16.01.2016 - I giardini di Jesolo - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

16.01.2016 - I giardini di Jesolo

2016 > Non voglio mica la luna 2016

Le grandi speculazioni edilizie a Jesolo in questi ultimi decenni cosa hanno portato


Il Parco Commerciale di Jesolo, i giardini di Jesolo

Jesolo 16 Gennaio 2016
di Claudio Vianello Venti16©



La notizia era nell’aria, da molto tempo. Una notizia forte per l’economia jesolana, quella dei grandi interventi sul territorio di Jesolo.
Jesolo, una città che fino a oggi ha vissuto di demagogie politiche, iniziando con il Prg della Lega- Martin, ai mega progetti degli alberghi fronte mare che avrebbero dovuto grattare il cielo, e invece spazzati via dal mare con la prima burrasca, passando per Calzavara e …..finendo all’odierna amministrazione comunale, quella del fantomatico Zoggia & Co.
Solo un inciso e senza infierire di più nell’attuale amministrazione, perché oggi non ne ha bisogno, il harakiri lo sta facendo da sola.
Riporto testuali frasi, come da comunicato stampa emesso dal Comune di Jesolo nel lontano 12 Agosto del 2013 sull’intervento Jesolo-Magica.
"Il risultato che abbiamo ottenuto alla vigilia di Ferragosto è estremamente positivo per la città di Jesolo, perché arriva da una proficua collaborazione tra pubblico e privato. Era importante dare un segnale, vista l’importanza di questo angolo della città, da troppo tempo lasciato al degrado. In questi termini va fatto anche un plauso agli uffici comunali che hanno seguito l’iter burocratico ed hanno avviato la messa in sicurezza dell’area - spiega l’assessore alla sicurezza Luigi Rizzo. Eravamo in presenza di una condizione ambientale e sociale veramente critica. Abbiamo cercato una collaborazione effettiva con l'attuale proprietà e possiamo già dire che il prossimo autunno in quell’area sarà messa in cantiere un'importante opera urbanistica. Un investimento che sarà una boccata di ossigeno per la nostra economia locale".

Fatta questa premessa a onor del vero, riprendo alla notizia forte di apertura di questo mio intervento politico: procedura fallimentare 109/2011 ditta Jesolo Trade Srl. Sicuramente pochissimi potranno dire che tale società la conoscevano, ma se ci aggiungo "I giardini di Jesolo", allora tutti capiranno.
Bisognerebbe che i politici che si sono succeduti fino ad oggi a Jesolo, in questi ultimi vent’anni, ci spiegassero come abbiano fatto ad essere così lungimiranti sui grandi interventi a Jesolo? E cosa hanno portato alla città?
Oggi però, vi voglio parlare di Jesolo Trade Srl, attività commerciale inserita all’interno del parco commerciale" I giardini di Jesolo" e non di altri interventi sul territorio, altri interventi, che saranno oggetto di mia analisi politica, nelle prossime settimane.
L’intervento edilizio I giardini di Jesolo è datato 2004 e ha sconvolto e depauperato per sempre la morfologia della nostra terra.
Diceva Don Abbondio nei Promessi Sposi: "Questo matrimonio non s’ha da fare." Io sono convinto un intervento simile in questa zona non si doveva fare, anzi dirò di più, questo luogo doveva essere preservato, salvaguardato e vincolato da qualsiasi intervento edificatorio. Un’ansa talmente bella, ma parafrasando la follia, un intervento di distruzione del territorio, al quale è stato dato il nome" I giardini di Jesolo".
Certo! Secondo chi aveva investito. La prospettiva non era certamente quella del fallimento, ma di un business, purtroppo, come sempre più spesso accade a Jesolo per i grandi interventi, chi ha investito ha fatto male i conti e il politico, l’allora amministrazione Calzavara ha toppato e oggi la città intera ne paga le conseguenze. Quanti posti di lavoro avevano promesso nel 2004 nel consegnare alla società Jesolo Trade Srl, la concessione edilizia? Sicuramente qualcuno si era compiaciuto di tale intervento, perché avrebbe portato posti di lavoro sul nostro territorio, e invece,  lo si era visto fin da subito la piega che avrebbe preso.
Lunedi 18 Gennaio 2016, alle ore 12:00 presso lo studio del notaio Francesca Guizzo a Jesolo, chi fosse interessato avrà la possibilità di acquistarsi un pezzo di storia jesolana, con una base d’asta di 6 milioni e duecentosessanta quattromila euro, e con successivi rilanci di 20mila, ( più IVA e eventuali diritti d’asta) potrà partecipare all’acquisto di 1/3 del compendio immobiliare di tipo commerciale denominato " I giardini di Jesolo, costituito da un complesso di attività commerciali di varie dimensioni e consistenza, che sviluppano una superficie commerciale complessiva di 24mila mq. Di tale superficie commerciale circa i 2/3 (16.000 mq circa), sono di altra e diversa proprietà: la quota residua di circa 8000mq è di proprietà di Jesolo Trade Srl ed oggetto della vendita.
Le domande di partecipazione all’asta e la documentazione richiesta dovranno essere consegnate a mani dagli offerenti entro e non oltre le ore 11.00 del giorno 18.01.2016 presso lo studio del Notaio dr.ssa Francesca Guizzo in Jesolo (VE), Via Piave Vecchio n. 1.
Ecco, un altro intervento che ha dato i suoi frutti a Jesolo, come la cittadella della musica, la porta Est e non ultima Jesolo Magica che, a leggere i cartelloni pubblicitari del nuovo intervento, messi sul fronte del cantiere, reciterebbe: apertura  2016, quale 2016?

Continua….

Correlati
6.10.2015 JesoloMagica o MagicaJesolo Bibbidi Bobbidi bu, Magica bula

24.07.2014 Jesolo Magica di Zaha Hadid Architects

10.10.2013 - DIRE CHE " JESOLOMAGICA E/O MAGICAJESOLO" SIA UN EUFEMISMO O UN NEOLOGISMO, E' FORSE UTOPIA ?

Altre notizie su JesoloMagica


 
Torna ai contenuti | Torna al menu