contatore visite free

della - i documenti di Jesolo - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

La realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Il Blog di Jesolo
Libera informazione Indipendente
Il disastro della politica locale
Il business della sabbia
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gli ultimi 25 anni di storia della politica di Jesolo

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Al voto ·
Tags: Gliultimi25annidistoriadellapoliticadiJesolo

17.08.2020 - Un governo di cialtroni e il Popolo della Gleba

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in POLITICA ·
Tags: 17.08.2020UngovernodicialtronieilPopolodellaGleba

Il Ministro della Salute Speranza,ha deciso da questa sera dalle 18 alle 6 di tutti i giorni

Ci vogliono sudditi e proni ... Bentornato Popolo della Gleba
(Una figura giuridicamente, che si colloca a metà tra lo schiavo e l'uomo libero.)

Jesolo 17 Agosto 2020
di ©Claudio Vianello
L'ipocrisia della politica italiana. Importano i clandestini positivi al Covid-19 e mettono gli italiani in allarme

Così dal 17 Agosto 2020 sino all’adozione di un successivo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ai sensi dell’articolo 2, comma 1, del decreto legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito con modificazioni dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, e comunque non oltre il 7 settembre 2020, i cialtroni della politica italiana hanno deciso. La colpa come spesso lo scrivo su queste mie pagine è solo di noi Popolo della gleba... Il Governo ha deciso di chiudere tutte le sale da ballo, discoteche e locali all'aperto e al chiuso.
Non c'è più spazio a ulteriori deroghe da parte delle Regioni. Il DPCM non potrà essere modificato concedendo misure meno severe quindi.
A partire da lunedì 17 agosto dalle ore 18 di sera alle 6 del mattino sull'intero territorio nazionale sarà obbligatorio indossare le mascherine anche all'aperto, in tutti i locali aperti al pubblico e anche negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) a rischio assembramenti, anche di natura spontanea o occasionale.





18.03.2020 - Ne va della nostra salute

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in COVID-19 ·
Tags: 18.03.2020Nevadellanostrasalute
Benchè siano in  molti a raccomandarsi di non uscire e di rimanere a casa, ci sono ancora molte persone in giro

Una delle mie tantissime maratone, portate a termine

Jesolo 18 Marzo 2020
di ©Claudio Vianello
Ne va della salute di tutti noi
RIMANERE A CASA VUOL DIRE ANCHE,  EVITARE INCIDENTI DI QUALSIASI GENERE.
COSI FACENDO NON ANDREMO A PESARE, A CHI STA, IN QUESTO PERIODO  IN "PRIMA LINEA" A SALVARE VITE UMANE!
In questo periodo lo so e difficile non allenarsi, per chi come me ne ha fatto uno stile di vita  nella corsa.
Ma si può andare a correre? Per il magistrato Valerio De Gioia può essere contagio colposo.
Purtroppo il Mondo di queste settimane sta attraversando la mannaia del coronavirus. Ecco che le disposizioni di legge del DPCM prevedono  e consigliano di rimanere a casa, ce lo stanno dicendo in tutte le linque. Certo che è difficile. Credo però, se per qualche settimana facciamo tutti la nostra parte non ne perdiamo tanto in salute, anzi aiutiamo chi è in trincea e non può permettersi distrazioni. Lo ripeto: fermiamoci per qualche settimana, non saranno certamente quei pochi chilometri che andranno a discapito della nostra preparazione atletica.
Purtroppo lo sappiamo che gli italiani fanno un po' tutti quello che vogliono, partendo dall'alto e quindi di conseguenza anche tutto il gregge. Non voglio essere polemico, dico semplicemente, fermiamoci, stiamo a casa e basta!
A Jesolo, mi si dice, e qui mi inviano delle fotografie che c’è troppa gente che continua a correre e a passeggiare in spiaggia, incrociandosi tra loro.[...]




10.01.2020 - Il via al recupero della sabbia dorata

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Ripascimento ·
Tags: 10.01.2020Ilviaalrecuperodellasabbiadorata
È cosa buona e giusta!

Jesolo  10 Gennaio 2020
di ©Claudio Vianello
Una buona notizia per la spiaggia di Jesolo
Troppo semplice? Un volo dall'alto mi fa capire dov'era sparita la sabbia di Jesolo, dopo l'ultima burrasca, quella del 12 novembre dello scorso anno. A volte sembrerebbe così difficile e invece basterebbe così poco per risolvere i problemi dell'erosione. In queste giornate di secca al mare,  la spiaggia di Jesolo si presenta così vista dall'alto. Eccola la spiaggia dorata jesolana mangiata dal mare, la sabbia non era sparita...   [...]

