02.04.2014 Al lupo, al lupo del Presidente di Alisea. - Il blog di Jesolo, il blog di Claudio Vianello che ti documenta senza ipocrisie. Ti tiene quotidianamente aggiornato sulla vita politica e non di Jesolo, con commenti, approfondimenti, opinioni sui fatti di attualità in Jesolo e qualche altra notizia" Il Diario di Jesolo - Il Blog " di Jesolo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

02.04.2014 Al lupo, al lupo del Presidente di Alisea.

Rubrica a TuttoTondo > Venti14 TuttoTondo

L'ANNO SCORSO A FINE OTTOBRE L'ALISEA SPA HA INSTALLATO UNA TELECAMERA  
IN VIA EQUILIO DA ALLORA NON E' CAMBIATO NULLA!

A Jesolo "l'arte dei politici locali nei proclami"
L'abbandono dei rifiuti in pubblica via, non viene sanzionato ?


"TuttoTondo"di Claudio

2013                                                       2014

AL LUPO AL LUPO !
Lo scherzo del pastore -
Esopo -
Un pastorello conduceva ogni giorno le sue pecorelle a pascolare.
Si annoiava molto e così decise di fare uno scherzo a tutta la gente del villaggio.
-  Aiuto
…  al lupo al lupo. Cominciò allora a gridare con quanto fiato aveva in gola
Tutti i contadini accorsero armati di forconi e randelli, ma quando arrivarono nel grande prato non videro neanche l'ombra del lupo. Il pastorello rideva a crepapelle :
- Era solo uno scherzo e voi ci siete cascati!!!
Qualche giorno dopo ripeté lo stesso e i contadini allarmati giunsero di corsa al prato .
Presto si accorsero che il pastorello si era giocato un'altra volta di loro.
Un giorno arrivò d'improvviso un intero branco di lupi; il pastorello cominciò a gridare disperatamente:
-  Al lupo al lupo
.
Ma i contadini , credendo a un altro scherzo, non si mossero più. Indisturbati, i lupi, fecero strage di pecore e agnelli.
La morale della favola"CHI MENTE SEMPRE NON E' PIU' CREDUTO QUANDO DICE LA VERITA'"

Jesolo 2 Aprile 2014

Fatta questa premessa scrivo :
Alisea – La città serena.
Nominare il nome di Alisea a Jesolo equivale ad avventurarsi in una miriade di problemi del quotidiano.
Prima del 2000 il servizio di asporto rifiuti in Jesolo era un servizio da andarne fieri, un servizio  che molti comuni limitrofi ci invidiavano, dal 2000 il servizio della raccolta dei rifiuti venne affidato alla nuova municipalizzata Alisea Spa  società del Comune di Jesolo .
In seguito, nel Novembre 2011, il 62,76 delle quote di Alisea Spa fu venduto alla Veritas Spa,
ci furono aspre polemiche in Consiglio Comunale  nelle file del PDL,  oggi al governo della città con il PD, poi  tutto restò come previsto e  la vendita venne formalizzata.
Fatta questa premessa, politicamente c’è da dire che Alisea Spa a Jesolo negli ultimi anni eroga un servizio che è sotto gli occhi di tutti i residenti e…AIUTO… durante il periodo che va dall’ autunno alla primavera c’è da mettersi le mani nei capelli e non parliamo dell'estate.
Ogni tanto per demagogia il Presidente di turno lancia proclami del tipo: SIAMO UNA CITTA’ PULITA – DIMOSTRAMELO ANCHE TU ! (Renato Meneghel 2012). Questa era la campagna di sensibilizzazione voluta allora, chiaramente a spese della comunità, per debellare l’abbandono dei rifiuti da parte di cittadini incivili lungo le vie del Lido…. Ricordo che fu fatta in piena stagione estiva 2012, ma che non risultò vincente, e purtroppo, tutto rimase come prima, ovvero continuò l’abbandono dei rifiuti a cielo aperto.
Già,… al Lido di Jesolo…,ma perché non si vuole risolvere questo problema? Probabilmente per interferenze di categoria ? Dare il via alla raccolta porta a porta e far pagare chi sporca di più sarebbe fin troppo semplice.
Ahimè che ci siano forse dei poteri occulti ? Probabilmente sì, se non si dà il via alla raccolta porta a porta anche al Lido di Jesolo.
Rimane il fatto che, la città è una pattumiera in tutte le stagioni, molti residenti di Jesolo Centro portano le immondizie al Lido e abbandonano di tutto e di più in pubblica via, visto che, a Jesolo Centro non lo possono fare,  tanto di sanzioni non se ne rischiano.
Per adesso l’unica cosa certa è che continuano ad avvicendarsi
i Presidenti di Aliseaed il problema dell’abbandono dei rifiuti non viene…o meglio…non lo si vuole risolvere, probabilmente non lo vedono e non lo odorano soprattutto d’estate, chiusi come sono, nei loro uffici.
Qui, da queste mie pagine, lo evidenzio attraverso immagini e filmati da anni, ma da parte di questi personaggi si continuano a lanciare solo inutili  proclami.
E’ certo che,  la cosa più semplice sarebbe quella di perseguire con sanzioni, questi cittadini modello-sporcaccioni del territorio, i quali, imperterriti, se ne fregano del “ bene comune”
Nell’ottobre del  2013 hanno installato una videocamera in Via Equilio e, come si evince dalle immagini dei filmati, i fatti smentiscono i proclami, da allora nulla è cambiato, l’area è sempre sporca e piena di rifiuti abbandonati sempre e comunque, così viene da pensare che la telecamera non sia in funzione!!!
La curiosità mi dice che  sarebbe da capire quante infrazioni al regolamento di polizia urbana sono state elevate da Ottobre 2013 ad oggi Aprile 2014 , grazie alla videocamera installata.
Sono convinto che ad oggi non è stata elevata nessuna sanzione in Via Equilio, grazie a questa tecnologia!
E adesso, i
l nuovo Presidente dell’Alisea dal 28 Maggio 2013, alias Gianni Dalla Mora dalle pagine della Nuova Venezia del 30 marzo u.s. continua con i proclami del tipo” Una telecamera  è già stata installata e ne stiamo testando il funzionamento”… e ancora “e come Alisea  siamo intenzionati  ad acquistarne altre cinque”.Omissis.
Voglio ricordare al Presidente Dalla Mora che, se si vuole combattere un male, questo deve essere combattuto sul posto e non è necessario rincorrerlo. Molti comuni limitrofi vanno sul luogo a vedere nei sacchi delle immondizie e trovano sempre, o quasi sempre, il malfattore.
Gli dico solo di non fare la fine del pastorello di Esopo .
Acquistare ed installare telecamere non basta, troppo semplice, se poi non ci sarà chi controlla 24 ore al giorno i Video ohh…. E bisogna  anche correre dietro al sozzone, se è necessario… o no !
La smettano di fare proclami insignificanti attraverso i giornali e gli vorrei ricordare, inoltre, che in città si è già iniziato a liberare i magazzini, visto le giornate primaverili…
Se andiamo avanti così,  l’unica cosa certa è che,  in un anno si è dato solo aria alla bocca e come diceva un mio ex collega della Lega dai banchi del Consiglio Comunale di Jesolo negli anni 90:  “Fino ad ora si sono portati a passeggio i passerotti e adesso ? “
Basta spendere soldi di tutti noi, ci vogliono più fatti e non solo vuote parole!!!

Claudio Vianello


02 Aprile 2014
I proclami del Presidente di Alisea non servono




 
Jesolo Lido
I numeri del blog
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu