contatore visite free

IMPRENDITORIA - i documenti di Jesolo - I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

La realtà quotidiana senza ipocrisie o casacche di partito
Il Blog di Jesolo
Libera informazione Indipendente
Il disastro della politica locale
Il business della sabbia
Vai ai contenuti

Menu principale:

9.6.2016 - Nuovi posti di lavoro a Jesolo, grazie all'iper Tosano

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in IMPRENDITORIA ·
Tags: 9.6.2016NuovipostidilavoroaJesolograzieall'iperTosano

Nuovi posti di lavoro a Jesolo, grazie all'iper  Tosano


Il nuovo punto di vendita a Jesolo dell' Iper Tosano

Jesolo 9 Giugno 2016

Era il 29 Marzo di quest’anno e il punto di vendita  dell’ iper mercato Bennet ubicato dentro al parco commerciale " I giardini di Jesolo" iniziava a sbaraccare per chiudere definitivamente i battenti, il 20 di aprile u.s.
Da allora sono passate poche settimane e oggi, Giovedì 9 Giugno,  al posto del punto di vendita del Bennet apre l’Iper Tosano.
Tanto di cappello ad un’impresa italiana, che apre un nuovo punto di vendita in questi momenti di crisi così difficili, per tutti i settori e con molta concorrenza.
Il gruppo Tosano ha lasciato il consorzio C3 nello scorso Novembre, un  gruppo di aziende nel settore dei grossisti alimentari, gruppo fondato nel 1972, la prima denominazione fu "Cash&Carry Consorziati", da cui il logo-acronimo C3.
Da allora la famiglia Tosano ha continuato a crescere, ed oggi, con l’apertura del suo undicesimo punto di vendita a  Jesolo, il gruppo punta ad incrementare ulteriormente una solida realtà nella grande distribuzione alimentari, la famiglia Tosano dà lavoro ad oltre 1.500 dipendenti, con un fatturato di 476 milioni di euro e un centro logistico in provincia di Rovigo, per l’esattezza a Palesella di 76mila metri quadrati.

Il gruppoTosano, dopo aver abbandonato il consorzio C3 sta cercando di guadagnare ancora nuove e ulteriori fette di mercato. Il segreto del successo degli Iper mercati Tosano: « un’alta specializzazione nel food con una politica di riduzione dei prezzi, grazie al potere di acquisto, al contenimento dei costi e all’eliminazione di interventi promozionali»

Sperando che il gruppo, possa portare a Jesolo,  ulteriori posti di lavoro  in una città che ha bisogno di lavorare 365 giorni, e non solamente nel periodo estivo.
Buon lavoro all’ Iper Tosano.


 
Queste le immagini passate della chiusura del punto Bennet




Sono oltre 10mila, infatti, i fallimenti registrati nei primi 9 mesi dell’anno, il 19% in più rispetto al dato – già elevato – dell’analogo periodo del 2013

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in IMPRENDITORIA ·
Tags: Sonooltre10milainfattiifallimentiregistratineiprimi9mesidell’annoil19%inpiùrispettoaldatogiàelevatodell’analogoperiododel2013

La settimana scorsa, l'Unioncamere " Unione delle camere di commercio Italiane" ha dato i numeri


Sono oltre 10mila, infatti, i fallimenti registrati nei primi 9 mesi dell’anno, il 19% in più rispetto al dato – già elevato – dell’analogo periodo del 2013. Sul fronte artigianato, per il terzo trimestre consecutivo si registra un saldo negativo tra aperture e chiusure, dovuto soprattutto alla forte riduzione di iscrizioni (record negativo del decennio e oltre 1.000 unità in meno rispetto a quelle, già modeste, registrate nellostesso periodo del 2013).
Questi sono i dati che unioncamere ha comunicato lo scorso 27 Ottobre. Non c'è per niente da stare allegri, questi dati saranno destinati a peggiorare  entro la fine del 2014.