Clicca sul link qui sotto

10.01.2020 - Jesolo Pineta, è cosa buona e giusta recuperare la sabbia!



5.12.2019 - Eureka! Iniziati i lavori della pista ciclo-pedonale che collegherà Jesolo a Cavallino-Treporti

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Amministrazione Comunale ·
Tags: 5.12.2019Eureka!IniziatiilavoridellapistaciclopedonalechecollegheràJesoloaCavallinoTreporti
La connessione tra Jesolo & CavallinoTreporti, non è mai troppo tardi


Jesolo  5 Dicembre 2019
di ©Claudio Vianello
EUREKA! Trovata la soluzione
L'ultima volta che sono intervenuto per parlare di questo lembo dimenticato da decenni dai politici, lo avevo scritto in occasione dell'inaugurazione in pompa magna, del pezzo di pista ciclo-pedonale, nel Comune di Cavallino-Treporti, era lo scorso luglio, dove la nuova pista ciclo-pedonale terminava proprio ai piedi del ponte di Cavallino.  Molte volte la soluzione più semplice diventa anche quella più difficile per il politico. Finalmente quelle poche centinaia di metri che mancavano per collegare la pista ciclo-pedonale da Jesolo a Cavallino Treporti o viceversa, stanno per vedere la luce nei prossimi mesi. .[...]

Clicca sul link qui sotto

4.12.2019 - Jesolo - Cavallino Treporti Eureka! Pista ciclo-pedonale, trovata la soluzione



8.9.2019 - Al posto della sabbia tanti mozziconi

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Ambiente e Decoro ·
Tags: 8.9.2019Alpostodellasabbiatantimozziconi
Jesolo, zona faro - Mozziconi di sigarette al posto della sabbia
[link:1]
[/link:1]

Jesolo  8 settembre 2019
di ©Claudio Vianello
Una zona di spiaggia libera aperta a tutti gli animali
Jesolo, spiaggia libera in zona faro. Sabato mattina u.s., esco a fotografare in questa zona. Una volta arrivato in spiaggia,  mentre raggiungo la scogliera, noto che la spiaggia è formata da  un misto di mozziconi e sabbia dorata.
Mi prefisso di ritornare il giorno dopo, armato di retina per la raccolta dei mozziconi,[...]


8.9.2019 - Una spiaggia di mozziconi di sigarette



18.5.2019 - Le foto della settimana

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Rifiuti ·
Tags: 18.5.2019Lefotodellasettimana
Le foto della settimana
No Comment!

La pineta.....Una discarica





27.02.2019 La storia della Stele del Pan a Venezia

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in VANDALI IN AZIONE ·
Tags: 27.02.2019LastoriadellaSteledelPanaVenezia
Come cambiano i tempi e la storia della Serenissima
La Stele del Pan

A sinistra la storia e a destra i soliti coglioni di vandali

Venezia 27 Ottobre 1727
La storia della stele del pan

La stele del Pan, contro il contrabbando del pane a Venezia correva  il 27 ottobre 1727 .
Nella stele si avvisano tutti coloro che trasgrediranno l'ordine di non vendere o cuocere pane in altri luoghi che non siano i negozi dei pistori, saranno puniti con l'ammenda di 25 ducati e la prigione. Se i trasgressori saranno forneri la pena sarà duplicata. L'editto prosegue proibendo anche ai barcaroli di trasportare pane di contrabbando o anche solo di condurre persone che ne avessero con sè, con pena di vedersi bruciare la barca e la sospensione della libertà (licenza) per non meno di due anni.
Per ordine dell'Inquisidor il proclama doveva essere stampato, pubblicato e inciso nel marmo nei luoghi più frequentati; si sarebbero accettate anche denuncie segrete, per le quali si sarebbe istruito un regolare processo contro i rei, sentito comunque il parere dell'Inquisidor.
Nel retro del cippo, cioè la faccia rivolta verso il rio dei Santi Apostoli è riportato integralmente il testo della parte del proclama di interesse per i barcaroli, che per questo rio numerosi transitavano anche per via dei collegamenti assicurati dal traghetto per Murano il cui "stazio" si trovava poco lontano.
Questo l'editto riportato dalla stele

