Parcheggio Pubblico che non c'è di Via Torcello - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Parcheggio Pubblico che non c'è di Via Torcello

Amministrazione Comunale > Opere sul Territorio

Jesolo 25 Luglio 2013


IL PARCHEGGIO CHE NON C'E'
  quattro chiacchiere sui parcheggi pubblici


Una legge Italiana del 1989, la " Legge  Tognoli  122/89 ", dava la possibilità allora, al pubblico ed al privato di attingere a dei finanziamenti Statali a fondo perduto per la realizzazione di parcheggi pubblici sul territorio Italiano.
Jesolo ahimè,  non seppe attingere a questi fondi se non parzialmente ed oggi 2013 il problema dei parcheggi e particolarmente sentito nei fine settimana, e soprattutto in alcune zone del Lido quelle Est ed Ovest.
Nel 1994 fino al 1998 , il Consiglio Comunale di  Jesolo iniziò l'iter per la realizzazione del Master Plan ( il Piano Direttore Generale ) e di conseguenza la stesura del  nuovo " Prg " (Piano Regolatore Generale).
L’ incarico per la realizzazione del  Master Plan venne affidato allo studio  degli architetti "Kenzo Tange Associates di Tokyo", l'intento era quello di dotare la città di Jesolo, di una nuova struttura che gli avrebbe consentito  di crescere e di svilupparsi ordinatamente.

L'introduzione del Master Plan approvato nel 1998 concludeva così: " Ci auguriamo che questo Master Plan possa risolvere i problemi che affliggono attualmente la città di Jesolo e che possa guidare lo sviluppo futuro nella giusta direzione".
A distanza di 15 anni dall' approvazione del Master Plan in Consiglio Comunale, i problemi per Jesolo si sono aggravati, uno dei tanti  problemi ancora da risolvere e che,  forse non troverà più una soluzione  è il problema dei parcheggi pubblici.
Le zone  con più problematiche di parcheggio, sono , quelle della zona Faro – Est è della zona Ovest – Pineta, in quest’ultima  zona c'è un parcheggio pubblico finito, bello, bello e pronto da poter essere usato con una capienza di qualche decina di autoveicoli; Peccato ! Questo parcheggio si trova chiuso e sbarrato con dei manufatti di calcestruzzo come dalle testimonianze fotografiche che ne determinano lo stato in cui si trova.
In tutti i weekend d'estate  la Pineta  viene in pratica, assaltata da  migliaia di autovetture  che non trovando parcheggio, i proprietari le abbandonano ( parcheggiano) un po dappertutto, creando il caos nella zona.
La zona  tra l’altro, è diventata  in questi ultimi anni, meta per  migliaia di camperisti che parcheggiano in zone non attrezzate, anche se esistono le aree attrezzate.
La Pineta di Jesolo 25 anni fa,  un  immenso polmone di verde per tutta la città, oggi invece   è diventata una  zona di mera speculazione edilizia e della macchia mediterranea di un tempo, ne è rimasta molto poca, in cambio la speculazione c'ha portato tantissimo e/o meglio dire: troppo cemento e pochissimi parcheggi !
Benvenuto caos !

L'aggiornamento della Legge Tognoli





 
Torna ai contenuti | Torna al menu