contatore visite free

15.06.2020 - Un nuovo pericolo sulla pista ciclabile di via Bafile - i documenti di Jesolo - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

La realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Il Blog di Jesolo
Libera informazione Indipendente
Quando la politica latita in città
Vai ai contenuti

Menu principale:

15.06.2020 - Un nuovo pericolo sulla pista ciclabile di via Bafile

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in Amministrazione Comunale ·
Tags: 15.06.2020UnnuovopericolosullapistaciclabilediviaBafile
Un nuovo pericolo sulla pista ciclabile di via Bafile


Two is meglio che one
Jesolo 15 Giugno 2020
di ©Claudio Vianello
I nuovi trabiccoli per la città, voluti dal governo di Conte Casalino & Associated
Già da qualche anno li vedi scorazzare in città. Li reputo, se non si attengono strettamente alle regole, pericolosi soprattutto per gli altri e poi, per quelli che li guidano. Sfrecciano spesso sopra i 30 km orari  per le vie cittadine, ti tagliano la strada in ogni angolo, sbucando da ogni dove. Una cosa è certa, sono degli altri problemi per la polizia locale, quest'ultima poi, non ne aveva già abbastanza di problemi? Invece tak,  te li hanno piazzati come mezzo utile al movimento in città, si proprio loro quelli che cadono dalle cinque stelle.
Questi trabiccoli stanno diventando padroni per le strade cittadine e senza regole. Dopo i risciò sulla pista ciclabile di via Bafile, a Jesolo Lido, eccoli sfrecciare e guidati anche da bambini.
Vi racconto questa: sabato pomeriggio una pattuglia dei carabinieri stava percorrendo un tratto di via Bafile, a una velocità attorno ai 30 km orari. Con il mio scooter li seguivo, di fianco a me a un tratto sfreccia uno di questi trabiccoli, che si mette a gareggiare con la gazzella dei carabinieri per sorpassarla, (cazzo che bravo che sono, avrà detto il guidatore), così in un baleno sorpassa l'auto dei carabinieri, che una volta accortisi lo raggiungono e probabilmente verbalmente  lo redarguiscono, così questo signore ha rallentato la sua folle corsa.
Mi chiedo solo:
1) perchè non rendono il casco obbligatori per questi cosi
2) Perchè non viene fatto l'obbligo dell'assicurazione 3) Sono un vero pericolo per la viabilità così come sfrecciano in città
4) Aspettiamo il morto.
N.d.c.
Le strade italiane si arricchiscono di un nuovo mezzo che prima ancora di riuscire a decongestionare il traffico stradale ha aumentato il numero dei cosiddetti «utenti vulnerabili». Sono circa 25 infatti i casi di incidenti in Italia che coinvolgono monopattini in queste ultime settimane.
Correlati
Clicca sulla foto per ingrandirla e vedere le altre




Torna ai contenuti | Torna al menu