IL SERENISSIMO PRINCIPE FA SAPER ET E D ORDINE
DELL ILLUSTRISSIMO ET ECCELLENTISSIMO
SIGNOR INQUISITOR SOPRA DATII
CHE ALCUNO COSI HUOMO COME DONNA NON ARDISCA DI FABRICAR
O FAR FABRICAR VENDER O FAR VENDER PANE DI FARINA DI FORMENTO
IN QUAL SI SIA LUOGO DELLA CITTA COSI FORESTO COME CASALINO
NELLE CASE NE IN BARCHE NE PER LE STRADE ALLA PORTA DI GHETO
RIVA DELL OGLIO SANTI APOSTOLI NE IN ALTRI LUOGHI DELLA CITTA
IN PENA DI CORDA PREGGION GALERA E DE DUCATI VINTICINQUE
PER CADAUNO OGNI VOLTA CHE CONTRAFACESSERO LA METTA DE
QUALI SU DE MINISTRI CHE FACESSERO LE RETENTIONI DEGLI REI
OLTRE LA META DEL PANE E DUCATI CINQUE DALL ARTE DE PISTORI NE
POSSINO USCIR DE PRIGGIONE LI RETENTI SE NON HAVERANNO UNA
FEDE DAL GASTALDO SUDETTO CHE SU STATA REINTEGRATA L
ARTE DELLI DUCATI CINQUE E SBORSATI E SE SI TROVASSERO TRASGRES
SORI LI FORNAI CADINO IN PENA DUPLICATA GIA DECRETATA.
LI PUTTI DI ETA NON OTTIMA POSSINO ESSER RETENTI E POSTI
PER MOZZI SOPRA PUBBLICHE NAVI E S INTENDANO IN CORSI SOT
TOPOSTI A TUTTE LE PENE SOPRA DETTE QUELLI CHE LI HAVESSERO
MANDATI AVENDER DETTO PANE.
SE ALCUNO ARDISSE DI TEMERARIAMENTE OSTARE ALLE RETENTIONI
REI O ALL ASPORTO DEL PANE S INTENDI CADUTO E SOCCOMBENTE
ALLE PENE MEDESIME DE DELINQUENTI E POSSINO TANTO GLI UNI
QUANTO OGNALTRO ESSER RETENTI DA OGNI CAPITANIO
CON LI PREMI SOPRA DETTI.
POSSINO PURE ESSER RETENTI LI MAGAZENIERI OSTI E
QUEI DELLE CAMERE LOCANDE CHE TENESSERO PAN FORESTIER OD OGN ALTRO
LUOGO DA QUEI PISTORI CHE FUSSERO OBBLIGATI A RICEVERLO
SEMPRE SEGNATO E MARCATO GIUSTO ALL OBBLIGO DELI STESSI
E NON ESSENDO CON TALI REQUISITI S INTENDI SEMPRE PER CONTRA
BANDOE LI MEDESIMI SOGGIETI ALLE SOPRADETTE PENE.
LI BARCAROLI CHE CONDUCESSERO PANE IN QUESTA CITTA E L
VASSERO PERSONE CHE NE PORTASSERO CADINO NELLA PENA DE
DUCATI VENTICINQUE ED ESSERLI ABBRUCIATA LA BARCA E S
INTENDINO BANDITI PER ANNI DUE DA QUEL TRAGHETTO IN CUI
ESERCITASSERO LA LA LIBERTA.
SIA IL PRESENTE PROCLAMA STAMPATO PUBLICATO ET INCISO
IN MARMO ALLA PORTA DEL GHETTO RIVA DELL OGLIO SANTI
APOSTOLI SAN MARTIN ET ALTRI LUOGHI PIU FREQUENTATI DA
CONTRAFACIENTI ACCIO RESTI PRESTATA L INTIERA OBBEDIENZA
ALLO STESSO NE POSSA ESSER ADOTTO PRETESTO D IGNORANZA.
PER VENIRE IN LUME DE REI SI ACCETTERANNO DENONCIE SECRETE
E SI FORMERA PROCESSO PER VIA D INQUISIZIONE CONTRO SIMILI CON
TRAFATTORI ONDE SI ESTIRPI UN DISORDINE SI PERNITIOSO NON SOLO
ALL INTERESSE DEL PUBBLICO CHE A QUELO DELL ARTE DEI PISTORI
DAT LI 27 OTTOBRE 1727
GIO BATTISTA LIPPOMANO INQUISITOR SOPRA DACU
CANDIDO QUERINI NOD. DELL’INQUISIT
ADÍ 31 OTTOBRE 1727 PUBLICATO SOPRA LE SCALE
DI SAN MARCO E DI RIALTO ET ALTRI LOCHI



15.2.2019 - La poca attenzione e salvaguardia della città

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Amministrazione Comunale ·
Tags: 15.2.2019Lapocaattenzioneesalvaguardiadellacittà
È sempre una mera questione di manutenzione, la sicurezza stradale in città!

