anche lei di colore è stata oggetto di un lancio di uova.
Ora vi dico semplicemente, se ci sono delle menti malate, queste c'erano prima con il governo Renzi, dopo con Gentiloni e oggi con il governo Conte, ci son sempre stati quelli malati.
Questi fatti sono sempre accaduti, e oggi dalla sinistra sono amplificati con molta violenza, possiamo dire che ci sia una nuova sinistra-xenofoba, una nuova pseudo-sinistra violenta, che usa lo sport per una campagna di odio contro gli italiani?.. Questo non va bene, o forse lo sono sempre stati. Oggi dovrebbero moderare i toni e arrendersi all'evidenza, e soprattutto essere rispettosa degli italiani che la hanno mandata a casa.
Una sinistra che non dovrebbe usare lo sport per meri interessi elettorali, perchè il vero sport è al di sopra di tutto.
Oggi, l'unica cosa che potrebbe fare è quella di vergognarsi, in queste condizioni aumenterete solo il vostro razzismo contro gli italiani.... VERGOGNA, VERGOGNA E VERGOGNA ANCORA!
Lo sport è libertà, esattamente quella libertà che voi non avete mai riconosciuto agli italiani.



L'Italia al 77esimo posto sulla libertà di stampa nel mondo

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in POLITICA INTERNAZIONALE ·
Tags: L'Italiaal77esimopostosullalibertàdistampanelmondo

Libertà di Stampa

Nel 2015 l'Italia occupava il 73° posto. Nel 2016? Fra le peggiori d’Europa e del Continente. L'Italia continua a perdere pezzi e posti, e non solo sulla libertà di stampa. Nella classifica stilata da Reporter senza frontiere l'Italia si posiziona al 77° posto. Fra le cause principali della sua bella posizione, i giornalisti intimiditi o minacciati di morte. Meglio del Bel Paese ( Italia) anche Burkina Faso e Botswana. Troppe minacce e processi ai giornalisti. Per onor di classifica, al primo posto la Finlandia e tra le prime10 nazioni, addiritura Costarica e Giamaica.


Le prime 10 in classifica


La posizione dell'Italia

Dal sito  reporters without borders




Torna ai contenuti | Torna al menu