contatore visite free

22 maggio 2018 - Ripristino e conservazione dell'ambiente dunale e protezione del litorale - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

22 maggio 2018 - Ripristino e conservazione dell'ambiente dunale e protezione del litorale

2018

Ripristino e conservazione dell'ambiente dunale e protezione del litorale

È così difficile parlare della zona più bella di Jesolo: la pineta

Jesolo 22 maggio 2018

di Claudio Vianello©

Non se ne accorge nessuno e la politica locale dov'è?
La macchia mediterranea di Jesolo
#robadamatti

I politici locali e quelli regionali visitano questa zona di Jesolo, la pineta, sporadicamente. Questa, viene usata  solo in occasione delle post mareggiate per apparire e  raccontarsi con i loro bla,bla e bla sui giornali locali, su quanto hanno fatto e su quello che andranno a fare, prendendosi il merito e scaricandosi un con l'altro le colpe. Ma la verità è una sola, non conoscono la "loro " città e men che meno la pineta, se non attraverso il mero rilascio delle licenze edilizie che sono andate e andranno a depauperare ancora, quel che resta di questo polmone di verde, jesolano.


Se penso solo, che qualche anno fa un politico jesolano, oggi consigliere comunale di maggioranza veniva qua con il metro a misurare il dislivello  della duna creata secondo lui dalla mareggiata, per poi usarlo contro quella maggioranza politica al governo della città, di cui oggi ne fa' pienamente parte, mi vien male, questi sono i politici che Jesolo sforna. Oramai la pineta in questi ultimi vent'anni è solo un tornaconto elettorale e basta.
Ogni anno dopo le regolari erosioni della costa è sempre la stessa solfa: colpa mia, merito tuo, colpa tua e merito mio...........
Viceversa, questa è un'area sottoposta alla conservazione  e protezione del litorale costruita appositamente come recita il cartello con soldi pubblici. Nei giorni scorsi sono entrato in questo lembo di terra  di macchia mediterranea, sperando di trovare quello che il cartello pubblicizza,  una volta dentro però mi sono messo le mani tra i capelli trovando una situazione a dir poco al limite della sopportazione e della decenza umana.
Gabinetti chiusi, porte imbullonate e tutto intorno una cloaca-latrina a cielo aperto, rifiuti di ogni genere e bisogni umani in ogni centimetro di questo "paradiso".
Vergogna? No!
Dire vergogna è poco, sarebbe come dirgli bravi, ormai il termine vergogna nei politici di oggi è un complimento. Amministrare la cosa pubblica e/o il nostro bene comune non esiste più e il buon padre di famiglia è diventato un'utopia. La finalità di oggi nel prestarsi alla politica, è  quello di un tornaconto personale per raggiungere quel "posto al sole, la notorietà" e.......... qualcosa di più. Purtroppo!
Andiamoci a vedere il filmato e le foto ......... il cartello recita: Ripristino e conservazione dell'ambiente dunale e protezione del litorale......



22 maggio 2018 - Ripristino e conservazione dell'ambiente dunale e protezione del litorale




 
Torna ai contenuti | Torna al menu