E poteva andare anche peggio


Jesolo 15.02.2019
di Claudio Vianello©
La poca attenzione e salvaguardia della città!
Vedendo l'incidente occorso questo pomeriggio in via Levantina, dove un camioncino  voleva portarsi via un pino, mi vengono in mente alcune nuove costruzioni a Jesolo. Per fare un esempio:  Via Equilio, dove si è riusciti a far costruire  a soli pochi metri dal ciglio stradale occludendo così anche la visuale per chi arriva da Via Martin Luther King.
Normalmente un'amministrazione corre ai ripari vedendo il pregresso stradale e la situazione cittadina. A Jesolo viceversa,  in certe zone non c'è nemmeno lo spazio per il marciapiede vedi via Dante Alighieri e via Ugo Foscolo ect.
Secondo me non se ne rendono conto, perchè non conoscono il territorio e sono proiettati verso il loro futuro. Poi  però accade l'incidente.  Stai a vedere che la colpa è dei pini che si spostano verso il centro strada e le strade urbane si riducono da sole?
L'ho scritto più volte su queste mie pagine, a Jesolo manca la manutenzione degli alberi e la lungimiranza cittadina. Strade sempre più strette che dovrebbero sopportare tutti questi  nuovi milioni di nuovi metri cubi di cemento. È vero gli alberi non servono e danno solo fastidio, per la manutenzione c'è tempo!


Clicca sull'immagine per ingrandirla

L'incidente occorso oggi su via Levantina a Jesolo Lido




6.10.2018 - La panacea all'erosione della spiaggia a Jesolo

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Utopia o realtà ·
Tags: 6.10.2018Lapanaceaall'erosionedellaspiaggiaaJesolo
Autunno a Jesolo e le mareggiate
Jesolo 6 Ottobre 2018
di Claudio Vianello©
La panacea all'erosione della spiaggia di Jesolo in Pineta
Metroman, alias Nicola Manente, colpisce ancora con i suoi 46 metri di spiaggia. Proprio in questi giorni a Venezia c'è il set per il nuovo film della Marvel, Spiderman "Far from Home". Non si sa mai che in un prossimo futuro a Jesolo,  ci siano anche le riprese per il nuovo eroe "Metroman"......

A Jesolo parlare di erosione è tutto un programma, finalizzato ai consensi elettorali, purtroppo. Ve lo ricordate qualche settimana fa, era esattamente il 10 di agosto e sulle bacheche delle edicole jesolane a caratteri cubitali, usciva la notizia: funzionano i pennelli in roccia, raddoppiata la spiaggia in Pineta. Nei giorni scorsi un sopralluogo del vicegovernatore Gianluca Forcolin con il capogruppo di maggioranza Nicola Manente e... Omissis, trapassato remoto.

Jesolo 6 Ottobre 2018 - Non c'è Metroman che possa contenere la forza del mare



23.08.2018 - In attesa dello sbocciar dei fiori della notte

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in DEGRADO AMBIENTALE ·
Tags: 23.08.2018Inattesadellosbocciardeifioridellanotte
A Jesolo non c'è crisi, questo lo dicono i referenti delle associazioni

Decisamente a JesoloLido, non c'è crisi di bidoni!