Questo è quanto ha sostenuto il presidente di UnionCamere Ferruccio Dardanello:

“I dati provenienti dal Registro delle imprese indicano il persistere di una fase di stagnazione che sta colpendo il nostro sistema produttivo frenando la spinta a fare impresa e facendo aumentare le attività economiche che portano i libri in Tribunale”, evidenzia il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello. “Il tema chiave, per dare nuove gambe allo sviluppo, è creare le condizioni per far ripartire il mercato interno, dal cui rallentamento dipendono le sorti di tante nostre imprese, e sostenere il coraggio e le aspirazioni di tante persone, soprattutto giovani, che vorrebbero mettersi in proprio.
Per questo, occorre puntare con decisione sulle politiche attive per il lavoro, per far sì che le energie imprenditoriali del Paese possano tradursi in nuove iniziative economiche: un ambito nel quale le Camere di commercio sono particolarmente impegnate, anche attraverso un Network di 87 Sportelli per il sostegno all’imprenditorialità giovanile su tutto il territorio nazionale. In poco più di 5 mesi dal loro battesimo, abbiamo già accolto quasi 4.700 giovani motivati ad aprire una nuova impresa, assicurando loro percorsi mirati di accompagnamento allo start-up”.

Leggi il comunicato integrale


Secondo il mio modesto parere, credo che, da qui a qualche anno, la maggior parte delle imprese motivate dagli incentivi delle start-up, saranno destinate alla chiusura perchè incapaci di creare reddito. D'altronde il "Paese Italia" tassa in un modo forsennato qualsiasi tipo di attività imprenditoriale, ergo non c'è più la volontà da parte delle micro imprese in Italia, di fare impresa.
Chi vuol fare impresa è costretto e/o sarà costretto a emigrare spostando la propria attività in un Paese, dove la tassazione è inferiore rispetto all'Italia.


EVVIVA , LA LUCE!!




Jesolo summer 2014 - Le attività stagionali, quelle lungo le vie del Lido di Jesolo

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in IMPRENDITORIA ·
Tags: Jesolosummer2014LeattivitàstagionaliquellelungoleviedelLidodiJesolo

LE ATTIVITÀ STAGIONALI, COME SARANNO ANDATE IN QUESTA STRANA ESTATE 2014 ?


Una delle tante vetrine rimaste chiuse quest'estate a Jesolo

Benvenute, Partite IVA

Jesolo 19 Settembre 2014

di Claudio Vianello Venti14©

Incontri una persona di Jesolo, una persona che da molti anni ha un'attività stagionale. Ti ferma e si mette a parlare di questa stagione ormai agli sgoccioli, raccontandoti che quest'estate ha incassato meno dello scorso anno, circa il 20%. Però, ha fatto le stesse ore di lavoro degli anni scorsi, pari a 15/17 ore al giorno ( 170 gg circa 2720 ore) senza un giorno di riposo, senza mai aver usufruito di un permesso e si  ritrova in questi giorni a far quadrare i conti.
E ancora, dopo aver pagato quasi tutti i debitori, l'affitto, i dipendenti , telefono,acqua e luce (i servizi), il commercialista e/o ragioniere, le tasse comunali, le tasse provinciali, le tasse regionali ed infine le tasse Italiane,  con le lacrime agli occhi, si confida dicendomi: Claudio  non mi è rimasto nemmeno un solo stipendio pari a quello che ho dato a uno dei miei dipendenti, anzi sono pulito !
Secondo voi, cosa gli si potrebbe dire ? Senza far tanti giri di parole: hai sbagliato lavoro ? Non hai fatto bene i conti ? Forse gli dovevo dire, dovevi far più ore e sgobbare di più ?
No!  Gli ho solo detto questo: quasi tutte le micro imprese Italiane,  eccetto qualche eccezione, sono messe nelle tue stesse condizioni. Questo è fare impresa in Italia oggi, o meglio il sistema Italia è questo. Lo Stato lentamente ti logora e ti manda in sofferenza per troppe tasse e gabelle che devi pagare. Troppe, troppe e ancora troppe sono le tasse e spese varie  da affrontare per una partita IVA !
Poi, scherzando gli ho detto: chiudi tutto  e per il prossimo anno, fai anche tu il venditore in spiaggia di merce contraffatta,  sicuramente guadagnerai di più e non avrai da pagare tanto, come una partita IVA.
Tutti quei proventi che guadagnerai svolgendo questa nuova attività saranno esentasse, inoltre ti potrai abbronzare e tenerti in forma. Potrai rischiare solo il sequestro dei prodotti contraffatti, ma come han fatto quest’anno gli altri venditori illegali, ti getterai in mare, li sarai intoccabile , o no ?... e con questa frase sono riuscito a malapena a rubargli un sorriso !! Che schifo, gente....... siamo ridotti proprio male !!!! Forse dobbiamo ancora meditare sul da farsi ? CHIUDERE !!
In conclusione, di queste situazioni, basta girarsi un po' intorno a Jesolo ce ne sono molte e non voglio dire moltissime! Basterà aspettare qualche giorno ! Tutto questo fa' solo male, purtroppo, rischiando nel fare impresa le nostre imprese si ritrovano a fine stagione con un pugno di mosche............ e poi?







