contatore visite free

microcriminalità - i documenti di Jesolo - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

La realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Il Blog di Jesolo
Libera informazione Indipendente
Quando la politica latita in città
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Sindaco Valerio Zoggia annunciava, acquisteremo 30 nuove telecamere per combattere la microcriminalità

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Sicurezza stagione 2015 ·
Tags: IlSindacoValerioZoggiaannunciavaacquisteremo30nuovetelecamerepercombatterelamicrocriminalità


La Calle della Madonna della Neve a Conegliano


Prendendo come spunto gli holigans del Feyenord, delinquenti comuni e non tifosi, che hanno devastato nei giorni scorsi la fontana del Bernini a Roma " La Barcaccia". Questi coglioni,  dopo essere stati arrestati e processati per direttissima sono stati mandati a casa. Ci sarebbe mancato solo,  che le autorità preposte al servizio di pubblica sicurezza gli avessero posto le loro scuse per averli arrestati.
Dall’altra parte dell’Italia, al Nord, in provincia di Venezia per la precisione  a Jesolo, il Sindaco Valerio Zoggia annunciava,  acquisteremo "30 nuove telecamere per combattere la microcriminalità"!
Qui in Italia c’è di tutto. Manca solo una cosa, la certezza della pena per i delinquenti e chiaramente, l’ordine pubblico in difesa della gente comune e a difesa del bene comune.
Domenica scorsa sono andato a farmi un giro a Conegliano,  per passare una Domenica visitando la nostra cultura e arte, quella Veneta, e Conegliano ne è un tipico esempio, anche per aver dato i natali a Giovanni Battista Cima, soprannominato poi, Cima da Conegliano (Conegliano, 1459/1460 – Conegliano, 1517/1518). Il simbolo di Conegliano è il Castello, da cui si può ammirare il paesaggio pedemontano. Per accedere al Castello ci sono due vie , la via stradale o  una calle  da percorrere a piedi che si inerpica per un centinaio di metri, ai lati del percorso pedonale ( Calle Madonna della neve) ci sono le antiche mura carraresi.  A metà del percorso pedonale si trova l’ oratorio e la chiesetta della Madonna della neve .
Anche Conegliano ha i suoi vandali  e/o gli "holigans", come in tutte le città e  si dovrebbero chiamare semplicemente, delinquenti. Delle "persone" dopo essersi ubriacate hanno lasciato su di un davanzale della chiesetta della Madonna della neve solo bottiglie e lattine di birra vuote.
Questi imbecilli non avevano probabilmente niente di meglio da fare che:  prendere a sassate tutti i lampioni e gli specchi della viabilità fracassandoli a suon di pietre. Quindi non ci sono solo i coglioni degli holigans olandesi, ma ci sono anche i coglioni di casa nostra.
Sulla Calle Madonna della neve a Conegliano c'erano 5 lampioni per illuminare la via, bene, li hanno distrutti tutti quanti a sassate
Una curiosità mi è rimasta,ricordando le parole del Sindaco di Jesolo " le videocamere servono per combattere la microcriminalità", ma, la videocamera installata sulla calle, li ha forse filmati? Li hanno forse presi ? Forse, se funzionava li prenderanno ? Troppo tardi,  i danni li hanno già fatti....
Tutto questo per dire al Sindaco di Jesolo, se le videocamere saranno assistite 24 ore su 24 al giorno, potrebbero servire, altrimenti sono come sempre soldi pubblici per l’ennesima volta,  buttati via… Ma forse  il Comune di Jesolo naviga sull’ oro ?
Queste le immagini


La videocamera e la calle con l'oratorio


I danni evidenti

Altri danni





Torna ai contenuti | Torna al menu