Jesolo 22 Agosto 2018
di Claudio Vianello©
In attesa dello sbocciar dei fiori, della notte
Lo scrivo spesso da queste mie pagine e periodicamente che a Jesolo Lido, non c'è la volontà di fare la raccolta porta a porta, la raccolta differenziata porta a porta è una tecnica di gestione dei rifiuti che prevede il periodico ritiro presso il domicilio dell'utenza del rifiuto urbano prodotto dalla stessa.
Bene! Che dico, male molto male. Se giri in città e non fai parte del gruppo di lavoro: mi gò da lavorar d'istà (io ho da lavorare d'estate), potresti anche accorgerti di tutto quello che il bellavista jesolano ti potrebbe offrire.
Nella foto e nel filmato qui sotto, puoi vedere un tipico esempio di colorazioni cittadine. Basterebbe così poco perchè te ne accorgessi, metti fuori quella testa dal tuo sarcofago,  ti accorgerai soprattutto verso fine sera che questa "bellezza" diventa un " cesso" cittadino.
Cercar di capire del perchè le attività non si tengano i propri rifiuti in casa, dentro ai bidoni colorati  fino all'ora di chiusura per poi metterli davanti alle stesse per la consegna ad Alisea, è  difficile, forse sono stati abituati male. C'è da dire che comunque ci sono anche attività che lo fanno, come mai questa disquisizione? Io si e tu no? Il problema è uno solo, è un problema di bellavista con tutti quei colori di fioriture serali..
Una vergogna jesolana. Sarebbe ora che questi amministratori comunali tirassero fuori le palle, d'altronde non esiste opposizione in Consiglio Comunale, d'estate anche loro fanno parte del gruppo cittadino: mi gò da lavorar d'istà e no o tempo da perdar! Ma esiste un'opposizione politica? Se ne accorgono un pochino? O sono troppo presi e l'opposizione la fanno dai social, prendendo le notizie sempre e solamente sui social?#robadamatti
Inoltre, che se ne sia accorto qualche politico cittadino che tra tutti quei colori che ravvivano la città dal grigio cemento, manca il bidone per la raccolta delle ramaglie e del verde?
L'incapacità asettica della politica cittadina porta anche a questo. Si lamentano poi che il vicino non fa la differenziata! Sarebbe curioso capire quante multe sono state elevate in questo periodo dai caballero-ispettori ecologici a gratis di Alisea. L'ennesima barzelletta demagogica cittadina.......Continua nei prossimi giorni.

Jesolo 22 Agosto 2018 - I colori del verde jesolano e Alisea



11.08.2018 - L'ultima nata della Holland America Line©, ieri sul litorale jesolano

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Vacanze ·
Tags: 11.08.2018L'ultimanatadellaHollandAmericaLine©ierisullitoralejesolano
La Holland America Line© e la sua ultima nata: la Nieuw Statendam

L'ultima nata della Holland America Line©, ieri sul litorale jesolano
Jesolo 11 Agosto 2018
di Claudio Vianello©
Della serie:
Per chi ieri fosse stato in spiaggia, a Jesolo, non avrebbe potuto non accorgersene di questo gioiello della crocieristica moderna. La Nieuw Statendam, ha più volte solcato il mare jesolano avanti e indietro, dall'alba a notte inoltrata. Questa è la più grande nave da crociera costruita dalla Fincantieri di Marghera per la Holland America Line, controllata dal gruppo Carnival Corporation & Plc., ed è stata varata nel dicembre del 2017, con la posa di due dollari d’argento sull’ultimo ponte della nave, secondo un antica usanza marinara. La Nieuw Statendam prenderà il largo nel prossimo mese di dicembre 2018, con la sua prima destinazione il mare dei Caraibi. Una cosa è certa, ieri la si poteva ammirare dalla spiaggia jesolana nel suo intero splendore, durante ore  e ore di navigazione di prova. Questi i numeri che la contraddistinguono:
  • Stazza lorda: 99.500 ton
  • Lunghezza: 297,18 metri
  • Larghezza: 34,99 metri
  • Capacità passeggeri: 2.666
  • Equipaggio: 1.036


Clicca sopra la foto per vedere le altre

La Nieuw Statendam ieri, davanti alla spiaggia di JesoloLido



21.07.2018 - Sempre meno persone denunciano il furto della bicicletta

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Sicurezza stagione 2018 ·
Tags: 21.07.2018Sempremenopersonedenuncianoilfurtodellabicicletta
Quante sono le persone che dopo aver subito il furto della bicicletta presentano denucia?

Passeggiando sul lungo mare delle stelle


Jesolo 21 Luglio 2018
di Claudio Vianello©
#robadamatti
Ogni anno è la stessa cosa, appena scoppia l'estate sui social si cominciano a vedere i post di biciclette che vengono meno al loro legittimo proprietario. Sarebbe curioso sapere, se tutte queste persone a cui gli viene rubata la bicicletta poi sporgono o sporgeranno denuncia alle autorità competenti. Perchè a quanto mi si dice, in pochissimi si rivolgono/rivolgeranno alle forze dell'ordine, la maggior parte reputa una perdita di tempo. Viceversa, sempre di più sui social appaiono quasi quotidianamente post con la foto di biciclette sparite. Che sia perchè ormai, la maggior parte della gente è demoralizzata nel credere che attraverso le vie legittime si possa ritrovare il maltolto? L'unica speranza oggi nel periodo dei social è: che possa apparire tra i post che la gente pubblica: ritrovata bicicletta.
Un' ultima nota: che ci siano delle zone franche a Jesolo,  dove si possono mettere queste biciclette in stand by?