FINALMENTE ARRIVA A JESOLO UN'OTTIMA NOTIZIA SUL FRONTE OCCUPAZIONALE

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in IMPRENDITORIA ·
Tags: FINALMENTEARRIVAAJESOLOUN'OTTIMANOTIZIASULFRONTEOCCUPAZIONALE

Jesolo 6 Giugno 2014

FINALMENTE ARRIVA A JESOLO, UN'OTTIMA NOTIZIA SUL FRONTE OCCUPAZIONALE


Il vecchio "smile " ed il nuovo supermercato " mare" a Jesolo



Aveva chiuso i battenti lo scorso Gennaio il  supermercato Smile con l'attiguo discount di piazza Milano, lasciando in mezzo alla strada i  dipendenti e le loro famiglie, molti dei quali con impegni economici da affrontare. Oggi  sul fronte occupazionale di Jesolo un'ottima notizia, quella che da domani sabato 7 Giugno, riaprirà l'ex supermercato smile con un  nuovo marchio " mare", con la riassunzione di tutti quei 15 dipendenti lasciati a casa a Gennaio e l'assunzione di qualche altro  stagionale.
In un momento così difficile sull'occupazione anche per una città turistica come quella di Jesolo dove le serrande abbassate lungo le vie sono sempre più numerose, c'è  da  ringraziare quegli imprenditori che hanno ancora voglia di investire e creare posti di lavoro in una Italia tanto avara, ingorda e ghigliottinara verso chi ha voglia di fare impresa.
Bravi, a chi crede ancora all'impresa privata,  in questa Italia di scandali e corruzione quotidiana tra i politici e un grazie alla famiglia Borin di Jesolo che da anni è impegnata sul campo imprenditoriale Jesolano.




GLI EMIRI VENGANO AD INVESTIRE IN ITALIA

I documenti di Jesolo, Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo
Pubblicato da in IMPRENDITORIA ·
Tags: GliemirivenganosignoriadinvestireinItaliaERnricoLettavolanegliEmiratiArabiLettavanegliEmiratiArabiachiederelavoro.

GIUSTO PER FARE UN CONFRONTO TRA
ITALIA Vs  U.A.E.
RISULTATO  ITALIA 70% Vs U.A.E. 5%

Mi ricordo l'anno scorso quando " Monti's Von Tassus " andò negli Emirati Arabi a chieder " lavoro " o meglio gli emiri avrebbero dovuto venire in Italia a farsi massacrare dalle tasse. Gli risposero che c'erano già gli Italiani che andavano ad investire negli Emirati

(..) continua a leggere



L'ANNO SCORSO C'ERA ANDATO "MONTI'S VON TASSUS " NEGLI EMIRATI ARABI.
LA PROSSIMA SETTIMANA CI ANDRA' LETTA,
CHIEDERA' AGLI EMIRI DI VENIRE AD INVESTIRE IN ITALIA.

LA RISPOSTA LA LEGGIAMO SUI GIORNALI DEGLI EMIRATI DELL'ANNO SCORSO:

LA STORIA....to be continued ...... PD-PDL = IL BUCO NERO !








Torna ai contenuti | Torna al menu