Di chi sarà mai questa bicicletta?





24.03.2018 - L'ottava edizione della Moonlight Half Marathon di Jesolo

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in SPORT ·
Tags: 24.03.2018L'ottavaedizionedellaMoonlightHalfMarathondiJesolo

Che tristezza la mezza maratona di Jesolo, quest'anno
Questo il nuovo tracciato

A poche settimane dal via della ottava edizione della Moonlight Half Marathon, presentato il nuovo percorso




Jesolo 24 Marzo 2018
di Claudio Vianello©

La nuova mezza maratonina di Jesolo, io l'ho soprannominata " Mussati Half Marathon"


Quest’oggi vi parlerò a malincuore della Moonlight Half Marathon, di Jesolo, edizione 2018, alla quale probabilmente parteciperò essendo già iscritto dallo scorso Novembre 2017.
Che dire, molti di noi atleti podisti si erano iscritti dopo il successo dell’ultima edizione, quella del 2017, proprio per il percorso che oltre ad essere emozionante era pure splendido. Coinvolgeva due comuni quello di Cavallino-Treporti e Jesolo, con la partenza dal faro di Punta Sabbioni, per poi passare tra la laguna Veneta, il Pordelio e arrivando in piazza Mazzini al Lido di Jesolo. Purtroppo quest’anno qualcosa è andato male, questa maratonina, alla sua ottava edizione o meglio questo percorso rodato ormai da molti anni non sa da fare.

[... Continua]
Continua a leggere e guarda le altre immagini ed il filmato



Questo è il logo della prima Maratona di Jesolo, nel 2006

La mezza maratona di Jesolo... il nuovo percorso 2018





17.02.2018 - Riqualificare la città: rendere migliore dal punto della qualità

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Riqualificare la città ·
Tags: 17.02.2018Riqualificarelacittà:renderemiglioredalpuntodellaqualità

Riqualificare la città: rendere migliore dal punto della qualità

(un mio fotomontaggio su come potrebbe diventare la Ex Villa Panto, di piazza Brescia a Jesolo tra non molto)
Chiudete gli occhi e provate ad immaginare se un domani ci fossero 9000 metri cubi di cemento frontemare. E al posto di una villa, sessanta appartamenti



Jesolo 17 Febbraio 2018
di Claudio Vianello©

In questo periodo si sente sempre più spesso, a Jesolo, adoperare la definizione " riqualificare"..
Quale sarà il significato di riqualificare ? Eccolo: rendere migliore dal punto di vista della qualità. Proprio la qualità e non la quantità.
Ma a Jesolo, ill veicolo trainante per la speculazione, è la quantità.
L'anno scorso in questo periodo, poco prima delle elezioni, si parlava molto  della salvaguardia per il consumo zero del suolo jesolano, burlescamente scrivendo!
Diciamocelo che anche il parlamento ha approvato la Legge sul contenimento del consumo del suolo e la riqualificazione urbana, con l'obiettivo di azzerare il consumo del suolo entro il 2050 ( duemilacinquanta), puntando sulla rigenerazione urbana e l’edilizia di qualità che saranno incentivate anche sul piano fiscale.
A quelli che mi leggono vorrei dire che io non sono assolutamente contrario  alla riqualificazione del territorio. Anzi, in città, a Jesolo, ci sono molti interventi che mi sono piaciuti.
Uno dei peggiori viceversa, secondo il mio punto di vista è l'intervento che si sta perpetrando sul frontemare, dove una volta insisteva un albergo e oggi questo albergo è stato relegato in seconda fila per lasciar posto a 64 appartamenti. Se quanto si sta compiendo a Jesolo per l'ex Albergo Tahiti fosse posto in essere anche per la ex villa Panto credo di poter dire che non si possa più parlare di riqualificazione con la qualità ma più semplicemente della quantità!
A voi il resto.......
#roba da matti.

Queste le immagini




Torna ai contenuti | Torna al menu